Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Connettivite Mastoplastica

Una donna affetta da connettivite potrebbe sottoporsi ad una mastoplastica additiva?

Buongiorno, a causa di un carcinoma, sarò operata con una quadrantectomia al qse del seno sinistro. Seguiranno radioterapie. Sono molto angosciata oltre che per l'intervento, anche per l'esito sul mio seno (ho una seconda), ho 43 anni. Ho la connettivite indifferenziata (tendente a Sjogren) curata con Plaquenil da 15 anni ,ma in forma inattiva, tanto che il reumatologo ha deciso di farmi fare le radioterapie (a volte scosigliate con queste patologie). L'unica cosa che mi rasserena è pensare che potrò intervenire in qualche modo (lipofilling?) sul seno operato per renderlo più accettabile. Ho sentito dire che però con le connettiviti non sempre si può mettere protesi o fare lipofilling, è vero? Cos'altro poteri fare? La ringrazio molto. Cordialmente.

Buongiorno,
per l'intervento di quadrantectomia è previsto l'utilizzo di  tecniche di chirurgia plastica che, già col primo intervento, minimizzano il discompor estetico.

Successivamente alla radioterapia, si può valutare l'entità dell'asimmetria residua, nonché la qualità della cute radiotrattata: sulla base di questo, si potrà porre l'indicazione per un ciclo di interventi di chirurgia rigenerativa mediante lipostruttura.

Il consiglio è sempre quello di affidarsi ad un centro che preveda la collaborazione multidisciplinare comprendente il chirurgo plastico, il quale dovrà valutarti prima dell'intervento di quadrantectomia: solo così si massimizzano la cura della patologia ed il risultato morfo-funzionale.

Per quanto riguarda il tuo caso in particolare, la presenza della connettività non rappresenta una controindicazione assoluta all'intervento: sarà il quadro clinico ed il colloquio col tuo reumatologo a stabilire la fattibilità dello stesso, valutandone rischi e benefici.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Valentina Loconte
Dr.ssa Valentina Loconte
Lecce - Via Camillo Benso Conte di Cavour, 2, Lizzanello, LE, Italia
Risposte simili
Integratori a base di arginina (L-Arginina): cosa sono?
Buongiorno, personalmente non vedo nessuna controindicazione a vitamine o integratori proteici come quello che ti hanno consigliato. Chiarisciti con il tuo medico a riguardo per...
Asimmetria dei seni: cosa fare?
Innanzitutto, non devi prendere come tassativa l’età di 21 anni: ora ne hai 20 e la ghiandola mammaria ormai ha raggiunto il suo massimo grado...
Ernioplastica: quali sono i tempi di recupero?
L’intervento di addominoplastica con associata una riparazione di un’ernia addominale necessita in linea generale di un ricovero di 3-5 giorni e un periodo...
Altre risposte di questo specialista
Pelle ruvida: come trattarla?
Buongiorno,la tua tipologia di cute potrebbe essere particolarmente sensibile alle depilazioni meccaniche (ceretta): hai mai provato ad eseguire l'epilazione laser, partendo magari da una zona...
Pallina sul lobo: come asportarla?
Buongiorno,la neoformazione di cui parli potrebbe essere sì di origine infiammatoria, come si evince dalla storia clinica che racconti, ma potrebbe anche essersi trasformata in...
Intervento di mirigoplastica: dopo quanto si può fumare?
Buon pomeriggio,il tempo di guarigione medio dopo miringoplastica è di alcune settimane e varia a seconda dei diversi tipi di accessi.Il fumo potrebbe ritardare...
Vedi tutte