Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Diuretici

Diuretici

Diuretici
Curatore scientifico
Dr. Andrea Militello
Specialità del contenuto
Urologia

Cosa sono i diuretici

I diuretici sono dei farmaci che mirano a incrementare la quantità di acqua e sale da espellere dal corpo attraverso le urine. Spesso, i farmaci diuretici vengono prescritti per trattare stati di pressione alta, poiché agiscono come antipertensivi.

Farmaci diuretici

Esistono diversi tipologie di farmaci diuretici

  • Diuretici tiazidici - Sono i più comunemente prescritti, spesso utilizzati per trattare i casi di ipertensione. Questi farmaci non solo riducono l’accumulo di fluidi nel corpo, ma favoriscono anche il rilassamento dei vasi sanguigni. In base alle condizioni, possono essere prescritti in concomitanza a terapie antipertensive.
  • Diuretici dell’ansa - Impiegati per trattare le insufficienze cardiache.
  • Diuretici risparmiatori di potassio - Altre tipologie di diuretici comportano una perdita di liquidi e di potassio, causando aritmie. Al contrario, i diuretici risparmiatori di potassio svolgono la loro funzione senza causare una significativa riduzione di questo importante elemento nutritivo. Questi farmaci, difatti, possono essere prescritti ai soggetti con bassi livelli di potassio. Tuttavia, sono sconsigliabili a chi è affetto da pressione alta perché, come tutti i diuretici, non agiscono come antipertensivi.
  • Diuretici inibitori dell’anidrasi carbonica.
  • Diuretici osmotici - Sono utilizzati per ridurre la pressione intracranica e intraoculare, e per eliminare le tossine attraverso i reni.
Tutti i tipi di diuretici permettono al corpo di perdere molti fluidi attraverso le urine.

Diuretici naturali

Come è stato descritto in precedenza, i diuretici sono delle sostanze in grado di aumentare la quantità delle urine per eliminare l’acqua in eccesso. Spesso, la ritenzione idrica affligge molte persone e pertanto, seguendo semplicemente una dieta ricca di diuretici naturali, è possibile eliminare l’acqua in eccesso e il gonfiore di gambe, caviglie, mani e piedi.

I diuretici naturali più comuni sono:

  • Caffè - Grazie al suo contenuto di caffeina, può avere effetti diuretici.
  • Estratto di dente di leone - Si tratta di un integratore a base di erbe molto popolare, caratterizzato da un alto contenuto di potassio, che stimola la produzione di urina.
  • Equiseto - Rimedio erboristico per ridurre la ritenzione idrica, venduto sia in capsule sia sotto forma di tè.
  • Prezzemolo - Noto da tempo nella medicina popolare, se assunto in forma di infuso permette di ridurre la ritenzione idrica.
  • Tè di ibisco - Conosciuto anche come rosella, ha diversi effetti benefici sull’organismo, tra cui l’abbassamento della pressione nelle persone ipertese e la riduzione della ritenzione idrica.
  • Cumino - Spezia utilizzata in cucina, specialmente nella preparazione del pane, dei dolci e delle torte, da tempo considerata un rimedio naturale per disturbi digestivi, mal di testa e nausee mattutine. Nella medicina popolare marocchina è anche considerato un potente diuretico;
  • Tè verde e nero - Presenta un effetto diuretico grazie alla presenza di caffeina.
  • Nigella sativa - Nota anche con il nome cumino nero, è una spezia con proprietà medicinali, l’effetto diuretico compreso.

Alimenti diuretici

Quando si è mangiato in abbondanza e in maniera sregolata, specie se in un arco ristretto di tempo, è necessario disintossicare l’organismo dalle varie sostanze. Il modo migliore, in questi casi, è indirizzare la propria dieta su alcuni cibi detox con un’azione diuretica sull’organismo, eliminando non solo l’acqua in eccesso ma anche le tossine.

I cibi diuretici per eccellenza sono frutta e verdura, poiché contengono alti livelli di acqua.

In particolar modo, gli alimenti diuretici sono: 

  • Cetriolo e cocomeri
  • Mirtilli rossi
  • Anguria
  • Sedano
  • Zenzero
  • Carote
  • Limoni

Effetti benefici dei diuretici

La condizione più comune trattata con i farmaci che facilitano la diuresi è l’ipertensione. Infatti, questi farmaci riducono la quantità di liquidi nel sangue e aiutano ad abbassare la pressione sanguigna.

Anche l’insufficienza cardiaca congestizia è trattata con i diuretici, in quanto tale condizione impedisce al cuore di pompare in maniera efficace il sangue attraverso il corpo, causando un edema, cioè un accumulo di liquidi. I diuretici favoriscono la riduzione di tale accumulo di fluidi.

Effetti collaterali dei diuretici

Se assunti nelle quantità prescritte, i diuretici sono generalmente ben tollerati.

Tuttavia, gli effetti collaterali dei diuretici più comuni sono:

  • Mancanza di potassio
  • Accumulo di potassio, per i diuretici risparmiatori del potassio
  • Bassi livelli di sodio
  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Sete
  • Incremento degli zuccheri nel sangue
  • Crampi muscolari
  • Aumento del colesterolo
  • Sfogo cutaneo
  • Gotta
  • Diarrea
Gli effetti collaterali più gravi, che si possono presentare solo raramente, comprendono: 

  • Reazioni allergiche
  • Insufficienza renale
  • Battito cardiaco irregolare (aritmia)
In caso di riscontro di effetti collaterali di diuretici, è necessario avvisare il proprio medico curante, il quale potrebbe cambiare trattamento in corso, per limitare gli eventi avversi.
Il consiglio è di non interrompere una cura a base di diuretici, senza aver prima avvisato il medico, anche se si dovessero presentare effetti collaterali indesiderati.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Litotrissia
La litotrissia è la tecnica che utilizza il litotritore, uno strumento che genera onde d'urto acustiche ad alta energia; essa viene utili...
Cistectomia
È un intervento chirurgico con in quale si rimuove tutta o in parte la vescica. Di solito viene usata nella cura del cancro.
D-mannosio
Il D-mannosio è un integratore completamente naturale, assunto quando si hanno problemi di cistite.