Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Farmaci
  3. Vagisil Crema 20g 2 Combe Italia Srl

Vagisil 2% crema tubo da 20 g

Ultimo aggiornamento: 10 febbraio, 2021
Tipologia:
Principio attivo:
Casa produttrice:
Anno:
Prezzo:

Vagisil Crema è una soluzione contro il prurito intimo e il bruciore, dovuti a diversi fattori. 


Principio attivo 

Il principio attivo del Vagisil è la Lidocaina, sostanza comunemente impiegata come anestetico locale

La lidocaina, infatti, consente di anestetizzare i recettori nervosi presenti nella pelle e nelle mucose, eliminando così forme lievi di fastidio e dolore.


A cosa serve

Prurito vaginale e leggero dolore possono essere trattati con Vagisil, sotto consiglio medico. Al contrario, questa crema non è adatta, se si presenta una infezione micotica, come la Candida.


Controindicazioni

Potrebbe manifestarsi in alcuni pazienti una forma di ipersensibilità alla Lidocaina, o agli altri componenti del prodotto. In questi casi, è necessario sospenderne l'uso. 

Il Vagisil non va applicato in caso di lesioni delle mucose. In caso di utilizzo prolungato, possono esserci fenomeni di sensibilizzazione. Ad oggi, non sono disponibili dati clinici evidenti nella donna in gravidanza e, per questo, l’uso del prodotto è controindicato durante i mesi della gestazione.  


Posologia 

Vagisil crema non è consigliato in età pediatrica, ma solo su pazienti adulti. Si consiglia di applicarne uno strato sottile sulla zona interessata dal prurito, dalle 3 alle 4 volte al giorno. 

Il trattamento va seguito per brevi periodi. 


Effetti collaterali

L'utilizzo inappropriato di Vagisil può scatenare effetti collaterali, come reazioni allergiche, seppur rare. 

1. Indicazioni terapeutiche
Prurito vulvare e perianale.
2. Posologia
L’uso del prodotto è destinato a pazienti adulti. Applicare in strato sottile VAGISIL crema sull’area da trattare: l’applicazione può essere ripetuta fino a 3 o 4 volte al giorno, se necessario. Usare solo per brevi periodi di trattamento
3. Controindicazioni
Ipersensibilità alla lidocaina, o agli altri componenti del prodotto e sostanze strettamente correlate da un punto di vista chimico. Età pediatrica. Gravidanza ed allattamento.
4. Avvertenze
Così come per ogni anestetico locale, le eventuali reazioni e complicazioni sono più facilmente evitabili utilizzando i minimi dosaggi efficaci. Porre attenzione negli anziani e nei pazienti gravemente ammalati. Non usare in caso di lesione delle mucose condizione in cui è necessario consultare il medico. L’uso specie se prolungato, dei prodotti per uso topico, può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione, in tal caso è necessario interrompere il trattamento e, se necessario, istituire terapia idonea. Dopo un breve periodo di trattamento, senza risultati, apprezzabili o in caso di sospetta infezione micotica, consultare il medico.
5. Interazioni
Il propanolo prolunga l’emivita plasmatica della lidocaina. La cimetidina può innalzare i livelli plasmatici di lidocaina.
6. Effetti indesiderati
Esclusivamente l’uso estremamente improprio del prodotto può dare effetti sistemici indesiderati. E’ possibile la comparsa, sia pure in casi rari, di reazioni allergiche. Pazienti allergici agli anestetici derivati dall’acido paraminobenzoico (procaina, tetracaina, benzocaina, ecc.) presentano reattività crociata nei confronti della lidocaina.
7. Gravidanza e allattamento
Studi preclinici condotti sul ratto e sul coniglio, non hanno messo in evidenza rischi per il feto. Tuttavia, poiché non sono disponibili dati clinici nella donna gravida, l’uso del prodotto è da considerare controindicato in tale situazione.
8. Conservazione
Nessuna speciale precauzione.
9. Principio attivo
100 g di crema Principi attivi: Lidocaina base g 2,0
10. Eccipienti
Acqua depurata, Acido stearico, Glicerina, Glicerina monostearato, Olio di ricino solfonato, Trietanolamina, Dietilenglicolemonoetiletere, Alcool isopropilico, Profumo di rosa, Clorotimolo, Zinco ossido, Sodio diottilsolfosuccinato.
11. Sovradosaggio
I sintomi di sovradosaggio sono caratterizzati da manifestazioni neuroeccitatorie (tremori, convulsioni seguite da depressione, insufficienza respiratoria e coma) e da alterazioni cardiovascolari con ipotensione e bradicardia. Il trattamento è sintomatico. Eventuali convulsioni possono essere controllate con somministrazione di barbiturici o benzodiazepine ad azione breve. Gli effetti indesiderati sopra riportati ed i sintomi da sovradosaggio imputabili alla lidocaina, non si sono mai verificati con l’uso corretto di VAGISIL, rispettando indicazioni terapeutiche e posologia.
Le informazioni pubblicate in questa pagina riportano informazioni farmaceutiche (Foglietto Illustrativo e Caratteristiche principali del Farmaco), sono da intendersi a solo scopo illustrativo; non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni del medico. Per informazioni complete e sempre aggiornate su questo farmaco si consiglia di consultare il portale dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).