Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Mucoprolassectomia

Qual è il post operatorio di una mucoprolassectomia?

Buongiorno, ho subito una mucoprolassectomia secondo Longo; dopo una settimana dall'operazione, ogni mattina dopo essere andato di corpo con feci morbidissime, le emorroidi si manifestano all'esterno; a differenza del preintervento però, adesso rientrano (dopo qualche ora) senza manipolazione e durante il giorno non vengono più fuori: questa sarà la condizione normale oppure c'è speranza che col tempo, anche dopo una defecazione, le emorroidi non si manifesteranno all'esterno? Posso farle rientrare manualmente invece di aspettare un paio d’ore? Ho timore che, durante la ripresa dell'attività sportiva (tra un mesetto), non "staranno" al loro posto ed avrò concluso ben poco. Grazie e buon lavoro.

Gentile paziente,
il decorso postoperatorio dopo un intervento di Longo è variabile, ma comunque non è possibile giudicare il risultato dopo una settimana, è indispensabile attendere almeno 40 giorni.
Certamente, è possibile una recidiva, soprattutto se l'indicazione non è stata corretta.
Contattami pure in caso di ulteriori domande.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Nicola Antonacci
Dr. Nicola Antonacci
(0)
Ravenna - Via De Gasperi 8
Altre risposte di questo specialista
Condilomi anali: come si trattano?
Gentile paziente,la terapia dei condilomi recidivi che non rispondono o rispondono parzialmente alla cromoterapia o alla terapia con creme antivirali si giova dell'asportazione chirurgica...
Pallina nera all'orifizio anale: di cosa potrebbe trattarsi?
Gentile paziente, per darti delle risposte più complete riguardo una diagnosi e conseguentemente una corretta terapia, è indispensabile che tu ti sottoponga ad un'accurata valutazione...
Metodo Longo: esiste un'alternativa?
Gentile paziente,prima di porre indicazione ad intervento per la patologia emorroidaria, è indispensabile che la stessa ti provochi dei disturbi tali da alterare le tue...
Colonscopia: come avviene se il canale anale è stretto?
Gentile paziente,nei casi in cui ci sia una stenosi o un restringimento, è possibile utilizzare un colonscopio pediatrico. Per qualsiasi ulteriore domanda, non esitare a...
Colonscopia: come si legge?
Gentile paziente,dalla colonscopia che hai eseguito, risulta un'area di ectopia gastrica nel contesto della mucosa del colon. Ti consiglio di rivolgerti ad un gastroenterologo per...
Vedi tutte

Risposte simili

Adenoma tubolare e polipo iperplastico: cosa significa?
I polipi iperplastici e più ancora gli adenomi del colon-retto (tubulari, villosi, tubulo-villosi) rappresentano delle lesioni pre-cancerose, fortunatamente ad evoluzione discretamente lenta, che di solito,...
Dolore acuto al retto: cosa fare?
Le pomate e altri farmaci ad azione locale, detti topici, generalmente sono utili solo ai farmacisti dal punto di vista puramente economico, mentre risultano pressochè...
Dolore e pus: di cosa si tratta?
Dai sintomi che descrivi, posso dirti che non si tratta di emorroidi, ma di una lesione suppurativa, probabilmente un ascesso e/o...