Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Trauma Distrattivo Gamba

Con un trauma distrattivo alla gamba è meglio fare subito la fisioterapia o aspettare di togliere la benda?

Buongiorno, mentre saltellavo in palestra, ho avvertito un dolore molto forte al polpaccio sinistro. Sono intervenuta subito con il ghiaccio e la notte con arnica e artiglio del diavolo. Non poggiavo il tallone, ma la punta del piede sì. La mattina seguente sono andata al pronto soccorso perché la situazione era rimasta pressocchè identica. La diagnosi è stata: "trauma distrattivo del mm gemello mediale gamba sinistra", mi hanno fasciato la gamba con bendaggio con ossido di zinco per 5 giorni, a seguire ecografia, assenza totale di carico per 3 settimane, infatti deambulo con stampelle e Brufenolo. Sarà necessario fare la fisioterapia da subito o attendere le 3 settimane senza carico prescritte dal pronto soccorso? Sbenderò la gamba in occasione dell'ecografia e poi attendo comunque indicazioni del dottore. Poiché mi rendo conto di avere tutta la gamba indolenzita da una posizione non corretta, non so se sarà obbligatoria la fisioterapia e se meglio farla subito o attendere la guarigione del muscolo. Ringrazio.

Buongiorno,
in questi casi, si può valutare di velocizzare il processo di guarigione mediante l'utilizzo di taping neuromuscolare applicato con il metodo Blow (taping decompressivo e non compressivo, che fa le grinze dopo l'applicazione).
Il taping neuromuscolare è una tecnica non invasiva e non farmacologica, che attraverso l’applicazione di un nastro adesivo ed elastico con particolari caratteristiche meccano-elastiche offre una stimolazione meccanica in grado di:
  •  creare spazio nei tessuti; 
  • favorire il metabolismo cellulare;
  • attivare le naturali capacità di guarigione del copro;
  • normalizzare la propriocezione neuromuscolare. 
L'assenza di carico che ti è stata prescritta non significa automaticamente controindicazione alla fisioterapia (che può essere effettuata tranquillamente in scarico), sul cui inizio non mi esprimo perchè va valutato comunque attraverso una visita.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Virginia Barghini
Virginia Barghini
Roma - Via del Casale Giuliani, 29, Roma, RM, Italia
Altre risposte di questo specialista
Neuropatia alla caviglia: come trattarla?
Buongiorno,ti consiglio certamente in primo luogo di farti visitare da un neurologo che potrà valutare quanto di sua pertinenza, come ad esempio se necessiti di...
Dolore lombare: come trattarlo?
Buongiorno,la ginnastica posturale è certamente una risposta valida per questo tipo di sintomatologia e all'occorrenza può essere validamente integrata con l'utilizzo di tecniche/metodiche ausiliarie....
Vedi tutte
Risposte simili
Terapia manuale in fisioterapia: che cos'è?
La terapia manuale è l'insieme delle terapie che vengono eseguite dal fisioterapista manualmente, agendo su tessuti come muscoli e tendini o in modo diretto sui...
Mal di testa da cervicale: la fisioterapia aiuta?
Il mal di testa può avere un'origine muscolo-tensiva, molto spesso legata alle tensioni alla muscolatura delle spalle e della nuca, che sono in continuità...
Fisioterapia drenante: che cos'è?
L'effetto drenante in fisioterapia si ottiene con il linfodrenaggio manuale o strumentale, detto anche pressoterapia. Il drenaggio coinvolge i distretti corporei...