Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Come funziona la nuova Tessera Sanitaria

Come funziona la nuova Tessera Sanitaria

Ultimo aggiornamento – 18 Dicembre, 2017

Tessera Sanitaria: scaduta, duplicato, ecco come funziona

Conoscete la nuova Tessera Sanitaria (TS), com’è fatta e le sue funzionalità? Essa deve essere utilizzata quando ci viene semplicemente richiesto il codice fiscale (identificativo della persona), ma risulta indispensabile anche per accedere ai servizi sanitari, che possono consistere, ad esempio, in una prenotazione di una visita specialistica o nel ritiro dei medicinali in farmacia (per poterne ottenere la detrazione fiscale). È dunque un documento fondamentale che è giusto conoscere ed utilizzare correttamente.

Quali informazioni contiene la nuova Tessera Sanitaria?

La Tessera Sanitaria non è altro che un documento che permette a tutti i cittadini di poter usufruire dell’assistenza prevista dal Servizio Sanitario Nazionale.

Essa contiene una serie di informazioni personali quali:

  • Codice fiscale
  • Dati anagrafici (cognome, nome, sesso, luogo di nascita, provincia e data di nascita)
  • Data di scadenza
  • Eventuali dati sanitari regionali

Inoltre, sul fronte della Tessera Sanitaria si trovano tre lettere in formato braille a sei punti che stanno a indicare la combinazione di tre lettere del nostro codice fiscale ed un microchip dorato che contiene le informazioni del cittadino necessarie per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione.

Il retro della Carta Regionale dei Servizi è di fondamentale importanza se ci si trova in viaggio e si richiede un’assistenza sanitaria all’estero: esso, infatti, costituisce la Tessera Europea di Assicurazione Malattie. Quest’ultima contiene nella parte inferiore una serie di dati che, appunto, vengono visualizzati solo se il titolare necessiti di assistenza in uno Stato estero.

Nella parte superiore, invece, sono esposti i dati personali del soggetto all’interno di una banda magnetica, il codice fiscale in formato barcode e la sigla dello Stato che ha rilasciato la Carta Regionale dei Servizi (nel nostro Paese IT).

Tessera Sanitaria scaduta e duplicato della Tessera Sanitaria: come comportarsi?

La prima Tessera Sanitaria viene inviata automaticamente a ogni neonato e garantisce a quest’ultimo l’assistenza sanitaria per un anno. Non risulta necessaria, pertanto, nessuna richiesta della Tessera Sanitaria anche se, al compimento del primo anno d’età, l’Agenzia delle Entrate provvederà a inviarne una nuova, con durata di sei anni, ma solo per gli iscritti al Servizio Sanitario Nazionale.

È compito dei genitori, quindi, iscrivere il proprio bambino (entro un anno dalla nascita) alla Asl e scegliere, conseguentemente, il pediatra di riferimento. Successivamente, a Tessera Sanitaria scaduta, l’Agenzia delle Entrate provvederà a emettere la nuova Carta Regionale dei Servizi e a inviarla al domicilio del titolare.

In caso di furto, smarrimento o deterioramento è possibile richiedere il duplicato della Tessera Sanitaria senza doversi obbligatoriamente presentare nella Asl di competenza: la domanda può essere effettuata online tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate, dopo aver inserito i propri dati e il motivo della richiesta. Ѐ importante ricordare, però, che la domanda online del duplicato della Tessera Sanitaria può essere effettuata soltanto una volta l’anno.

Cos’è il SistemaTS?

In un’epoca come la nostra, in cui quasi tutto è digitalizzato, non sarebbe stata concepibile una totale assenza di servizi online inerenti all’assistenza sanitaria. Per SistemaTS, infatti, si intende il portale della tessera sanitaria in cui è possibile effettuare una serie di operazioni.

Per poter utilizzare la tessera come Carta Nazionale dei Servizi e per poter accedere al portale online è necessaria l’attivazione presso uno sportello autorizzato della Regione di appartenenza che rilascia i codici pin e puk. Inoltre, per poter usufruire dei servizi online è indispensabile procurarsi un lettore smart card ed il software di gestione (scaricabile semplicemente tramite il portale della tessera sanitaria). Il SistemaTS, oltre a permettere l’accesso alla rete di servizi offerti ai cittadini dalla Pubblica Amministrazione, garantisce un monitoraggio continuo della spesa sanitaria che mira a effettuare una giusta allocazione delle risorse disponibili.

Infine, è utile ricordare che, grazie alla nuova Tessera Sanitaria, è possibile prenotare una visita tramite una cassa automatica, visualizzare i propri referti online e conservare un archivio personale inerente alla propria storia sanitaria.

Mostra commenti
Discopatia cervicale: quel dolore al collo difficile da riconoscere
Discopatia cervicale: quel dolore al collo difficile da riconoscere
I falsi miti sul cancro: ecco quali sono
I falsi miti sul cancro: ecco quali sono
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Arriva l’autunno… e il mal di testa! Che fare?
Arriva l’autunno… e il mal di testa! Che fare?
Rosmarino: un alleato per chi ha poca memoria!
Rosmarino: un alleato per chi ha poca memoria!
Autismo: immagini straordinarie per promuovere e migliorare la ricerca
Autismo: immagini straordinarie per promuovere e migliorare la ricerca
I dolcificanti artificiali potrebbero causare intolleranza al glucosio
I dolcificanti artificiali potrebbero causare intolleranza al glucosio