Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Farmaci
  3. Meclon 10 Ovuli Vag 100 500mg Alfasigma Spa

Meclon 100 mg + 500 mg ovuli 10 ovuli

Ultimo aggiornamento: 10 febbraio, 2021

Il Meclon è un farmaco indicato per il trattamento di disturbi intimi, come vaginiti, infiammazioni alla cervice uterina, vulvo-vaginiti da Trichomonas vaginalis. 


Principio attivo

Il principio attivo del Meclon è il Clotrimazolo + Metronidazolo, entrambi appartenenti alla categoria degli Antimicotici, in particolare dei derivati imidazolici. 


A cosa serve

Il Meclon è consigliato - come coadiuvante - per la cura di infezioni dell'apparato genitale femminile, generate dalla presenza di microrganismi (Candida albicans, Gardnerella vaginalis) che alterano il naturale equilibrio della flora batterica.  


In gravidanza

Durante i mesi della gravidanza, con prescrizione medica, è possibile assumere il Meclon 500 mg. Lo stesso vale durante l'allattamento. Prima dell'impiego, il consiglio è quello di lavarsi bene le mani. 


Effetti indesiderati

Non si registrano particolari effetti indesiderati, sebbene in alcuni casi possa provocare prurito e bruciore dopo l'applicazione, a causa dell'ipersensibilità a eccipienti e principi attivi. Importante, poi, è evitare il contatto con gli occhi. 


Come conservarlo

Il prodotto (ovuli) va conservato nella scatola, lontano da fonti di umidità e di calore. 

1. Indicazioni terapeutiche
Cerviciti, cervico–vaginiti, vaginiti e vulvo–vaginiti da Trichomonas vaginalis anche se associato a Candida o con componente batterica.
2. Posologia
Lo schema terapeutico ottimale risulta il seguente: 1 ovulo di MECLON in vagina, 1 volta al dì.
3. Controindicazioni
Ipersensibilità verso i principi attivi od uno qualsiasi degli eccipienti.
4. Avvertenze
Informi il paziente di evitare il contatto con gli occhi. L’impiego contemporaneo di Metronidazolo per via orale è soggetto alle controindicazioni, effetti collaterali ed avvertenze descritte per il prodotto summenzionato. Evitare il trattamento con Meclon durante il periodo mestruale. MECLON ovuli va impiegato nella prima infanzia sotto il diretto controllo del medico e solo nei casi di effettiva necessità. Con medicinali contenenti metronidazolo per uso sistemico sono stati segnalati casi di epatotossicità severa/insufficienza epatica acuta, comprendenti casi con esito fatale, con esordio molto rapido dopo l’inizio del trattamento in pazienti affetti da sindrome di Cockayne. Pertanto, in questa popolazione metronidazolo deve essere utilizzato dopo un’attenta valutazione del rapporto rischio–beneficio e solo in mancanza di trattamenti alternativi. Le analisi della funzionalità epatica devono essere effettuate appena prima dell’inizio della terapia, durante e dopo la fine del trattamento, fino a quando i parametri della funzionalità epatica non saranno rientrati nella norma o non saranno raggiunti i valori al basale. Se i valori delle analisi della funzionalità epatica dovessero aumentare notevolmente durante il trattamento, il farmaco deve essere interrotto. I pazienti affetti da sindrome di Cockayne devono essere avvisati della necessità di segnalare immediatamente al medico qualsiasi sintomo di potenziali lesioni epatiche e di interrompere il trattamento con metronidazolo.
5. Interazioni
Nessuna.
6. Effetti indesiderati
Dato lo scarso assorbimento per applicazione locale dei principi attivi Metronidazolo e Clotrimazolo, le reazioni avverse riscontrate con le formulazioni topiche sono limitate a: Disturbi del sistema immunitario: Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili): reazioni di ipersensibilità. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: Molto rari (frequenza <1/10.000): fenomeni irritativi locali quale prurito, dermatite allergica da contatto, eruzioni cutanee. L’eventuale manifestarsi di effetti indesiderati comporta l’interruzione del trattamento.
7. Gravidanza e allattamento
In gravidanza il prodotto deve essere impiegato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.
8. Conservazione
Questo medicinale non richiede alcuna particolare condizione per la conservazione.
9. Principio attivo
Un ovulo da 2,4 g contiene: Principi attivi: Metronidazolo 500 mg; Clotrimazolo 100 mg. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1
10. Eccipienti
Eccipienti: Miscela idrofila di mono, di, tri–gliceridi di acidi grassi saturi.
11. Sovradosaggio
Non sono stati descritti sintomi di sovradosaggio.
Le informazioni pubblicate in questa pagina riportano informazioni farmaceutiche (Foglietto Illustrativo e Caratteristiche principali del Farmaco), sono da intendersi a solo scopo illustrativo; non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni del medico. Per informazioni complete e sempre aggiornate su questo farmaco si consiglia di consultare il portale dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).