Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Mal Di Testa Lutto

Cosa significa un mal di testa arrivato dopo un lutto?

Ho 15 anni, un mese fa é venuta a mancare mia nonna e da lì ho avuto mal di testa, sensazione di testa pesante ed adesso sento bruciore e a volte formicolio alla testa, non voglio dirlo ai miei genitori per non farli preoccupare, perciò cerco una risposta, è grave?

Salve. La coincidenza tra l’evento luttuoso e l’insorgere del mal di testa, farebbe propendere per una relazione causale tra i 2 fenomeni. La perdita di un parente è uno stress notevole e la sensazione di malessere che si prova in questi casi è fisiologica. Non so come tu abbia reagito ‘emotivamente’ alla scomparsa di tua nonna. A volte, alcuni sintomi fisici si assumono il compito di esprimere ciò che non riusciamo ad esprimere ad altri livelli (ad esempio, entrando in contatto con le nostre emozioni ed esprimendole agli altri). In tal modo, il tuo mal di testa potrebbe assumere un valore comunicativo: forse ti è più facile dire “ho mal di testa” che “sono triste e nonna mi manca tanto”. Io ti suggerirei di parlarne con i tuoi. Se il tuo corpo sta tentando di comunicare qualcosa, non lasciare che resti inascoltato. Capisco che non vorresti preoccuparli in un momento difficile per la tua famiglia, ma in questo momento credo che tu abbia bisogno di un sostegno e, data la tua giovane età, anche di qualcuno che ti aiuti ad affrontare il problema del tuo mal di testa. I genitori, d'altronde, preferiscono sapere e poter aiutare il proprio figlio piuttosto che scoprire che è stato loro nascosto un problema. Quindi, parlane con loro tranquillamente, questo potrebbe aprire un canale comunicativo importante tra voi, soprattutto in questo momento. Se il mal di testa persiste, ovviamente, è bene che ti faccia accompagnare dal tuo medico e ne parli con lui. Sicuramente saprà rispondere in maniera competente alle tue domande e alle tue preoccupazioni ed, eventualmente, prescriverti degli esami per comprenderne meglio le cause.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Rosamaria Coda
Dr. Rosamaria Coda
(0)
Roma - Via Principe Amedeo,14
Altre risposte di questo specialista
Fame d'aria: come combatterla?
Salve,dato che gli esami medici effettuati sono risultati negativi, si potrebbe originare un'origine psicologica al tuo problema. I sintomi da te descritti potrebbero essere compatibili...
Nausea e bruciore di stomaco: da cosa sono causati?
Salve, prima di tutto credo che dovresti consultare un gastroenterologo, descrivendo in maniera accurata i sintomi, la loro frequenza e intensità. Sarà...
Problemi di acufeni: a che problemi psicosomatici sono collegati?
Salve, gli acufeni dipendono da un malfunzionamento dell'elaborazione centrale dei segnali uditivi. Premesso che il primo specialista a cui rivolgersi...
Colon irritabile dovuto a stress: cosa fare?
Salve, parli di colon irritabile dovuto a stress. Immagino quindi, che ti sia già rivolta ad un gastroenterologo per escludere eventuali patologie organiche...
Senso di soffocamento: che ci sia una causa psicologica?
Salve, immagino ti sia già rivolta ad un otorino e ad un gastroenterologo. Se non l'avessi già fatto, sarebbe opportuno che tu...
Vedi tutte