Sei un professionista sanitario? Iscriviti
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery

Cerca

Chiudi
Specialità
Città
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery
Sei un professionista sanitario? Iscriviti

Fegato grasso? Curarlo con un batterio

Fegato grasso? Curarlo con un batterio

In Finlandia è stato portato avanti uno studio che ha evidenziato come la somministrazione del batterio Faecalibacterium prausnitzii riesca a migliorare la condizione del fegato grasso. Questo batterio è stato somministrato, per adesso, solo ai topi, ma era già noto per le sue capacità di ridurre, sempre nei roditori, le malattie infiammatorie, anche se non erano mai stati presi in esame i suoi effetti sul fegato.

Come agisce il Faecalibacterium prausnitzii?

Il Faecalibacterium prausnitzii è un’importante batterio la cui presenza è indicatrice del benessere della flora batterica intestinale. Lo studio che ne ha visto l’uso sui ratti, è stato compiuto dal ricercatore postdottorato, Satu Pekkala, presso l’Università di Juväskylä, in Finlandia, insieme ai ricercatori dell’Università di Turku.

Si è partiti dall’osservare il fatto che i soggetti obesi, come quelli che soffrivano di steatosi, avessero anche bassi livelli di Faecalibacterium prausnitzii, con conseguente infiammazione del tessuto adiposo sottocutaneo. I ricercatori sono partiti da questo punto e hanno provato a somministrare ai topi il batterio, alimentandoli precedentemente in modo adeguato, perché avessero un fegato grasso.

La somministrazione è avvenuta per via orale. Questo sembra aver funzionato, perché i topi, dopo il trattamento, presentavano meno grassi epatici AST e ALT e una maggiore ossidazione degli acidi grassi. Inoltre, anche i valori di trigliceridi, fosfolipidi e colesterolo erano diminuiti. Anche il grasso sottocutaneo dei topi trattati con il Faecalibacterium prausnitzii si mostrava meno infiammato e più sensibile all’insulina.

Un altro beneficio, ha illustrato il dottor Pekkala, è che il batterio porta anche all’aumento delle massa muscolare, ma questo aspetto necessita di ulteriori ricerche. Purtroppo manca ancora una sperimentazione sull’uomo, cosa questa resa difficoltosa per il fatto che il batterio è anaerobico, difficile da coltivare in laboratorio, e che andrebbe somministrato vivo.

Si stanno cercando quindi vie alternative, come diete o probiotici, che vadano ad agire sul batterio, che è presente naturalmente nel nostro organismo.

Le cause del fegato grasso

Quando si sente parlare di fegato grasso ci si riferisce alla steatosi, un accumulo eccessivo di grasso nel fegato. Questa si ha quando la sua percentuale tocca il 5-10% del peso totale del fegato. Non si tratta di una patologia irreversibile, infatti bastano poche modifiche al regime alimentare per far tornare il fegato nella norma.

Quando si presenta, la steatosi, non lo fa con sintomi precisi e può essere difficile capire quando rivolgersi a un medico. Infatti la condizione di solito viene scoperta in occasione di controlli di routine o per situazioni fortuite. Per diagnosticarla è sufficiente una semplice analisi del sangue. È importante mantenere in perfetta salute il nostro fegato, perché è questo il filtro tra tutto quello che mangiamo e beviamo e il nostro sangue; è nel fegato che vengono eliminate tutte le sostanze nocive ingerite, ma ciò non avviene nel modo corretto se sono presenti troppi grassi.

Ma che cosa provoca il fegato grasso?

Sono varie le situazioni che possono portare all’accumulo di grassi nel fegato. La causa più comune è l’alcoolismo ed il consumo di superalcoolici. Questo causa un accumulo di grasso che il corpo non riesce a metabolizzare velocemente e che viene inglobato nelle cellule epatiche, portando così al presentarsi della steatosi.

Anche il consumo di molti grassi, a causa di una dieta non equilibrata o troppo ricca di calorie, è nocivo e favorisce lo sviluppo del fegato grasso. Ci sono però alcune altre cause, come ad esempio:

  • Il diabete
  • L’obesità
  • L’iperlipidemia, che consiste nell’avere alti livelli di grassi nel sangue
  • Una rapida perdita di peso
  • Malnutrizione
  • Un effetto collaterale all’assunzione di alcuni farmaci come aspirina, steroidi, tamoxifene e tetraciclina
  • Condizioni legate al patrimonio genetico

Il fegato grasso è una condizione che spesso viene sottovalutata da chi ne soffre, ma se non trattata, con il tempo, può portare al presentarsi di brutte patologie, come la cirrosi, che si verifica quando il fegato diviene fibroso. Questo è il primo passo che porta poi all’insufficienza epatica.

 

comments powered by Disqus