Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Giallo scuro, marrone, rosso: il colore dell’urina rivela il nostro stato di salute

Giallo scuro, marrone, rosso: il colore dell’urina rivela il nostro stato di salute

Ultimo aggiornamento – 03 Dicembre, 2014

Anche se la maggior parte delle volte non vi facciamo caso, sarebbe bene osservare il colore della pipì.

Sì, perché il colore dell’urina è un indizio importante sul nostro stato di salute e sulla presenza o meno di problema. Una spia, insomma, che può darci informazioni importanti sul nostro benessere.

Da cosa è formata?

L’urina è formata da acqua e altre sostanze di rifiuto ed è un importante strumento di diagnosi. Può assumere sfumature del rosso, verde, giallo, blu e ogni tonalità, a meno che non si sia semplicemente mangiato un alimento di quel colore specifico o un particolare farmaco, è indicativo di un preciso problema di salute.

Così, ad esempio, il rosso indica presenza di malattie renali o cardiache, ma può anche essere solo la conseguenza dell’aver mangiato barbabietole e della loro betanina, un composto colorato.

Uno studio sul colore dell’urina

Alcuno studiosi della Cleveland Clinic, un centro medico accademico in Ohio, ha studiato il significato dei vari colori dell’urina, cercando di ricollegarla a cattiva alimentazione, infezioni o tumori. È emerso che:

  • l’urina completamente trasparente significa che si sta bevendo molta acqua, ma forse troppa e si dovrebbe ridurne leggermente il consumo; meglio se è di colore giallo pallido, vuol dire che si è idratati al punto giusto e in buona salute;
  • il giallo indica normalità, ma il giallo scuro significa che si sta bevendo poca acqua e i reni devono lavorare di più per filtrare i liquidi;
  • se il giallo scuro assume le sfumature del miele, allora bisogna bere acqua urgentemente;
  • il marrone può essere un indizio di problemi al fegato: è consigliabile bere molta acqua e consultare il medico se il colore persiste;
  • il colore rosa/rosso, a meno che non si abbia mangiato mirtilli, può significare che si ha del sangue nelle urine. Potrebbe non essere nulla di preoccupante, ma potrebbe anche essere dovuto a infezioni del tratto urinario, tumore o altri tipi di disturbi, come quello alla prostata, che è meglio tenere subito sotto controllo;
  • l’arancione potrebbe indicare problemi al fegato, al dotto biliare, così come colorante alimentare. È bene consultare il proprio medico;
  • il blu e il verde sono spesso associati a coloranti alimentari, assunzione di vitamine o presenza di batteri nel tratto urinario. In genere non è nulla di grave, ma è bene consultare il medico se il colore persiste;
  • infine, la presenza di schiuma potrebbe indicare eccesso di proteine o problemi ai reni.

Interpretare il proprio corpo

È bene saper interpretare il proprio corpo e fare attenzione al colore dell’urina, soprattutto se questo cambia drasticamente o una tonalità non chiara persiste per molto tempo. Si consiglia, inoltre, di effettuare annualmente un esame delle urine per tenere la nostra salute sempre sotto controllo, o consultare il medico in caso di dubbi.

Mostra commenti
Le 10 innovazioni mediche che cambieranno in meglio la salute
Le 10 innovazioni mediche che cambieranno in meglio la salute
Combattere l’Ebola con la tecnologia
Combattere l’Ebola con la tecnologia
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Lividi immotivati? Tutte le cause a cui fare attenzione
Lividi immotivati? Tutte le cause a cui fare attenzione
Psoriasi tra miti e leggende: 5 cose da sapere sulla malattia
Psoriasi tra miti e leggende: 5 cose da sapere sulla malattia
Carenza di vitamina D: un fattore di rischio per la sclerosi multipla
Carenza di vitamina D: un fattore di rischio per la sclerosi multipla
Il tecno-stress: tutta colpa degli eccessi della tecnologia
Il tecno-stress: tutta colpa degli eccessi della tecnologia