Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Alga spirulina: a cosa serve, benefici, controindicazioni

Alga spirulina: a cosa serve, benefici, controindicazioni

Ultimo aggiornamento – 09 febbraio, 2021

Alga spirulina: a cosa serve
Indice

Dr.ssa Elisabetta Ciccolella, specialista in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche e farmacista


Definita già dagli aztechi come il “cibo degli dei” per le sue molteplici proprietà nutritive e ricostituenti, l’alga spirulina sta suscitando molto interesse tra gli italiani, sempre più attenti alla propria alimentazione. Cerchiamo di capirne le proprietà e i benefici insieme alla dr.ssa Elisabetta Ciccolella, farmacista e specialista in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche.

Cos’è l’alga spirulina

L’alga spirulina rappresenta un supplemento alimentare naturale, completo dal punto di vista nutrizionale e caratterizzato da un’azione energizzante.

Detta anche Arthrospira platensis, la spirulina è un’alga che contiene moltissime sostanze importanti dal punto di vista terapeutico. È ricca di sali minerali, quali ferro, sodio, magnesio, potassio, manganese, calcio, iodio, carboidrati, vitamine  (come vitamina A, D,K e vitamine del gruppo B), acidi grassi essenziali, tra cui spiccano gli omega 3 e 6, utili nel contrastare elevati livelli di colesterolo e trigliceridi, e proteine.

In particolare, la spirulina contiene gli 8 amminoacidi essenziali (Fenilalanina, Isoleucina, Leucina, Lisina, Metionina, Treonina, Triptofano, Valina), ovvero gli amminoacidi che il nostro organismo non può sintetizzare in modo autonomo e devono quindi essere assunti mediante l’alimentazione.

A cosa serve l’alga spirulina e benefici 

L’utilizzo della spirulina può avere molteplici finalità: può essere utilizzata da chi pratica attività fisica, poiché ricca in vitamine e proteine energizzanti o da coloro che hanno necessità di controllare il proprio peso corporeo, poiché questa sostanza naturale rappresenta una fonte di fenilalanina, amminoacido che agisce a livello centrale producendo un senso di sazietà ed ha uno scarso contenuto calorico.

Inoltre, la spirulina contiene elevate quantità di molecole dall’azione antiossidante (betacarotene, vitamina C o acido ascorbico e tocoferolo) capaci di contrastare l’azione dei radicali liberi responsabili dell‘“aging” cellulare.

Quest’alga mostra poi altre proprietà benefiche per l’organismo: stimola le difese immunitarie, favorisce la sintesi dell’emoglobina in quanto rappresenta una fonte di ferro (è utile dunque nei casi di anemia) e svolge poi un’azione depurativa e detossificante a livello gastro-intestinale e viene per questo utilizzata per contrastare la sindrome del colon irritabile.

Infine, svolge un’azione preventiva per ciò che concerne le patologie cardiovascolari. In particolare, gli acidi grassi essenziali omega 3 e 6, contenuti in elevate concentrazioni nella spirulina, giocano un ruolo fondamentale nel contrastare l’insorgenza di disturbi cardiovascolari: l’acido alfa-linoleico (omega 3) mostra attività antinfiammatoria e ipolipidemizzante e, allo stesso tempo, l’acido linoleico (omega 6) è capace di ridurre la concentrazione ematica di colesterolo totale e, dunque, il rischio di morbilità a livello cardiovascolare.

Controindicazioni dell’alga spirulina

Per ciò che concerne le controindicazioni relative all’uso della spirulina, è utile evidenziare come l’utilizzo di questa sostanza dovrebbe essere evitato da coloro che soffrono di patologie autoimmuni o disfunzioni tiroidee.

Inoltre, laddove si superino le dosi consigliate di spirulina, si può incorrere in effetti secondari quali febbre, nausea e stitichezza. Le dosi giornaliere consigliate di spirulina variano da 1 a 5 grammi. In linea generale, si consiglia di assumerla iniziando da dosi minime aumentando poi gradualmente le quantità di questa sostanza introdotta nell’organismo assumendola in cicli di tre o quattro mesi. La spirulina è disponibile in commercio varie formulazioni quali compresse, capsule, polvere o gocce.

Mostra commenti
Alzheimer, l’importanza di una diagnosi precoce
Alzheimer, l’importanza di una diagnosi precoce
Doppie punte? Come avere capelli più sani
Doppie punte? Come avere capelli più sani
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Disturbi legati alla menopausa? Una terapia laser vaginale può fare la differenza
Disturbi legati alla menopausa? Una terapia laser vaginale può fare la differenza
Tutte le cause delle difficoltà nel parlare: dall’emicrania alla demenza
Tutte le cause delle difficoltà nel parlare: dall’emicrania alla demenza
Palpebre gonfie e infiammate? Se conosci la causa, è possibile porvi rimedio
Palpebre gonfie e infiammate? Se conosci la causa, è possibile porvi rimedio
Codici del pronto soccorso: come funziona il sistema e quali sono le priorità?
Codici del pronto soccorso: come funziona il sistema e quali sono le priorità?