Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Prostatectomia

Adenomectomia prostatica

Curatore scientifico
Dr. Andrea Militello
Specialità del contenuto
Andrologia Urologia

Che cos'è la adenomectomia prostatica?

La adenomectomia prostatica a cielo aperto è un intervento chirurgico per rimuovere una parte di un ingrossamento della prostata che sta causando sintomi urinari.

La adenomectomia prostaticaè generalmente riservata per gli uomini che hanno una prostata molto grande, gravi sintomi urinari o altri problemi che devono essere corretti durante l'intervento chirurgico. Durante la adenomectomia prostatica, la parte della prostata che blocca il flusso di urina viene rimossa attraverso un'incisione sotto l'ombelico. Oppure può essere fatto facendo più piccole incisioni nell'addome.

La adenomectomia prostatica è una delle diverse opzioni per il trattamento di un ingrossamento della prostata, una condizione chiamata anche iperplasia prostatica benigna. Per determinare la scelta del trattamento migliore, il medico valuterà la gravità dei sintomi e la dimensione e la forma della prostata. La adenomectomia prostatica è generalmente riservata per gli uomini che hanno una prostata relativamente grande e per gli uomini per i quali altre opzioni di trattamento chirurgico non sono disponibili. Il gold standard dell'intervento rimane comunque la resezione endoscopica, TURP, o la vaporizzazione laser

Perché si ricorre alla prostatectomia?

La prostatectomia allevia i sintomi urinari e le complicazioni derivanti dal flusso di urina bloccato. Questi possono includere:

  • frequente bisogno urgente di urinare
  • difficoltà di iniziare la minzione
  • minzione lenta
  • aumento della frequenza della minzione durante la notte (nicturia)
  • arresto e avvio multiplo durante la minzione
  • sensazione di impossibilità a svuotare completamente la vescica
  • infezioni delle vie urinarie

La prostatectomia può anche essere fatta per trattare o prevenire complicazioni dovute al flusso bloccato di urina, come:

  • ricorrenti infezioni del tratto urinario
  • danno renale
  • danni alla vescica
  • sangue nelle urine

La prostatectomia allevia i sintomi urinari, ma è a rischio più elevato di complicanze rispetto ad altre procedur della prostata. Inoltre richiede un tempo di recupero più lungo. Per questo motivo, la prostatectomia avviene solo in determinate circostanze. Può essere un'opzione se si dispone di:

  • prostata molto grande
  • problemi vescicali o altri problemi che possono essere riparati durante l'intervento chirurgico
  • sanguinamento della prostata

Quali sono i rischi correlati alla prostatectomia?

La prostatectomia può causare problemi temporanei dopo l'intervento chirurgico e anche effetti collaterali ed indesiderati a lungo termine, i rischi della prostatectomia sono:

  • incontinenza
  • orgasmo a secco
  • infezioni del tratto urinario
  • disfunzione erettile
  • restringimento (stenosi) del collo della vescica e dell'uretra
  • gravi emorragie

Quali sono i risultati di un'intervento di prostatectomia?

La prostatectomia offre sollievo a lungo termine dei sintomi urinari a causa di un ingrossamento della prostata. Anche se è la procedura più invasiva per il trattamento di un ingrossamento della prostata, le complicanze gravi sono rare. La maggior parte degli uomini che hanno la procedura generalmente non hanno bisogno di trattamenti ulteriori.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Orchidopessi
L’orchidopessi è un’operazione chirurgica che si pratica nei casi di criptorchidismo per portare il testicolo nella giusta sede, lo scrot...
Diuretici
I diuretici sono farmaci con proprietà antipertensive: incrementano infatti la quantità di acqua e sale da espellere dal corpo attraverso...
Sildenafil
Il sildenafil, conosciuto anche come Viagra, è un medicinale che appartiene alla classe degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5, ...