L’Osservatorio nazionale sulla salute della donna premia le RSA attente al benessere e alla dignità del paziente

L’Osservatorio nazionale sulla salute della donna premia le RSA attente al benessere e alla dignità del paziente

Un importante riconoscimento per ben 153 RSA, premiate da Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna, con il “bollino rosa-argento”, con il patrocinio delle più importanti Società scientifiche e Associazioni italiane in ambito geriatrico.

I criteri di scelta delle RSA? Quelli basati sui livelli qualitativi delle strutture: il benessere degli ospiti, la tutela della dignità e la gestione personalizzata delle esigenze e dei bisogni.

La seconda edizione dei Bollini RosaArgento

Il riconoscimento biennale attribuito alle strutture, pubbliche o private accreditate, vede la partecipazione di 12 Società scientifiche e Associazioni, tutte attente a disegnare una mappa-bussola per il paziente.

Gli obiettivi? Proprio quelli di fornire “uno strumento di orientamento per scegliere il luogo di ricovero più adatto per i propri cari non autosufficienti“.

“I Bollini RosaArgento sono una ‘bussola socio sanitaria’ che orienta i familiari e le persone anziane nella scelta delle RSA più attente al benessere e alla tutela della dignità degli ospiti”, afferma Giorgio Fiorentini, Presidente della Commissione Bollini RosaArgento. “Tutto quanto nella logica di curare, ma anche di ‘prendersi cura’ delle persone anziane. Si è creato un network di RSA che, tramite un reciproco confronto informativo e formativo, sviluppa e offre servizi sempre più coerenti alle aspettative degli ospiti. I Bollini RosaArgento sono un ‘rating’ della qualità dei servizi delle RSA”.

Sono stati, dunque, attribuiti da 3 bollini a 60 bollini – a seconda delle caratteristiche constate. Molte RSA premiate si trovano nelle regioni del Nord e del Centro Italia, ma sono entrate anche strutture del Sud, come centri calabresi e sardi.

L’importanza della scelta giusta

Roberto Messina, Presidente Senior Italia Federanziani, ha sottolineato come sia difficile e importantissimo per le famiglie scegliere la RSA giusta. Si tratta, quindi, di “una certificazione tanto più preziosa quanto più complicato è oggi orientarsi nell’offerta rispetto a criteri come la qualità dell’assistenza, il livello dei servizi e il rispetto della dignità del paziente fragile”.

Silvia Piani, Assessore alle Politiche per la Famiglia, Genitorialità e Pari Opportunità, Regione Lombardia, ha ricordato poi la necessità per i familiari di tutelare gli anziani, tenendo anche ben presente il generale aumento della vita media e il conseguente insorgere di nuovi bisogni, che meritano attenzione.

In primis: la dignità umana

Secondo numerosi studi, come affermato da Claudio Mencacci, Presidente Dipartimento di salute mentale ASST FBF Sacco, Milano,  importante evitare che gli anziani ricoverati cadano in depressione o siano apatici, perché queste condizioni faciliterebbero l’insorgere di patologie, come la demenza e la sarcopenia.

Per questa ragione, grande attenzione è stata data alle strutture impegnate a migliorare la qualità di vita dei pazienti, con progetti proprio volti a stimolare le funzioni cognitive, psico-motorie e relazionali e favorire l’autonomia.

Onda ha, quindi, promosso il Concorso Best Practice, rivolto alle RSA appartenenti al circuito 2017-2018, con l’obiettivo di identificare e premiare le migliori prassi sul tema delle terapie non convenzionali. Sono state selezionate le seguenti 8 Best Practice, premiate durante la cerimonia di assegnazione dei Bollini RosaArgento 2019-2020:

  1. Italian Hospital Group – RSA 3 Geriatria (Guidonia, RM)
  2. Casa di Cura Villa Rosa (Viterbo)
  3. KORIAN Vittoria (Brescia)
  4. A.S.F.A.R.M. Azienda Speciale (Induno Olona, VA)
  5. Istituto Geriatrico P. Redaelli (Milano)
  6. RSA Pio Albergo Trivulzio (Milano)
  7. KORIAN Ippocrate (Milano)
  8. KORIAN Il Giglio (Firenze)

Insomma, i nostri complimenti e tanta speranza che in questi anni molte altre strutture intraprendano la strada giusta per migliorarsi e diventare dei punti di riferimento a livello nazionale.


*L’iniziativa Bollini RosaArgento ha il patrocinio di: AIP – Associazione Italiana Psicogeriatria, FNOPI – Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche, Senior Italia Federanziani, SICGe – Società Italiana di Cardiologia Geriatrica, SID – Società Italiana di Diabetologia, SIGG – Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, SIGITE – Società Italiana Ginecologia Terza Età, SIGOT – Società Italiana Geriatria Ospedale e Territorio, SIMG – Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie, SINEG – Società Italiana di Neurogeriatria, SIP – Società Italiana di Psichiatria, SIR – Società Italiana di Reumatologia.

comments powered by Disqus