Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Referto Risonanza Valutazioni

Cosa indica il referto della risonanza magnetica?

Invio il mio referto in seguito ad una risonanza magnetica fatta al ginocchio sinistro. Sono una ragazza di 29 anni che pratica pallavolo, l'infortunio l'ho avuto durante una partita. Il referto è: "avvallamento visibile lungo la marginale osteocondrale del condilo femorale laterale sul versante d'appoggio con modica componente edemigeno-iperemica a carico della spongiosa ossea sottostante, da impatto osseo. Modesto edema postraumatico evidente a carico dello spigolo postero/laterale del piatto tibiale. Microlesione traumatica evidente lungo il bordo inferiore del menisco mediale. Lesione traumatica a carico del tratto ventrale del corno posteriore del menisco laterale. Discreta congestione della guaina periligamentosa del legamento crociato anteriore con fibre francamente assottigliate e sfrangiate nel tratto medio e con decorso ondulato, da distrazione traumatica; si consiglia nuovo controllo con risonanza magnetica a distanza, dopo riduzione dei fenomeni reattivi per meglio definire l'entità del danno. Leggermente angolato il legamento crociato posteriore di regolare spessore e segnale. Distrazione di 1° grado a carico delle fibre del legamento collaterale mediale, regolare il collaterale laterale. Rotula bassa ed atteggiata in lieve obliquità esterna. Irregolarità sclerotiche a carico della limitante rotulea posteriore. Discreta quota fluida intrarticolare ed impegno fluido del recesso retrorotuleo. Infarcimento del recesso semimembranoso superficiale." Cosa significa?

È superfluo in questo caso dilungarsi sulla descrizione di quanto indicato: recati da uno specialista e sottoponiti ad una visita, poichè l'avvallamento potrebbe anche essere indice di una frattura

Il resto poi verrà da sè durante la visita, ma per il momento la cosa più importante è escludere o confermare l'eventuale frattura. 

Porta con te i documenti sanitari in tuo possesso e le immagini.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Giorgio Rotundo
Dr. Giorgio Rotundo
Bologna - Via Guelfa, 76, 40138 Bologna, Metropolitan City of Bologna, Italy
Altre risposte di questo specialista
Sublussazione alla spalla: quando fare fisioterapia?
Salve,in base alle informazioni riferite, posso affermare che la fisioterapia diventerebbe necessaria, soprattutto se si presuppone la spalla abbia grosse necessità funzionali. Personalmente, sconsiglio...
Intervento alle spalle: quando è consigliato?
Salve,la decisione va presa insieme al proprio specialista di fiducia e moltissimo dipende dallo stato del tendine interessato. Se la lesione è di vecchia data,...
Conflitto sub acromiale alla spalla: come trattarlo?
Salve,se tale diagnosi sarà corretta, un approccio fisioterapico può rappresentare scuramente un valido trattamento iniziale. In base all'evoluzione della terapia, si possono attuare anche ulteriori...
Capsulite adesiva alla spalla: come va trattata?
Salve,in genere, per tale problematica, la risonanza magnetica non è di aiuto, la situazione della spalla e la sua evoluzione va valutata ogni mese in...
Intervento per slap lesion: dopo quanto tempo si recupera?
Salve,se correttamente riabilitata, una spalla del genere ritorna a pieno regime in 6 mesi. Ciò significa che puoi fare qualunque attività dopo tale periodo. Ovvio...
Vedi tutte
Risposte simili
Ernia del disco: che cos'è?
Il disco intervertebrale, che è interposto tra 2 vertebre, è costituito da una parte periferica denominata anulus fibroso e una parte centrale, gelatinosa,...
Mal di schiena: quali sono le terapie più adatte?
Bisognerebbe prima di tutto capire da cosa sia dovuto (problemi posturali, muscolari, discopatie, spondiloartrosi).Per ridurre il dolore e prevenire lo stress sulla colonna...
Scoliosi e jogging: sono compatibili?
La scoliosi è una condizione irreversibile della colonna vertebrale. Se la scoliosi non è grave e non provoca dolore forte alla schiena, allora...