Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Mammalgia

Mastodinia

Curatore scientifico
Dr. Paolo Madeyski
Specialità del contenuto
Senologia

Cosa intendiamo con mastodinia?

La mastodinia è un disturbo del seno che provoca una sensazione di dolore. La causa più comune di mastodinia  è da ricercare negli effetti degli ormoni sul tessuto mammario nel periodo premestruale femminile ma anche da situazione di microtraumi o da liponecrosi in mammelle specialmente voluminoso

Colpisce prevalentemente il sesso femminile, ma possono soffrirne anche i maschi. In questi casi è legata sempre a fatti ormonali  soprattutto negli uomini con  disturbi epatici (legata allora a ginecomastia).

Quali sono le cause della mastodinia?

Tra le cause più comuni di mastodinia: il dolore è legato all’edema dei tessuti di sostegno alla mammella .Edema che si può accompagnare alla azione degli estrogeni sul tessuto ghiandolare. Una modesta mastodinia  in fase premestruale o mestruale è fisiologica. Quando il dolore diventa più intenso e duraturo, si devono approfondire le indagini, anche se è vero che, almeno inizialmente, il dolore alla mammella non vuol significare avere un cancro.  

Il cancro della mammella è asintomatico e provoca dolore solo in fase tardiva in forme avanzate con ulcerazioni o invasione del capezzolo. Fisiologico è che si accompagni alle prime fasi della montata lattea e dell’allattamento.

Come si cura la mastodinia?

Se si ritiene vi sia alla base uno squilibrio ormonale, per un eccesso relativo di estrogeni rispetto al progesterone, può essere utile usare progesterone o per bocca o sotto forma di gel. Utili anche i fans e qualche leggero diuretico( non per tempi prolungati) .Anche il Tamoxifene (usato per la terapia adiuvante del ca mammario) può essere utile a diminuire la mastodinia, ma i rischi sia a livello uterino che mammario, sono superiori ai benefici. Utili i Fans anche per applicazione locale. Inoltre l’estratto di mirtillo, usato per tempi lunghi, può dare risultato.

Poiché in genere la mastodinia è data da una alterazione ormonale provocata spesso da fatti tensivi (secrezione ormonale dalla ipofisi che è collegata all’ipotalamo , sede delle emozioni ) si possono consigliare blandi sedativi ma si deve convincere la paziente che per problemi piscologici la paziente deve abituarsi a convivere con questo disturbo. Convivere significa vivere con  e quindi la paziente deve solo sapere che in certi momenti della sua vita per motivi fisiologici o psicologici dovrà vivere con una certa mastodinia.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Gonfiore mammario
Il gonfiore mammario è un sintomo comune della sindrome premestruale. Il gonfiore mammario, a volte accompagnato da dolore, può essere la...
Rientro del capezzolo
Il rientro del capezzolo può essere un sintomo di tumore al seno. Nei casi di rientro del capezzolo è opportuno rivolgersi al proprio med...
Tensione al seno
La tensione al seno è un sintomo che può essere riconducibile a diverse condizioni o patologie. In genere corrisponde all'approssimarsi d...