icon/back Indietro Esplora per argomento

Malattia X: possibile nuova pandemia in arrivo secondo l'OMS

Elena Fazio | Web Content Editor

Ultimo aggiornamento – 26 Settembre, 2023

scopri cos è la malattia X e cosa aspettarsi

La scienza ne discute già dal 2018: il nuovo agente patogeno X ancora non identificato sarà quasi certamente più letale e contagioso di Covid-19. La prima nazione a prepararsi è la Gran Bretagna. 

Le origini della Malattia X 

“L'intensità del contatto umano e animale sta crescendo sempre di più con lo sviluppo del mondo, e questo rende più facile l'emergere di nuove malattie, ma anche i viaggi e il commercio moderni rendono molto più probabile la loro diffusione”, dichiarava nell'anno 2018 il consigliere dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Marion Koopmans, presagendo lo sviluppo di una futura pandemia scatenata da uno dei molteplici virus in circolazione nel mondo.

Viene definita dagli esperti Malattia X, poiché non ne si conosce ancora l'identità, nè il ceppo di provenienza.

Nonostante l’agente patogeno X è al giorno d’oggi ancora sconosciuto, già negli anni scorsi l’OMS chiedeva a gran voce di poter inizializzare procedure di sicurezza e sorveglianza dei virus in via di sviluppo per sopperire ad una possibile pandemia mondiale. Ebbene, l’emergenza globale è scattata nel 2020 con il nuovo Coronavirus e a quanto dice la Scienza non sarà l’ultima.

Le possibili cause scatenanti della nuova pandemia X

Secondo Kate Bingham, una degli esperti che ha presieduto la task force sui vaccini nel Regno Unito tra maggio e dicembre del 2020, esistono alcuni fattori da tenere d’occhio, che potrebbero “aiutare” questa malattia ignota ad espandersi nel territorio globale.

  • globalizzazione;
  • sovrappopolamento;
  • deforestazione.

Tre condizioni che, se non tenute a bada, risulterebbero aumentare di molto il rischio di diffusione del virus da una specie all’altra, nonchè coinvolgere l'intera popolazione mondiale.

Bingham spiega anche che attualmente esistono ben 25 famiglie di virus con migliaia di agenti patogeni al loro interno, ed altrettanti che ancora non sono stati scoperti né identificati, ma che potrebbero potenzialmente minacciare il pianeta nel prossimo futuro. 

Quanto sarà letale la malattia X per l’uomo?

Gli esperti stimano decessi di gran lunga maggiori della pandemia X rispetto a Covid-19 del 2020, con circa un tasso di mortalità del 67%, pari a quello dell’epidemia da Ebola. 

Certamente non tutti i potenziali virus in circolazione potrebbero colpire l’uomo, per questo è necessario, da parte degli esperti, fare stime accurate sul possibile contagio nell'essere umano e adottare strategie immediate per fermare in tempo la diffusione tra le specie.

Il vaccino in 100 giorni: una promessa inglese

Inaugurato pochi giorni fa in Inghilterra, il Vaccine Development and Evaluation Centre (Vdec) è un laboratorio con sistemi di sorveglianza molto avanzati atti ad esaminare ed isolare i virus per i quali ancora non è pronto un vaccino. Le procedure verranno seguite da ben 200 scienziati e scienziate. 

Il laboratorio studierà i vaccini contro qualsiasi pandemia che potrebbe manifestarsi a breve e in futuro. La promessa inglese? Scoprire il vaccino entro 100 giorni dall’individuazione del virus.

L’obiettivo dei 100 giorni posto dalla Gran Bretagna e fissato dal G7 del 2021, è sicuramente ambizioso, ma non impossibile da realizzare se si pensa alla lotta interminabile contro Covid-19, una lotta che deve continuare, secondo gli esperti, anche per la prossima epidemia X, lavorando sui possibili rischi e minacce portate dalla proliferazione e mutazione genetica dei virus esistenti. 

Condividi
Elena Fazio | Web Content Editor
Scritto da Elena Fazio | Web Content Editor

Laureata in Comunicazione, Media e Pubblicità, con specializzazione in Scienza e Salute. Dopo aver collaborato con associazioni no profit in ambito sanitario e psico-oncologico, al momento sono Junior Web Content Editor presso pazienti.it e mi occupo della redazione e scrittura di articoli in chiave SEO. Profondamente affascinata da temi inerenti il benessere e la salute che mirano a fornire informazioni autorevoli ai lettori, guidandoli nelle scelte per raggiungere uno stato di benessere psico-fisico quotidiano.

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Elena Fazio | Web Content Editor
Elena Fazio | Web Content Editor
in Attualità

58 articoli pubblicati

Contenuti correlati
scopri il vape tongue
Sigaretta elettronica riduce il senso del gusto: il fenomeno vape tongue

Recenti studi hanno dimostrato un calo del gusto nei fumatori di sigarette elettroniche. Ecco il fenomeno, "vape tongue", scopri le cause e i sintomi.

scopri il nuovo studio sull'efficacia degli assorbenti mestruali con sangue umano
Arriva il primo studio sui prodotti mestruali utilizzando sangue umano

Dagli Stati Uniti un nuovo studio dimostra per la prima l'efficacia dei prodotti mestruali con l'aiuto di sangue umano. Approfondisci la ricerca qui!

icon/chat