Scleroterapia

Contenuto di:
Curatore scientifico: Dr. Gabriele Bertoni, Medico Chirurgo
Indice contenuto:
  1. Che cos'è la scleroterapia?
  2. In quali casi si effettua la scleroterapia?
  3. Quali sono le complicanze della scleroterapia?
  4. Cosa bisogna fare in seguito ad una scleroterapia?

Che cos'è la scleroterapia?

La scleroterapia è una procedura medica effettuata per trattare vene varicose e varici.

In quali casi si effettua la scleroterapia?

La scleroterapia generalmente viene fatta per scopi cosmetici, ovvero per migliorare l'aspetto di vene varicose e varici, ma la scleroterapia può anche migliorare i sintomi correlati, quali:

  • dolore
  • gonfiore
  • bruciore
  • crampi notturni

Quali sono le complicanze della scleroterapia?

La scleroterapia generalmente è una procedura molto sicura, alcuni effetti collaterali cpossono verificarsi nel sito di iniezione e comprendono:

  • lividi
  • zone rosse rialzate
  • piccole ferite della pelle
  • oscuramento della pelle sotto forma di linee o macchie
  • arrossamento dei vasi sanguigni più piccoli

Questi effetti collaterali di solito vanno via da soli in pochi giorni a diverse settimane. Altre complicazioni della scleroterapia sono meno frequenti, ma possono richiedere un trattamento. Questi includono:

  • infiammazione
  • coaguli di sangue
  • bolle d'aria
  • reazione allergica

Cosa bisogna fare in seguito ad una scleroterapia?

Dopo essersi sottoposti ad una scleroterapia è consigliabile camminare e muovere le gambe per prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Inoltre vi verrà chiesto di indossare calze a compressione o bende, di solito per circa tre settimane, per mantenere la compressione sulle vene trattate.

Il medico probabilmente consiglierà di evitare un intenso esercizio fisico per due settimane dopo la scleroterapia e sconsiglierà l'esposizione al sole delle zone trattate.