Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Ciecostomia

Ciecostomia

Curatore scientifico
Dr. Alberto Damiani
Specialità del contenuto
Gastroenterologia

Che cos'è la ciecostomia?

La ciecostomia è un intervento chirurgico reversibile.

In cosa consiste la ciecostomia?

La ciecostomia consiste nella creazione di un collegamento tra l'intestino cieco e la parete addominale.

Qual è l'obiettivo della ciecostomia?

Lo scopo della ciecostomia è quello di proteggere l'intestino crasso o altri tratti di intestino, anche solo temporaneamente.

Quando si deve ricorrere a una ciecostomia?

La ciecostomia è necessaria in caso di costipazione grave. Le condizioni che possono portare a una grave incontinenza fecale che potrebbe richiedere un ciecostomia includono:

  • ano imperforato
  • anomalie della colonna vertebrale come la spina bifida

Quali sono i rischi di una ciecostomia?

Generalmente la ciecostomia è ben tollerata. I rischi legati a tale procedura includono:

  • dislocazione del catetere
  • peritonite, causata da errato posizionamento del catetere
  • guasto meccanico del catetere
  • crescita di tessuto nella sede del catetere
  • sanguinamento e irritazione nella sede del catetere
  • infezioni della pelle e altre infezioni in tutto il punto di inserimento del catetere
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Resezione gastrica
La resezione gastrica è un intervento chirurgico di gastrectomia volto a ridurre le dimensioni dello stomaco. Può essere attuato per sana...
Inibitori della pompa protonica
Gli IPP sono una classe di farmaci impiegati per il trattamento della gastrite, dell’ulcera duodenale e del reflusso gastroesofageo. Agis...
Procinetici
I procinetici sono farmaci che stimolano selettivamente la peristalsi dell’apparato gastrointestinale.