icon/back Indietro Esplora per argomento

Ricette senza nichel: cosa cucinare se si è allergici

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 20 Gennaio, 2023

Ecco un approfondimento sulle ricette senza nichel

Il nichel è una sostanza molto presente negli alimenti che consumiamo ma, purtroppo, è anche causa di allergie e intolleranze. Quali sono i cibi che si possono consumare senza problemi e quali, invece, sarebbe meglio evitare? Andiamo alla scoperta di cosa possiamo inserire nel menù e delle migliori ricette senza nichel da mettere in pratica.

Ricette senza nichel: cosa mangiare e cosa evitare

Il nichel è una sostanza che, nei soggetti predisposti, può provocare delle reazioni avverse. Si trova comunemente all'interno di numerosi cibi, infatti le persone allergiche o intolleranti dovrebbero prestare particolare attenzione a non consumarli, inoltre, dovrebbero evitare di cucinare utilizzando pentole o utensili realizzati con nichel. Meglio preferire stoviglie e pentolame fatti di vetro, alluminio, pirex o ceramica smaltata.

Quali sono i cibi che contengono un'elevata quantità di nichel e che, quindi, sarebbe meglio evitare?

  • tra la frutta è preferibile non mangiare le albicocche, i mirtilli, le pere, i fichi e l'avocado;
  • le nocciole e le arachidi;
  • spinaci, cipolle, asparagi, carote, patate, pomodori, broccoli, lattuga e cavolo;
  • per quanto riguarda il pesce, no ai crostacei e alla platessa;
  • tra i cereali, è meglio evitare l'avena, il mais e il grano saraceno;
  • lievito in polvere e cacao non andrebbero utilizzati per preparare i dolci.

Ecco un elenco con i cibi concessi:

  • finocchi, melanzane, zucchine, peperoni, cetrioli, radicchio, valeriana e barbabietole;
  • melone, anguria, pesche, banane, agrumi, uva e fragole;
  • lievito madre;
  • latte e tutti i suoi derivati;
  • riso;
  • farina di riso;
  • carne.

Ricette nichel free: come costruire un menù senza nichel

Ricette senza nichel

Quali sono le ricette per allergici al nichel che non dovrebbero mai mancare sulla tavola? Sicuramente sono da preferire quelle che, pur apportando una buona quantità di sostanze nutritive, si caratterizzano per l'assenza di questo elemento.

In molti casi è possibile rendere un piatto "normale" in versione nichel free semplicemente dando la preferenza ad alcuni ingredienti: la farina di riso al posto di quella di grano, oppure determinate verdure (come zucchine, melanzane e radicchio) piuttosto che cipolle, carote e pomodori. Ecco qualche esempio di ricetta adatta anche a chi soffre di allergie o intolleranze particolarmente semplici e veloci da preparare:

Muffin di zucchine

Ingredienti:

  • 150 grammi di farina di riso;
  • 50 grammi di farina di quinoa;
  • 100 grammi di ricotta;
  • 2 uova;
  • 250 grammi di zucchine;
  • Parmigiano;
  • Bicarbonato.

Lavare, sbucciare e ridurre le zucchine a piccoli pezzetti. Aggiungere la ricotta, un pizzico di sale, le uova, due cucchiai di parmigiano e amalgamare bene il composto. Aggiungere le due farine, un filo di olio extravergine di oliva e 10 grammi di bicarbonato di sodio. Poi il composto va messo negli stampini per muffin e questi vanno cotti in forno a180° per circa 20 minuti.

Pizzette di melanzane

Ingredienti:

  • 1 melanzana grande;
  • 1 peperone rosso;
  • 125 grammi di primo sale senza lattosio;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • sale e olio extra vergine d’oliva.

Lavare la melanzana, tagliarla a rondelle non troppo spesse e sistemarle su una teglia ricoperta di carta forno. Aggiungere il sale e, nel frattempo, tagliare a cubetti piccoli il peperone, il primo sale e l’aglio. Condire il peperone con un emulsione a base di olio e poi disporre il tutto sopra le pizzette di melanzana. Cuocere in forno statico a 160° per 30 minuti.

Ricette dolci senza nichel

Panna cotta

Ingredienti:

  • 500 ml di panna fresca liquida;
  • 1 baccello di vaniglia;
  • 10 grammi di gelatina in fogli;
  • 90 grammi di zucchero.

Mettere a bagno i fogli di gelatina in acqua fredda per 10-15 minuti. Incidere il baccello di vaniglia ed estrarre i semi, poi aggiungerli ad un pentolino con la panna liquida, lo zucchero. Scaldare il tutto a fuoco molto basso, girando con un mestolo. Far arrivare a bollore e aggiungere la gelatina. Mescolare fino a quando non ci saranno più grumi nel composto, poi versare il tutto negli stampini e porre in frigorifero per almeno sei ore.

Plum cake

Ingredienti:

  • 3 uova;
  • 125 grammi di yogurt;
  • 100 grammi di zucchero;
  • 300 grammi di farina di riso;
  • 100 grammi di fecola;
  • 100 grammi di olio di riso;
  • la scorza grattugiata di un limone;
  • 8 grammi di cremor tartaro;
  • un cucchiaio di bicarbonato.

Montare le uova con lo zucchero, aggiungere lo yogurt, l’olio, la scorza di limone e amalgamare. Unire infine gli ingredienti restanti, mescolare e versare il composto in una teglia da plum-cake ricoperta di carta da forno. Cuocere in forno a 170° per 35 minuti circa.

Menù per allergici al nichel

Trovare delle ricette per intolleranti al nichel non è semplice perché questa sostanza è molto presente in un'ampia varietà di alimenti. Con un po' di attenzione e un pizzico di fantasia, però, anche chi ha problemi di allergia al nichel potrà soddisfare la sua voglia di gusto. 

Ecco un esempio di menù da provare, dall'antipasto al dolce:

Fiori di zucca in pastella

Ingredienti:

  • 1 confezione di fiori di zucca;
  • olio e sale q.b.;
  • olio di riso per friggere;
  • farina q.b.;
  • paprika in polvere;

Sciacquare delicatamente i fiori di zucca, facendo attenzione a non romperli. Tagliare l'estremità del fiore per aprirlo a metà e poi rimuovere il pistillo interno. Preparare la pastella con acqua, farina, sale e spezie varie: dovrà avere una consistenza densa in modo che i fiori si friggano senza rompersi. Immergere i fiori nella pastella e nel frattempo scaldare l'olio. Quando questo sarà ben caldo, immergere i fiori e friggerli finché non avranno una crosticina dorata.

Risotto al radicchio

Ingredienti:

  • 320 grammi di riso parboiled;
  • 500 grammi di radicchio di Chioggia;
  • 200 grammi di prosciutto crudo a pezzetti;
  • 100 grammi di scamorza affumicata;
  • 1,5 l di brodo vegetale;
  • 50 grammi di burro.

Realizzare un brodo vegetale utilizzando verdure senza nichel, poi pulire il radicchio e tagliarlo in strisce sottili. Tostare il riso con poco olio e versare il brodo vegetale continuando a mescolare. Quando mancano 7 minuti alla cottura, unire il radicchio e il sale. Mantecare con la scamorza e il burro, poi, fuori cottura, unire il prosciutto.

Polpette di zucchine

Tra le ricette per allergici al nichel non possono mancare queste semplici polpette, che sono anche prive di glutine e di lattosio:

Ingredienti:

  • 300 grammi macinato di pollo;
  • 200 grammi ricotta senza lattosio;
  • mezzo bicchiere di latte di riso;
  • 80 grammi di zucchine cotte;
  • pangrattato di riso;
  • olio evo;
  • spezie a piacere (paprika dolce, pepe bianco)

In una ciotola unire insieme il macinato, la ricotta, il latte di riso, le zucchine, il sale, le spezie e amalgamare bene. Aggiungere il pangrattato di farina di riso fino a raggiungere un composto lavorabile e formare le polpette. Cuocere le polpette in una padella con abbondante olio caldo finché saranno dorate. Poi, mettere il coperchio e continuare la cottura a fiamma bassa per almeno 30 minuti.

Angel cake senza nichel

Ingredienti:

  • 450 grammi di albumi;
  • 300 grammi di zucchero semolato;
  • 200 grammi di farina di riso;
  • 6 grammi di cremor tartaro;
  • 1fialetta aroma vaniglia.

In una ciotola mescolare la farina di riso con 100 grammi di zucchero, mentre in un altro recipiente si monteranno gli albumi a neve insieme al cremor tartaro. Pian piano unire lo zucchero che resta e la vaniglia, finché gli albumi non saranno montati a neve ben ferma. Unire i due composti mescolando piano e versare il tutto in una tortiera rotonda non oliata. Cuocere in forno a 170° per 45 minuti

Alcuni consigli per cucinare senza nichel

Oltre a fare attenzione alla scelta degli ingredienti, occorre tenere in considerazione anche altri elementi. Ecco alcuni consigli per limitare al massimo la presenza di nichel nella propria dieta:

  • non utilizzare cibi in scatola;
  • non usare la carta forno in sostituzione dell’alluminio;
  • utilizzare la carta da forno per rivestire eventuali padelle in ghisa;
  • prediligere accessori in ceramica, vetro e teflon.
Condividi
Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr.ssa Irené Matichecchia
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Ricette

891 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Irené Matichecchia
Contenuti correlati
Una galletta di riso soffiato
Tabella alimenti per diabetici

Una tabella con gli alimenti per diabetici suddivisi in base al loro indice glicemico. Ideale da consultare per coloro che devono tenere monitorata la glicemia.

Del cibo congelato
Congelamento degli alimenti: consigli utili e accortezze da osservare

Congelamento alimenti: consigli utili e accortezze per conservare i cibi al meglio. Inoltre, la differenza tra congelazione, refrigerazione e surgelazione.

icon/chat