Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Gli effetti dello smog sulla salute persistono per decenni

Gli effetti dello smog sulla salute persistono per decenni

Ultimo aggiornamento – 16 febbraio, 2016

Indice

L’esposizione all’inquinamento atmosferico può aumentare il rischio di contrarre malattie cardiache polmonari gravi, per più di 30 anni.

Quanto è dannoso l’inquinamento dell’aria?

Secondo uno degli studi più lunghi in materia, l’inquinamento atmosferico può incrementare il rischio di morte prematura, persino per un lasso di tempo lungo decine di anni. Infatti, secondo un team di scienziati inglesi, gli effetti negativi dell’inquinamento sulla salute, come il rischio di sviluppare malattie polmonari e cardiache, possono persistere per più di trent’anni. Gli autori dello studio affermano che eseguire ulteriori ricerche in questo ambito è doveroso.

Perché questa ricerca è innovativa?

L’autore dello studio, la dottoressa Anna Hansell, dell’Imperial College London, ha affermato: “Lo smog ha un impatto ben definito sulla salute, specialmente su cuore e polmoni. L’aspetto innovativo del nostro studio consiste nel lungo lasso di tempo e nella valutazione dettagliata dell’esposizione allo smog, utilizzando le misurazioni dell’inquinamento atmosferico, a partire dagli anni ’70“.

Come sono state condotte le ricerche?

I ricercatori hanno monitorato i livelli di inquinamento atmosferico nelle aree di Inghilterra e Scozia per ben 40 anni, effettuando delle stime nei livelli di smog nel 1971, 1981, 1991 e 2001. Dal 1971 al 1991, sono stati analizzati i livelli di fumo nero e zolfo. Questi tipi di agenti inquinanti sono dovuti principalmente alla combustione dei combustibili fossili, come carbone e olio. Infine, i ricercatori hanno tenuto in considerazione le misurazioni dell’inquinamento da particelle, la cui diffusione è associata a:

  • terra
  • salsedine
  • attività industriali
  • attività edilizie

Queste minuscole particelle possono penetrare nei polmoni o addirittura nel flusso sanguigno.

Quali altri parametri sono stati studiati?

Inoltre, gli studiosi hanno monitorato la salute di 368 mila persone, residenti nelle zone studiate. Le ricerche hanno dimostrato che le malattie polmonari, come bronchiti, enfisemi e polmoniti, sono maggiormente connesse con l’esposizione all’inquinamento, così come anche la morte dovuta a malattie cardiache.

Quali sono stati i risultati ottenuti?

Secondo il coautore della ricerca, Rebecca Ghosh, un individuo che ha vissuto in un’area con un alto tasso di inquinamento nel 1971 ha il 14% in più di probabilità di morire tra il 2002 e il 2009, rispetto a un soggetto residente in una zona a basso tasso di inquinamento. La dottoressa Hansell ha affermato che un’esposizione più recente all’inquinamento ha un maggiore impatto sulla salute, ma che sono necessarie ulteriori ricerche.

Quali sono i fattori che interferiscono con le ricerche?

Sempre secondo il capo dello studio, gli effetti dell’inquinamento sulla salute sono una preoccupazione minore, paragonati ad altri fattori di rischio. Infatti, il rischio di morte precoce dipende molto più strettamente da altri aspetti dello stile di vita, quali:

  • fumo
  • esercizio fisico
  • peso
  • condizioni cliniche, come pressione alta

 

 

Mostra commenti
7 patologie che colpiscono le donne più che gli uomini
7 patologie che colpiscono le donne più che gli uomini
Come il meteo influisce sul nostro organismo
Come il meteo influisce sul nostro organismo
Sai che su Pazienti.it puoi trovare sconti per prestazioni mediche? Scopri di più
Articoli più letti
Neuroblastoma? Alcuni farmaci (usati per altre patologie) potrebbero essere davvero efficaci
Neuroblastoma? Alcuni farmaci (usati per altre patologie) potrebbero essere davvero efficaci
Ferritina alta? Risolvi il problema… donando il sangue!
Ferritina alta? Risolvi il problema… donando il sangue!
Reflusso acido e tosse: qual è la connessione?
Reflusso acido e tosse: qual è la connessione?
Salute e fitness: il mercato dei dispositivi indossabili esploderà nel 2015
Salute e fitness: il mercato dei dispositivi indossabili esploderà nel 2015