Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Dolore Braccio Sinistro Cause

Cosa potrebbe causare un persistente dolore al braccio sinistro?

Da circa un anno, avverto un dolore al braccio sinistro che da l'impressione di peggiorare sempre più. Non è un dolore fisso, delle volte evolve: percepisco una pressione, come se una persona mi stesse tenendo, al bicipite, altre volte sento l'avambraccio intorpidito, altre, lieve formicolio alle dita della mano (soprattutto anulare e mignolo), altre ancora il dolore sale fino alla spalla dando la sensazione di pesantezza, ancora ho la sensazione di calore sparso. Il dolore è quasi costante durante la giornata, delle volte non ci faccio caso, ma quando lo avverto è molto fastidioso. Non avverto dolori al petto. Ho fatto a gennaio 2 ecg a riposo, un holter ed un ecocardiogramma, ho fatto delle radiografie al braccio e non c'è nulla. Ho problemi di supinazione, ma forse dovuti alla mia patologia (ho la spina bifida e idrocefalo). Ho fatto analisi del sangue per controllare ves ed è tutto regolare. Quando percepisco questo dolore al braccio penso subito al cuore. Altre persone mi suggeriscono invece che sia ansia e la mia paura che ingigantisca i sintomi. Spesso devo lavorare al pc e tengo sempre il braccio sinistro (il gomito o zona limitrofa) sul bracciolo della sedia facendo pressione, potrebbe influire? Spero di non aver dimenticato qualcosa e di essere stato chiaro. So che tramite internet non si possono fare diagnosi, ma vorrei capire come muovermi e se posso calmarmi eliminando la possibilità che sia un problema cardiaco. Devo fare una risonanza magnetica, potenziali evocati, etc?

Il dolore, o meglio, la dolenzia del braccio associato a parestesie (dita ed avambraccio con formicolio) potrebbe sottendere una patologia del rachide cervicale; bisognerebbe effettuare una rmn cervicale per escludere una patologia del rachide cervicale e dei neuromeri correlati e delle fibre nervose che innervano il braccio, aggiungendo un'elettromiografia degli arti superiori, controllare se l'idrocefalo è normoteso.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Giovanni Masi
Dr. Giovanni Masi
Bari - Non disponibile
Risposte simili
Terapia intensiva post-operatoria: cos'è?
La fase di risveglio dall’anestesia è una fase particolarmente critica per il paziente, poiché i meccanismi di regolazione e di compensazione dell’organismo non sono ancora...
Week surgery: quali sono i vantaggi?
Il successo degli interventi in regime di day surgery ha permesso di adottare il nuovo modello della week surgery, ovvero una struttura di ricovero funzionante...
Regime di solvenza: che cosa indica questa dicitura?
Tutti i ricoveri con il Sistema Sanitario Nazionale sono gratuiti per il paziente.  Il paziente che non intende avvalersi del Sistema Sanitario Nazionale può richiedere ricoveri...
Altre risposte di questo specialista
Caz Avi: è utile contro la klebsiella?
Si può usare anche se potrebbe selezionare ceppi batterci resistenti, ma l'altra possibilità è somministrare terapia con 2 o più antibiotici contemporaneamente in sinergia,...
Argento colloidale: è più efficace degli antibiotici?
L'argento colloidale si può usare topicamente per la sua azione batteriostatica - battericida quando non è strettamente necessario somministrare antibiotici per via sistemica....
Vertigini e senso di svenimento: cosa li provoca?
Per capire di cosa si tratta, c'è da sapere l'età, il sesso e se assumi dei farmaci, se la pressione arteriosa è nei parametri...
Gonfiore addome destro: cosa potrebbe essere?
Bisogna sapere da quando tempo è comparso. Se è in vicinanza dell'inguine ed è morbido, potrebbe essere un'ernia (se cambia come grandezza la mattina rispetto alla sera,...
Pallina all'inguine destro: cosa potrebbe essere?
Potrebbe essere un linfonodo, ma sarebbe opportuno controllare in altre sedi se ce ne sono altri. Va bene un antinfiammatorio per 3-4 giorni,...
Vedi tutte