Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Influenza Victoria

L’influenza “Victoria”: una nuova ondata influenzale

Alessandra Lucivero | Editorial Manager a Pazienti.it

Ultimo aggiornamento – 27 Settembre, 2013

L’influenza “Victoria”: una nuova ondata influenzale

Siete pronti per affrontare l’autunno al meglio? Non mancheranno, anche quest’anno, ceppi influenzali provenienti da Paesi lontani. L’ultimo in arrivo è quello dell’influenza Victoria che, raggiungendo la nostra penisola direttamente dalla lontana Australia, pare proprio che costringerà a un riposo forzato circa 700mila lombardi. La prima ondata del virus sarà favorita dalle temperature di queste settimane, calde di giorno e fredde di sera. Ma cosa fare per evitare di essere colpiti dall’influenza? Le Asl lombarde stanno già effettuando le prime vaccinazioni, spingendo soprattutto i soggetti a rischio a tutelarsi e prevenire il contagio. A Milano sono più di 700 i medici di famiglia che promuovono l’iniziativa delle vaccinazioni, tentando di sensibilizzare i pazienti sulle logiche della prevenzione. L’adesione alla campagna impone ai medici di avere in ambulatorio apparecchi per la rianimazione da utilizzare in caso di reazione allergica al vaccino.

Mostra commenti
Omega 3 e Omega 6: un toccasana per la nostra salute
Omega 3 e Omega 6: un toccasana per la nostra salute
Rimuovere il proprio tatuaggio senza il rischio di cicatrici? Da oggi si può!
Rimuovere il proprio tatuaggio senza il rischio di cicatrici? Da oggi si può!
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Come combattere i crampi muscolari? Una lista dei rimedi più efficaci
Come combattere i crampi muscolari? Una lista dei rimedi più efficaci
La dieta per chi soffre di creatinina alta
La dieta per chi soffre di creatinina alta
Incontinenza: cure farmacologiche ed esercizi mirati per guarire
Incontinenza: cure farmacologiche ed esercizi mirati per guarire
Prolattina alta: quando preoccuparsi davvero
Prolattina alta: quando preoccuparsi davvero