Gnocchi di zucca: ricetta base e varianti

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 08 Novembre, 2023

Piatto di gnocchi di zucca

Gli gnocchi di zucca sono una preparazione della cucina italiana tipicamente autunnale. Ma qual è la ricetta per prepararli? Ecco tante idee e consigli utili per cucinare degli gnocchetti alla zucca ricchi di gusto.

Ricetta degli gnocchi di zucca

Come si fanno gli gnocchi di zucca? Ecco una ricetta facile da seguire passo dopo passo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 grammi di zucca cotta 
  • 200 grammi di patate cotte 
  • 1 uovo
  • 30 grammi di formaggio grattugiato
  • 300 grammi di farina 00
  • noce moscata q.b.
  • sale fino q.b. 

La ricetta degli gnocchi alla zucca prevede innanzitutto la cottura di questo ingrediente e delle patate. Si inizia versando la zucca tagliata in una ciotola e aggiungendo un cucchiaino d'acqua; poi si copre con della pellicola per alimenti e si pone a cuocere in microonde per circa otto minuti alla potenza massima, ricordandosi di interrompere a metà cottura per mescolare un po' la zucca.

Si esegue lo stesso procedimento con la patata tagliata a pezzetti, impostando come durata della cottura in microonde circa quattro minuti.

Una volte pronte le due verdure, schiacciarle bene con una forchetta, poi versare la zucca su un piano da lavoro, allargandola bene con la forchetta. Versare le patate sulla zucca e amalgamare bene, poi salare a piacere.

Lasciar raffreddare le verdure, in seguito rompere l’uovo sul composto di zucca e patate, aggiungere il formaggio grattugiato e la noce moscata. Infine, mescolare bene il tutto usando una forchetta.

Aggiungere la farina un po’ alla volta, ricordando che l'obiettivo è quello di ottenere un composto abbastanza morbido, quindi è sarà opportuno usarne il minimo indispensabile. Impastare con le mani incorporando via via la farina, poi, una volte ottenuto un impasto morbido, infarinare il piano di lavoro e stendere l’impasto con un mattarello. 

Si dovrà raggiungere uno spessore di un paio di centimetri e poi con un coltello si dovranno ricavare delle strisce. Arrotolarle fino a formare delle code, tagliarle e dare la forma agli gnocchetti, appoggiandoli mano a mano su una superficie (come ad esempio un piatto o un tagliere) infarinata.

Nel frattempo, porre a bollire l’acqua così da cuocere gli gnocchi appena fatti: questo accorgimento è necessario per evitare che essi si ammorbidiscano troppo. Appena l’acqua bolle, salare e buttare gli gnocchi; saranno pronti non appena saliranno in superficie. Scolarli e poi condirli a piacere

Come fare gli gnocchi di zucca: consigli utili

Esistono dei trucchetti speciali per preparare degli gnocchi con la zucca veramente speciali? Quali accortezze bisogna tenere presente affinché, una volta modellati gli gnocchetti, questi non si sfaldino a contatto con l'acqua bollente ma, invece, rimangano ben saldi? Innanzitutto, uno dei requisiti fondamentali perché questa ricetta riesca alla perfezione è la scelta della varietà di zucca da utilizzare.

Non tutte le zucche, infatti, sono consigliate per la realizzazione di questa preparazione: meglio evitare le tipologie che contengono una quantità eccessiva di acqua perché renderebbero l'impasto troppo umido e, di conseguenza, si tenderebbe ad utilizzare farina in abbondanza, con il risultato che gli gnocchetti diventerebbero duri e poco piacevoli al palato.

La zucca per gnocchi ideale è la varietà Butternut, oppure la mantovana, che si distinguono per la loro polpa compatta e ricca di gusto.

Un altro consiglio da veri esperti è quello di cuocere la zucca la microonde (e non in padella, quindi), in modo da ridurre ulteriormente la quantità di acqua presente all'interno della ricetta; poi, per dosare esattamente le patate necessarie, sarà sufficiente aggiungerne all'impasto tante quanto la metà del peso della zucca.

Oltre a consumarli appena fatti, poi, gli gnocchetti di zucca si prestano molto bene anche ad essere congelati, così da poterli gustare anche a distanza di tempo.

Per conservarli in questo modo si procede così: una volta cotti in acqua salata, tuffarli subito in una ciotola con acqua fredda e lasciarli raffreddare molto bene

Dopo averli scolati, ungere bene un contenitore con dell’olio d’oliva o di semi e versarli all'interno. In questo modo non si attaccheranno tra loro e si potranno conservare in frigo coperti da pellicola trasparente per un paio di giorni.

In alternativa, si possono riporre in congelatore (sistemati in un vassoio e chiusi in un sacchetto per alimenti) e conservare per circa sei mesi. Per cuocerli basterà ributtarli di nuovo in acqua bollente ancora congelati e aspettare che tornino a galla.

Gnocchi di zucca: 3 varianti da provare

La cucina italiana può contare moltissime ricette di gnocchi di zucca, dalle varianti regionali alle versioni senza glutine, fino a quelle che aggiungono ingredienti inediti e inaspettati.

Ecco tre diverse opzioni per rendere questa preparazione ancora più accattivante e adatta veramente e tutti.

Gnocchi di zucca: 3 varianti da provare

Gnocchi di zucca senza glutine

Ingredienti...

Ingredienti:

  • 400 grammi di zucca
  • 250 grammi di farina di riso
  • noce moscata q.b.
  • sale e olio q.b.

Tagliare a pezzi grossolani la polpa di zucca e infornarla per 15 minuti a 180°. Passarla nel mixer e aggiungere sale, pepe e noce moscata alla purea che ne risulterà. Mescolare bene, aggiungendo anche la farina di riso, poi formare gli gnocchetti dividendo l'impasto con le mani e modellandolo in uno o più bastoncini. Lasciare cuocere per pochi minuti in acqua salata gli gnocchi e poi si potranno condire a piacimento.

Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Ricette

1029 articoli pubblicati

Contenuti correlati
Primi piatti estivi: ecco 6 ricette
Primi piatti estivi: le ricette da provare

6 primi piatti estivi da cucinare quando le temperature salgono e si ha voglia di mangiare qualcosa di sfizioso ma, allo stesso tempo, di leggero. Leggi qui.