Vitamina C

Contenuto di:

Con il termine vitamina C si indica il sistema redox acido ascorbico acido deiroascobico. Questa vitamina svolge un ruolo fondamentale nella funzione immunitaria dell'organismo.

Che cos'è la vitamina C?

Vitamina_c | Pazienti.it

La vitamina C, anche nota come acido ascorbico, fa parte del gruppo delle vitamine idrosolubili che comprende anche le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, B9, B12, B17, PP, H).

La vitamina C rappresenta un elemento essenziale per i nostri tessuti connettivi ed è inoltre un ottimo anti-ossidante. Tuttavia il nostro corpo non è in grado di sintetizzare autonomamente la vitamina C, ed è quindi fondamentale mangiare quotidianamente cibi che contengono vitamina C così da garantire il fabbisogno giornaliero di questa vitamina.

Quali sono le funzioni della vitamina C?

La vitamina C ha uno spettro d'azione molto ampio. Le sue principali funzioni sono:

  • biosintesi del collagene, degli acidi biliari e degli ormoni steroidei
  • sintesi di noradrenalina e carnitina
  • assorbimento intestinale del ferro
  • funzione immunitaria

In quali alimenti si trova la vitamina C?

Le dosi giornaliere raccomandate di vitamina C per un adulto si aggirano intorno ai 90 mg per gli uomini e 75 mg per le donne, che possono salire fino a 120 mg durante l’allattamento.

Tra le principali fonti di vitamina C compaiono diversi tipi di frutta e verdure come ad esempio agrumi,  kiwi, pomodori, fragole, patate e broccoli per citare gli alimenti più ricchi di vitamina C. Tuttavia buona parte della quota di vitamina C presente in questi alimenti è persa durante i processi di cottura. L’utilizzo del microonde può ridurre la perdita di vitamina C.

Se la propria dieta non garantisce un adeguato apporto di vitamina C, è sempre possibile ricorrere ad integratori vitaminici. In questi casi, è opportuno verificare che gli integratori siano biologici e realizzati senza l’impiego di additivi chimici.

Bisogna inoltre ricordare che molte bevande e succhi alla frutta contengono già una quota di vitamina C aggiunta, pertanto possono essere un’altra importante fonte di vitamina C.

Quali sono le conseguenze relative a squilibri di vitamina C nell'organismo?

Effetti collaterali dovuti a un eccesso di vitamina C sono molto rari poiché il corpo elimina con le urine le quantità in eccesso; tuttavia dosi elevate possono comportare disturbi allo stomaco e diarrea. Una carenza di vitamina C può provocare:

Qual è il fabbisogno giornaliero di vitamina C?

Come per ogni vitamina, il fabbisogno giornaliero di vitamina C varia in base al sesso e all'età:

  • 40-50 mg per i neonati
  • 15-45 mg per i bambini
  • 65 mg per ragazze adolescenti
  • 75 mg per ragazzi adolescenti
  • 75 mg per donne adulte
  • 90 mg per uomini adulti

I fumatori, le persone soggette a fumo passivo e le donne in gravidanza devono aumentare la loro dose giornaliera di vitamina C.

Quali sono i benefici per la salute della vitamina C?

Per la caratteristica di essere un ottimo anti-ossidante, la vitamina C è in grado di rafforzare il sistema immunitario e di prevenire diverse malattie.

I benefici per la salute della vitamina C includono:

  • Favorisce la rigenerazione della pelle: la vitamina C è un elemento essenziale per la sintesi del collagene, un costituente fondamentale per la formazione dell’epidermide, dei tendini e dei legamenti. La vitamina C aiuta la pelle a rigenerarsi e mantenersi liscia ed elastica, riducendo la formazione delle caratteristiche rughe d’espressione.
  • Favorisce l’assorbimento dei minerali: per il corpo è fondamentale riuscire ad assorbire correttamente i diversi nutrienti presenti nel cibo. La vitamina C può infatti favorire l’assorbimento intestinale di ferro e ridurre lo sviluppo di infezioni.
  • Combatte i radicali liberi: la vitamina C è un potente anti-ossidante e protegge il corpo dai possibili danni provocati dai radicali liberi. La presenza di radicali liberi è associata a maggiori rischi di malattie cardiache, artrite e cancro.
  • Protegge dalle influenze stagionali: la vitamina C rafforza il proprio sistema immunitario rendendolo più efficace nel contrasto di quei virus responsabili di influenze e raffreddori.
  • Migliora le prestazioni fisiche: assumere regolarmente vitamina C migliora le prestazioni fisiche e la forza muscolare, soprattutto nelle persone più anziane. In particolare, l’assunzione di vitamina C prima di svolgere attività fisica migliora l’ossigenazione del sangue e riduce il senso di affaticamento.

Quali sono gli effetti di una carenza di vitamina C?

La deficienza prolungata di vitamina C può provocare lo scorbuto, una malattia i cui sintomi principali sono legati all’impossibilità di sintetizzare il collagene.

Tale condizione colpisce in particolare modo le ossa, i muscoli e il sistema immunitario. Tuttavia oggigiorno, si tratta di una malattia piuttosto rara dal momento che la vitamina C può essere integrata in diversi modi. I sintomi principali associati allo scorbuto sono:

  • sensazione di fatica;
  • lenta cicatrizzazione delle ferite;
  • ulcere;
  • dolori articolari;
  • epistassi;
  • sistema immunitario indebolito.

I problemi per la salute derivati dalla carenza di vitamina C possono peggiorare nel tempo, fino ad arrivare a gravi malattie. Le condizioni più gravi causate da deficienza di vitamina c includono:

Per evitare carenze di vitamina C, è opportuno mangiare regolarmente frutta e verdura biologica oppure ricorrere a diversi integratori multivitaminici così da raggiungere la dose giornaliera raccomandata di vitamina C.

Argomenti: Vitamina C sistema immunitario antiossidante
Stomatitis | Pazienti.it
Stomatite

La stomatite è un'infezione orale causata da un tipo di fungo meglio noto come Candida albicans. La stomatite si manifesta con placche bianche nella bocca e provoca dolore.

Sistema_immunitario | Pazienti.it
Sistema immunitario

Il sistema immunitario è deputato alla difesa dell’organismo, e la capacità di difendersi è definita immunità.

Bacche_di_goji | Pazienti.it
Bacche di Goji

Le bacche di Goji sono note per i grandi benefici per la salute e per le proprietà anti-invecchiamento. Dai cinesi sono chiamate “Il frutto della longevità” e, secondo alcuni nutrizionisti,...

Bacche_inca | Pazienti.it
Bacche di inca

Le bacche di inca nascono come frutto della pianta peruviana Physalis, della specie delle Solanaceae, e sono ricche di sostanze nutritive.

Curcuma | Pazienti.it
Curcuma

La curcuma è una spezia dal colore giallo-arancio di origine indiana, molto impiegata nella cucina mediorientale. Per le sue proprietà benefiche antinfiammatorie è stata sempre ampiamente utilizzata dalla medicina ayurvedica...

Baobab | Pazienti.it
Baobab

Il Baobab è un grande albero tropicale che cresce spontaneamente nel continente africano. Le foglie, il frutto, la corteccia e la radice sono tutte utilizzate per scopi terapeutici e per...