Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Ecco la dieta per combattere il colesterolo

Ecco la dieta per combattere il colesterolo

Ultimo aggiornamento – 14 aprile, 2020

Indice

Dr.ssa Valentina Capuano: laureata in Scienze Biologiche, si occupa di alimentazione, specializzata in nutrizione. Ha collaborato con l’Ospedale Fatebenefratelli – Villa San Pietro, centro di ricerca per l’arteriosclerosi. Affianco alla libera professione di nutrizionista, insegna educazione alimentare nelle scuole.


SOS colesterolo? Niente paura, ma attenti a non sottovalutarlo!

Il colesterolo cattivo è un infimo nemico della salute. Spesso, non si manifesta con una sintomatologia evidente, ma può essere causa di disturbi anche gravi, come l’infarto. Il colesterolo, infatti, è una sostanza grassa importante per l’organismo che, se sviluppata in eccesso, può ostruire le arterie.

Il colesterolo alto ha un carattere ereditario, ma tende a peggiorare se non si è attenti alla dieta e si consumano cibi troppo grassi. I livelli di colesterolo totale dovrebbero essere minori di 190 e, nei pazienti cardiopatici, anche inferiori a 160 massimo.

Ma come fare per raggiungere i valori, diciamo così, perfetti? Partendo dall’alimentazione, che dovrà essere sempre sana ed equilibrata.

Abbiamo rivolto alcune domande alla dr.ssa Valentina Capuano, nutrizionista, che ci dà qualche consiglio per mangiare e stare bene!

Colesterolo: quali cibi evitare?

Assolutamente da evitare, per chi soffre di colesterolo, sono:

  • le carni grasse: come il manzo e le interiora;
  • gli insaccati: come salame, salsiccia, wurstel e mortadella;
  • i pesci grassi: come anguilla, crostacei e molluschi;
  • i formaggi stagionati e fermentati;
  • le fritture;
  • i grassi che si trovano nel burro, strutto, lardo e panna;
  • gli alcolici.

Quali alimenti, invece, fanno bene a chi soffre di colesterolo?

Ecco qualche valido consiglio per voi:

come condimento utilizzare solo olio extravergine d’oliva;

  • aumentare l’apporto giornaliero di fibre;
  • scegliere prodotti integrali;
  • consumare 3 volte a settimana i legumi;
  • consumare verdure in quantità abbondante;
  • almeno 2 volte a settimana pesce azzurro.

La frutta secca, come le noci e le mandorle, contiene omega 3 che aumentano i livelli di HDL e riducono il colesterolo LDL.

Buon appetito!

 

 

Mostra commenti
Incontinenza urinaria femminile e disturbi del pavimento pelvico
Incontinenza urinaria femminile e disturbi del pavimento pelvico
I fattori di rischio del tumore al seno
I fattori di rischio del tumore al seno
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Quando gli antibiotici sono dannosi per la salute?
Quando gli antibiotici sono dannosi per la salute?
Riconoscere i sintomi della fibrosi cistica
Riconoscere i sintomi della fibrosi cistica
Stop alle aritmie cardiache: testata una mappa che le individua e blocca
Stop alle aritmie cardiache: testata una mappa che le individua e blocca
Sincronizzazione delle mestruazioni: è possibile?
Sincronizzazione delle mestruazioni: è possibile?