Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Complesso Di Elettra

Complesso di Elettra

Curatore scientifico
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia
Specialità del contenuto
Psicologia

Come si sviluppa il complesso di Elettra?

Freud ha descritto due fasi dello sviluppo psicosessuale femminile:

  • inizialmente la bambina è attaccata alla madre;
  • quando la bambina scopre che la madre non ha il pene, si affeziona al padre e comincia a risentirsi con la madre che incolpa per la sua “castrazione”.

Di conseguenza, secondo Freud, la ragazza tende a identificarsi con la madre e a emularla, per paura di perdere il suo amore. 

Chi ha coniato il termine complesso di Elettra?

Il termine complesso Elettra è spesso associata a Freud, però in realtà è stato Carl Jung a coniarlo nel 1913. Freud in realtà aveva respinto il termine e lo aveva descritto come un tentativo “per sottolineare l'analogia di l'atteggiamento dei due sessi”. Freud stesso ha usato il termine atteggiamento edipico femminile per descrivere quello che oggi chiamiamo il complesso di Elettra. 

Come si risolvono il complesso di Elettra e quello di Edipo?

Al fine di diventare in un adulto di successo con una identità “sana”, il bambino deve identificarsi con il genitore dello stesso sesso, al fine di risolvere il conflitto. 

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Ortoressia
L’ortoressia rientra tra i disturbi del comportamento alimentare ed è caratterizzata da una eccessiva preoccupazione per una alimentazion...
Megalomania
La megalomania è una condizione che porta chi ne soffre a ostentare atteggiamenti di grandiosità e superiorità nei confronti di chi lo ci...
Megalomania
La megalomania è una condizione che porta chi ne soffre a ostentare atteggiamenti di grandiosità e superiorità nei confronti di chi lo ci...