Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Ecografia Muscolo Tendinea Cuffia Rotatori

Come si legge un'ecografia muscolo tendinea alla cuffia dei rotatori?

Buongiorno, sono un ragazzo 33enne sano e in salute. Da qualche mese, ho un dolore alla spalla che si protrae poi a tutto il braccio destro. Il dolore si accentua durante i momenti di riposo e soprattutto la notte. Il mio medico di base mi ha prescritto rx rachide cervicale in cui tutto è risultato nella norma. Successivamente, ho eseguito ecografia muscolo tendinea cuffia dei rotatori: “normale conformazione del panno sinoviale acromion claveare. Nella norma, il legamento coraco omerale. Non si evidenziano alterazioni a carico del tendine del capo lungo del bicipite. Regolare spessore ed ecostruttura disomogenea con cisti al 3° medio di 12.5 mm e microcalcificazioni distali da tendinosi, per quanto riguarda il tendine del sovraspinato. Iniziale tendinosi del sottoscapolare. Reperti regolari a livello della porzione posteriore della cuffia. La borsa sottoacromiale-sottodeltoidea non è sovradistesa. Non è presente versamento endoarticolare. Trofismo muscolare conservato." Dopo l'esito di questa ecografia, su prescrizione del medico di base, ho eseguito 3 sedute di onde d'urto per curare le calcificazioni. Nonostante questa terapia, il dolore continua senza sosta. Faccio il cuoco di professione e da circa un anno frequento un corso di nuoto, entrambe le cose forse possono aver procurato questa situazione? Si tratta solo di microcalcificazioni al tendine oppure c'è altro? Cosa posso fare? Vi ringrazio in anticipo per il vostro aiuto e i vostri chiarimenti.

Devi effettuare una buona riabilitazione con mobilizzazione passiva ed attiva dell'arto superiore. Hai delle microcalcificazioni che possono essere eliminate con ultrasuonoterapia.

Le onde d'urto, a volte, non sono indicate. Sicuramente, dopo averle effettuate, avrai avuto ulteriori problemi.

Fai, come detto, l'ultrasuonoterapia con un'ottima mobilizzazione e vedrai che risolverai il problema.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Giampiero Lorenzo Ricucci
Dr. Giampiero Lorenzo Ricucci
Chieti - Via Domenico Spezioli, 42
Altre risposte di questo specialista
Frattura del Colles: quale terapia seguire?
Devi continuare con la mobilizzazione passiva ed attiva. Puoi aggiungere un elettromedicale locale, in questo caso la ionoforesi, per togliere l'infiammazione del sovraspinato, con...
Dolore al ginocchio dopo una caduta: cosa fare?
Per dare una risposta certa, dovrei visionare la RMN. Nel frattempo, puoi applicare del ghiaccio 2/3 volte al giorno. Tieni la borsa del ghiaccio avvolta...
Insensibilità alle ginocchia: che terapie seguire?
Ti consiglio di effettuare, come prima cosa, delle analisi ematochimiche (del sangue), per vedere se ci sono eventuali alterazioni. In...
Vedi tutte
Risposte simili
Terapia manuale in fisioterapia: che cos'è?
La terapia manuale è l'insieme delle terapie che vengono eseguite dal fisioterapista manualmente, agendo su tessuti come muscoli e tendini o in modo diretto sui...
Mal di testa da cervicale: la fisioterapia aiuta?
Il mal di testa può avere un'origine muscolo-tensiva, molto spesso legata alle tensioni alla muscolatura delle spalle e della nuca, che sono in continuità...
Fisioterapia drenante: che cos'è?
L'effetto drenante in fisioterapia si ottiene con il linfodrenaggio manuale o strumentale, detto anche pressoterapia. Il drenaggio coinvolge i distretti corporei...