Cambio medico di base, ecco come fare online e offline

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 01 Marzo, 2024

Medico con paziente

Il cambio del medico di base, o medico di famiglia, che sia anche il pediatra può rendersi necessario per diversi motivi: trasferimento in una nuova città, insoddisfazione verso il precedente medico, pensionamento del dottore, esigenza di averne uno più vicino a casa o al lavoro. 

Qualunque sia la ragione, il cambio può essere effettuato facilmente grazie alle procedure telematiche disponibili.

Sebbene possano apparire come procedimenti complessi, in realtà cambiare il medico curante è un'operazione piuttosto semplice.

Vediamo come fare passo passo in questa guida, sia attraverso le procedure online sia recandosi di persona presso gli uffici preposti.

Come cambiare il medico di base

Cambiare il medico di base è un'operazione che si può fare in modo semplice, online oppure recandosi fisicamente presso gli uffici preposti dell'Azienda Sanitaria Locale (ASL) di competenza, per scegliere dalla lista uno tra i medici di base convenzionati disponibili.

Per effettuare il cambio del dottore di famiglia, occorrono alcuni documenti:

  • tessera sanitaria;
  • certificato di residenza o autocertificazione per i pazienti provenienti da altra regione;
  • nominativo o Codice Regionale del medico di base che si vuole scegliere;
  • credenziali per accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico (nel caso della procedura di cambio online).

Cambio medico di base online

La tecnologia oggi consente di cambiare il medico online, senza la necessità di mettersi in fila agli sportelli.

Per il cambio medico di base online utilizzando lo SPID/CIE (Sistema Pubblico di Identità Digitale), si possono seguire questi passaggi. La procedura può variare in base alla regione di residenza e del portale sanitario.

I 10 passaggi per cambiare il medico di base online con SPID sono:

  1. accedere al portale della salute della regione di riferimento;
  2. autenticarsi con le credenziali SPID inserendo il nome utente e la password scelti al momento dell'iscrizione (potrebbe essere necessario anche completare un livello aggiuntivo di autenticazione, come un codice temporaneo ricevuto via SMS o un'app di autenticazione);
  3. entrare nell'area riservata ai servizi al cittadino e cercare la sezione per la scelta del medico di medicina generale. Una volta effettuato l'accesso, cercare la sezione dedicata ai servizi sanitari o al cambio del medico di base. Questa sezione potrebbe essere trovata sotto nomi come "Cambio medico", "Gestione medico di base", "Servizi online", o simili;
  4. selezionare la propria città di residenza;
  5. verificare i medici di base convenzionati disponibili nel proprio comune o in comuni limitrofi;
  6. selezionare il medico prescelto tra quelli che hanno ancora posti disponibili (se il medico è disponibile, si può cliccare sul tasto "Seleziona" e confermare l'operazione;
  7. compilare il modulo online fornendo tutti i dettagli richiesti, che possono includere il codice fiscale, i dati anagrafici e l'indicazione del nuovo medico di base che hai scelto;
  8. allegare copia digitale della tessera sanitaria e del documento di identità;
  9. ricevere conferma dell'avvenuta assegnazione tramite SMS o e-mail (in alcuni casi, la conferma può essere immediata, mentre in altri potrebbero essere necessari alcuni giorni lavorativi);
  10. attendere la lettera di assegnazione del nuovo medico da parte della ASL.

Il cambio diventa effettivo e immediato dalla data di presentazione della domanda online.

undefined

L'accesso al servizio SPID è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ma i tempi di elaborazione delle richieste possono variare in base agli orari di lavoro degli uffici amministrativi regionali preposti.

Per quanto riguarda i medici che hanno raggiunto il numero limite di assistiti che è possibile prendere in carico, è necessario recarsi di persona presso gli sportelli dell'Azienda Sanitaria Provinciale territorialmente competente per effettuare qualsiasi tipo di richiesta, come: riacquisizione dello status di assistito, inserimento di un altro familiare già in carico oppure deroga autorizzata o cessazione/sospensione temporanea.

In tutti questi casi non è possibile completare le pratiche online perché il medico non può accettare nuovi pazienti.

Come cambiare il medico di base presso gli sportelli

Chi preferisce passare attraverso altri metodi per cambiare il medico di base, può usufruire di alternative più convenzionali, come recarsi fisicamente presso gli sportelli di scelta e revoca dell’ASL di riferimento (del nuovo domicilio o residenza se si cambia a causa di un trasferimento, o della stessa ASL se non si cambia  a causa del nuovo domicilio). 

In alcune regioni è addirittura possibile richiedere il passaggio ad altro dottore in farmacia.

LASL rilascia un cedolino da consegnare al nuovo medico di famiglia scelto per sancire il nuovo rapporto e interrompere quello precedente.


Potrebbe interessarti anche:


In genere, per accedere ai servizi si devono rispettare precise fasce orarie, se non giorni specifici. 

Dunque, in questi casi è bene considerare i tempi di attesa. Inoltre, potrebbe essere necessario prenotare l'appuntamento in anticipo.

Domande frequenti su come cambiare il medico di base

Di seguito alcune domande molto comuni sulla procedura per cambiare il medico di base. 

Posso cambiare il medico di base online?

Sì, oggi è possibile cambiare il medico di base online in molte regioni italiane. È necessario accedere al portale della propria ASL di riferimento e seguire le istruzioni per il cambio.

Quali documenti servono per cambiare il medico di base accedendo da SPID?

Per cambiare il medico di base, occorrono la tessera sanitaria, il certificato di residenza e le credenziali per accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico.

Posso cambiare il medico di base più volte?

Sì, è possibile cambiare il medico di base più volte. Tuttavia, è importante ricordare che la scelta del medico di base è un passaggio importante e deve essere fatta con attenzione.

Cosa succede se il mio medico di base va in pensione?

Quando il proprio medico di base va in pensione o cessa la sua attività, è necessario sceglierne uno nuovo. 

In questi casi, non ci sono limiti di tempo per effettuare la nuova scelta utilizzando il servizio online di cambio medico: la sostituzione può essere fatta immediatamente.

I passaggi per sostituire il pediatra sono gli stessi previsti per il medico di medicina generale?

L'iter è identico, l'unica differenza sta nel fatto che il pediatra dev’essere scelto solo per i bambini fino a 6 anni di età. 

Oltre i 6 anni è possibile passare al medico di base per gli adulti. Per i bambini tra i 6 e 14 anni la scelta può essere tra pediatra e medico di famiglia. Al compimento dei 14 anni, la revoca è automatica. 

Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Salute

596 articoli pubblicati