Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. L’importanza della remise en forme!

L’importanza della remise en forme!

Ultimo aggiornamento – 14 aprile, 2020

Indice

Serenità, leggerezza ed equilibrio: questi gli ingredienti per affrontare la primavera nel modo giusto! In questo periodo dell’anno, s’inizia a pensare alla remise en forme e a come superare perfettamente la prova costume.

L’OMS (l’Organizzazione Mondiale della Sanità) ha stilato una semplice guida per aiutarci a preparare dei piatti poco calorici, sani e gustosi. Ecco

3 semplici regole:

1. Cercare di utilizzare erbe e spezie fresche: questi ingredienti svolgono un’importante azione di prevenzione, scongiurando la comparsa di numerosi disturbi.
2. Privilegiare cereali e farine integrali, legumi e ortaggi: riducendo i carboidrati, che hanno la tendenza a far aumentare la glicemia a causa del loro alto carico glicemico, si eviterà la comparsa di malattie, come il diabete.
3. Ridurre i grassi saturi, derivanti dagli animali: le nostre cellule rimarranno sane più a lungo e saranno più efficaci nello scambio con le altre cellule, inviando segnali positivi al cervello.

Nella vita quotidiana, ciò che ci frena sono le cattive abitudini e la routine; si pranza velocemente in ufficio, senza badare troppo agli ingredienti o al contenuto calorico, ci si accontenta di piccoli snack, ignorando che un eccesso di zuccheri può causare patologie anche gravi, come le malattie cardiache e cardiovascolari. Molto spesso la sera a casa si preferisce una frittura o piatti veloci, sottovalutando l’effetto della temperatura di cottura dei cibi.

Cottura “sottovuoto”: la salute cucinando

Attraverso la cottura “sottovuoto”, infatti, è possibile preparare cibi a basse temperature, mantenendo pressoché invariati i micro e macronutrienti e i sali minerali naturali di ogni ingrediente.

Questo metodo di cottura non prevede l’utilizzo del calore diretto, come nel caso delle fritture o della cottura al forno. Per cuocere il cibo, sarà sufficiente richiuderlo nel sacchetto di sottovuoto e immergerlo nell’acqua calda a una temperatura controllata. Il calore passerà dall’acqua al cibo, senza alterare i nutrienti del piatto e garantendo morbidezza e gusto.

La qualità e la selezione degli ingredienti: un altro passo fondamentale

Sapete scegliere gli alimenti giusti? Forse sì, ma non sempre è così. Vi facciamo subito un piccolo esempio. Parliamo della dicitura sulle etichette alimentari “Oli e grassi vegetali”, che comprende grassi idrogenati e grassi non idrogenati, entrambi nocivi sebbene pensiamo facciano bene perché associamo la parola “vegetale” a “naturale”. Al contrario, esistono oli naturali, come l’Olio Extravergine d’oliva, l’olio di Girasole o di sesamo, che possono essere consumati, nella giusta quantità, senza alcun timore. Saper leggere l’etichetta dei prodotti alimentari è un piccolo e importantissimo accorgimento per restare sani più a lungo, ricordando che se stiamo bene ne beneficerà anche il nostro umore. Ciò che conta veramente è solo la salute! In questo modo, scoprirete che la forma, la perdita di peso e l’aspetto sono il riflesso delle scelte di ogni giorno.

Pazienti ha selezionato per voi un ottimo prodotto, un Percorso Alimentare costituito da pasti bilanciati e cucinati seguendo le indicazioni di sana e corretta alimentazione, dettate dalla letteratura scientifica, calibrate da medici e cucinate da chef per dimagrire con gusto e senza rinunce: cliccate qui!

Mostra commenti
Allergico ai kiwi dopo un trapianto di midollo osseo
Allergico ai kiwi dopo un trapianto di midollo osseo
I disturbi del sonno causano maggiori distrazioni al lavoro
I disturbi del sonno causano maggiori distrazioni al lavoro
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Disturbi legati alla menopausa? Una terapia laser vaginale può fare la differenza
Disturbi legati alla menopausa? Una terapia laser vaginale può fare la differenza
Tutte le cause delle difficoltà nel parlare: dall’emicrania alla demenza
Tutte le cause delle difficoltà nel parlare: dall’emicrania alla demenza
Palpebre gonfie e infiammate? Se conosci la causa, è possibile porvi rimedio
Palpebre gonfie e infiammate? Se conosci la causa, è possibile porvi rimedio
Codici del pronto soccorso: come funziona il sistema e quali sono le priorità?
Codici del pronto soccorso: come funziona il sistema e quali sono le priorità?