Cacca verde neonato: che cosa sapere?

Ludovica Cesaroni

Ultimo aggiornamento – 28 Novembre, 2022

Scopriamo quando e se allarmarsi se il neonato presenta cacca verde

Può capitare, che cambiando il pannolino ci si accorga che il bambino ha fatto la cacca verde. Cosa fare? L’importante è non allarmarsi: esistono infatti più cause che possono determinare il colore verde nelle feci di un bambino appena nato.

Scopriamone di più.

Colore delle feci del neonato

undefined

La cacca verde nel neonato non è l'unico colore. Anzitutto, è importante sapere che il neonato non produce feci come quelle dei bambini più grandi o degli adulti. I primi mesi sono infatti di assestamento dell’organismo, anche per quel che riguarda l’intestino. 

I colori delle feci possono essere

Nero o nero-verdognolo

Tipicamente, la prima cacca del neonato, che si chiama meconio, ha un colorito nero (o nero-verdognolo), è di consistenza densa e appiccicosa e completamente inodore o quasi. 

Il meconio è una tipologia di feci particolare, atta a espellere le sostanze assimilate mentre il bebé si trovava ancora nell’utero materno.

Tra queste sostanze sono comprese:

  • liquido amniotico;
  • urina;
  • residui cellulari.

Verde-marrone

Dopo 3-5 giorni dalla nascita compaiono le cosiddette feci di transizione, che presentano colore verde-marrone e una consistenza più morbida. 

Questo avviene quando il neonato ha iniziato a consumare piccole quantità di latte che vengono quindi digerite dall’intestino. 

È a questo punto che comincia a formarsi la prima vera cacca del neonato.

Giallo o verdognolo

Il lattante (bambino allattato esclusivamente al seno materno) produce generalmente feci di colore giallo o verdognolo, di consistenza cremosa e morbida e a volte anche liquida. 

Al suo interno a volte si possono trovare residui di latte materno digerito sotto forma di puntini bianchi.

Marrone chiaro, con punte giallo-verdi

I bambini allattati con latte artificiale, invece, producono feci di colore marrone chiaro, tendente al giallo-verde e con consistenza pastosa e un odore più persistente.

Ogni bambino produce, poi, delle feci diverse e i genitori impareranno presto a distinguerne il tipo aspetto, notando immediatamente quando esse si mostrano differenti dal solito per colore, odore e consistenza.

Una volta che il bambino è svezzato, le feci cambiano ancora il loro aspetto, iniziando ad adeguarsi alle feci normali: esse assumono un colore marrone o marrone scuro, aumentano di consistenza e intensificandosi nell’odore. Tuttavia, potrebbe ancora capitare di vedere feci di colore diverso ed è importante verificare se il motivo può essere tra quelli sotto elencati.

Feci verdi nel neonato: quali sono le cause

Come si è visto, la cacca del neonato cambia per colore, consistenza e odore molte volte nei primi mesi di vita del bambino.

Se, dunque, il bebé produce cacca verde, possono esservi diversi motivi, alcuni di natura fisiologica, altri di natura patologica:

Latte materno

I lattanti che assumono latte materno tendono a produrre feci più verdi e chiare dei coetanei nutriti con latte artificiale. Il motivo del colore verde è da rintracciarsi nella più abbondante presenza di lattosio e nella minore concentrazione di grassi.

Cambio del latte artificiale

Se si cambia da un latte artificiale a un altro tipo, la cacca può risultare di colore verdognolo

Infatti, generalmente, la cacca dei neonati nutriti con latte artificiale tende al giallo; tuttavia, se vi sono cambi, può presentare un colore sul verde nella fase di transizione tra i due marchi.

Infezione intestinale

Se il neonato è affetto da un’infezione intestinale, può capitare che le feci acquisiscano un colore che tende al verde. Le infezioni intestinali, infatti, rendono più rapido il transito intestinale. La bile, la sostanza verde che digerisce i grassi, se trascorre un minor tempo nell’intestino viene espulsa in modo più rapido e questo dà alle feci il colorito verde.

Ingestione di farmaci

Questo accade nel momento in cui alcune sostanze, agendo sulla flora intestinale, alterano il normale colore delle feci. Anche integratori di ferro possono cambiare il colore delle feci, facendole apparire nere o nero-verdastre.

Assunzione di alimenti verdi

Nel momento in cui si inizia l’alimentazione complementare, è possibile che le feci appaiono di colore verdastro. Questo può avvenire in special modo quando si introducono nell’alimentazione verdure e alimenti di tono verde.

Questi alimenti sono:

  • spinaci;
  • broccoli;
  • insalata;
  • erbette.

È più che normale che la cacca del neonato rifletta il verde della clorofilla contenuta in questi alimenti e non digerita.

Feci verdi nel neonato: cosa fare?

Se riscontrate feci verdi sul pannolino del neonato, la prima cosa da fare è non farsi prendere dal panico, ma analizzare la situazione con gli elementi a disposizione. Può sembrare scontato, ma non lo è affatto: il più delle volte la cacca verde nel neonato, come si è visto, ha motivazioni fisiologiche e solo raramente patologiche.

In ogni caso, è normale che il genitore voglia agire per far sì che le feci si normalizzino il prima possibile. Ecco allora cosa fare se la cacca verde si presenta.

Meconio

Se la cacca si presenta verde e si tratta di un bambino appena nato, nei primissimi giorni di vita, non è necessario effettuare alcun tipo di intervento o di terapia. Come già detto, si tratta di una colorazione naturale (e salutare). Con il passare dei giorni, il colore delle feci diventerà più chiaro e il colore verde non sarà più presente.

Latte materno

Se il colore verde delle feci è dovuto all’allattamento materno, anche in questo caso non è necessario prendere alcuna precauzione o misura particolare. È normale che con l’allattamento la cacca del bebè assuma un colorito verdognolo. L’unica accortezza è di terminare lo svuotamento di un seno prima di passare all’altro

Il motivo è che la parte del latte con più grassi è quella al termine della poppata (e sono proprio i grassi a conferire la colorazione verdognola alle feci).

Se il neonato si stanca prima che il seno sia svuotato, occorre dargli nuovamente lo stesso seno nel momento in cui avrà di nuovo fame. In questo modo ci si può assicurare che tutte le sostanze nutritive importanti per la crescita del bimbo arrivino correttamente e siano ben distribuite.

Cambio del latte artificiale

Se si cambia il tipo di latte artificiale, è necessario attendere alcuni giorni (tre o quattro, di solito) affinché le feci riacquistino il colore giallino abituale. Occorre controllare che non pervengano sintomi come coliche o diarrea. In questo caso è opportuno rivolgersi al medico.

Infezione intestinale

Se le feci, oltre a essere verdi sono liquide, o se il neonato presenta anche altri sintomi (febbre e vomito) è opportuno rivolgersi tempestivamente al pediatra, che indagherà le cause dell’infezione e prescriverà il trattamento necessario.

Ingestione di farmaci

Se il bebè sta assumendo un integratore di ferro o un altro farmaco prescritto, occorre controllare il colore delle feci non appena finisce la somministrazione farmacologica: nel giro di tre giorni, infatti, il colore della cacca dovrebbe tornare quello abituale

Se sopraggiungono sintomi come mal di pancia o diarrea, tuttavia, è importante portare il neonato dallo specialista.

Assunzione di alimenti verdi

Se il neonato ha cominciato ad assumere verdure verdi, è estremamente probabile che anche le feci cambino colore

Occorre prestare attenzione all’alimentazione: se si cambiano i cibi e anche il colore delle feci cambia, sarà ovvio che il colore verde dipenda proprio dalle verdure ingerite.

Ludovica Cesaroni
Scritto da Ludovica Cesaroni

Amo definirmi una creativa dalla forte impronta razionale. Scrivere, disegnare e creare con le mani sono le mie grandi passioni, ma il pungolo della curiosità mi ha sempre portato a interrogarmi sui grandi misteri della vita e a informarmi sui 'piccoli misteri' dell'uomo.

a cura di Dr.ssa Martina Fomasi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Ludovica Cesaroni
Ludovica Cesaroni
in Bebe e neonati

308 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Martina Fomasi
Contenuti correlati
un papà canta cerca di far addormentare il proprio figlio
Ninne nanne famose: tutte le più belle

Quali sono le ninne nanne famose più belle e popolari? Quali quelle più cantate e più conosciute dai bambini? Ecco tante idee da cui prendere spunto.

Neonata con cuffie grandi in testa
Come si sviluppa l'udito nei neonati

Come si sviluppa l'udito nei neonati durante il corso dei primi mesi di vita? Andiamo alla scoperta di cosa sentono i bambini non appena vengono al mondo.

icon/chat