icon/back Indietro Esplora per argomento

Striscia nera sulle unghie, naso che sanguina, vescica dolorosa al piede: e se si trattasse di melanoma?

Redazione

Ultimo aggiornamento – 11 Maggio, 2022

Melanoma Acrale Lentigginoso

A cura di MiO – Melanoma Italia Onlus, associazione impegnata nel supporto della ricerca scientifica sul melanoma. Promuove la prevenzione e l’educazione, sia nel settore medico che in quello pubblico.


Riconoscere un melanoma e, più in generale, un neo “sospetto” non è sempre semplice. Ad esempio: vi siete mai chiesti se esistono differenze a seconda del tono di colore della pelle, più chiara o più scura?

In realtà sì ed è bene valutare ogni caso nell’ottica delle corretta divulgazione e della prevenzione della malattia.

Nelle persone con pelle scura, infatti, parliamo di Melanoma Acrale Lentigginoso; cerchiamo di capirne di più, con la collaborazione di Melanoma Italia Onlus e con gli specialisti dell’International Melanoma Working Group (IMWG).

Melanoma Acrale Lentigginoso: di cosa si tratta?

Solitamente, e per ragioni statistiche, i pazienti con pelle chiara, occhi chiari e capelli biondi o rossi sono oggetto di attenta analisi quando parliamo di tumori della pelle, anche solo per la maggiore sensibilità della pelle all’esposizione al sole.

Si potrebbe assumere, dunque, che le persone con pelle scura, come gli ispanici, gli asiatici e gli afroamericani, non debbano pensare al melanoma come a un rischio per la salute. Invece, non è così. 

L’aumentata pigmentazione, infatti, protegge solo dal melanoma generato dalle radiazioni UV, ma esiste un tipo particolare, noto come melanoma acrale lentigginoso, che può colpire a prescindere dall’esposizione al sole.

Poco si sa o meglio, poca è la consapevolezza. Spesso, infatti, il melanoma è ignorato o confuso con una ferita o con una infezione fungina dell’unghia.

Dove compare?

Il melanoma acrale lentigginoso compare in zone ben precise, ovvero:

  • pianta del piede;
  • palmo delle mani;
  • tra le dita dei piedi e delle mani;
  • sotto le unghie (maggiormente su pollice e alluce).

Dunque, è importante che si presti attenzione anche a queste aree del corpo e ad eventuali cambiamenti dei nei preesistenti.

Quali sono i campanelli d’allarme?

Una striscia marrone o nera sotto le unghie, un punto nero tra unghia e pelle. Spesso, scambiati come contusioni, questi segni potrebbero essere sintomo di un melanoma.

Ma entriamo più nel dettaglio, per capire insieme a quali campanelli d’allarme fare attenzione.

Palmo della mano o punta del piede

Compaiono dei punti (nei) dalla forma irregolare, di colore olivastro o nero/marrone scuro. Li si confonde con dei micro-traumi.

Membrane mucose

Ovvero, in quelle zone che hanno una superficie mucosa, come: 

  • bocca
  • naso
  • parte esterna degli occhi 
  • orifizi genitali

I sintomi sospetti sono: 

  • sanguinamento nasale 
  • senso di congestione 
  • comparsa di una massa di colore/pigmento differente nella bocca

Sotto le unghie

Si manifestano con strisce scure sotto le unghie, solitamente longilinee. 

C’è da dire che molti pazienti di pelle scura possono avere strisce colorate sotto le unghie, ma benigne; dunque, è bene parlarne a un dermatologo per una valutazione esatta. 

Anche un’unghia distrutta alla base può essere un sintomo, come fosse una infezione fungina.

Altre cose da sapere?

La lesione da melanoma (questo nello specifico) può essere piatta, ma estendersi comunque in profondità nella pelle.

Il melanoma, sotto la pianta del piede, può inspessirsi e provocare dolore, come fosse una semplice vescica.

Può presentarsi come una ferita che va e viene. Attenzione, infine a:

  • un’unghia che si stacca;
  • una striscia nera sull’unghia che si allarga nel tempo;
  • una massa colorata nella bocca;
  • epistassi frequenti.

Insomma, mai sottovalutare i segni che la pelle ci dà! Non abbiate paura di parlarne a un esperto: prevenire è meglio, sempre!

Condividi
Redazione
Scritto da Redazione

La redazione di Pazienti.it crea contenuti volti a intercettare e approfondire tutte le tematiche riguardanti la salute e il benessere psificofisico umano e animale. Realizza news e articoli di attualità, interviste agli esperti, suggerimenti e spunti accuratamente redatti e raccolti all'interno di categorie specifiche, per chi vuole ricercare e prendersi cura del proprio benessere.

a cura di Dr.ssa Elisabetta Ciccolella
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Redazione
Redazione
in Salute

1779 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Elisabetta Ciccolella
Contenuti correlati
zanzara-e-neonato-come-proteggere-i-piu-piccoli-dalle-punture
Zanzara e neonato: come proteggere i piccoli dalle punture

La zanzara rappresenta un pericolo concreto per il neonato. Alcuni prodotti repellenti potrebbero essere dannosi per loro. Vediamo quelli adatti.

icon/chat