Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Infezioni Fungine

Infezioni fungine

Infezioni fungine
Curatore scientifico
Dr. Antonio Silvestri
Specialità del contenuto
Malattie infettive e tropicali Medicina generale

Cosa sono le infezioni fungine?

Le infezioni fungine sono quelle infezioni causate da degli organismi detti funghi o miceti. Questi non sono né piante né animali, ma costituiscono un regno autonomo e specifico tra gli esseri viventi. 

I funghi si trovano ovunque nell’ambiente, all’aperto, nel terreno, sulle piante e sugli alberi, all’interno degli ambienti, sulle superfici e persino sulla pelle. La maggior parte dei funghi non costituisce un problema per l’uomo; alcune specie, invece, sono in grado di far ammalare.

Quali sono le cause?

Le cause delle infezioni fungine sono ovviamente i funghi. Il fungo viene a contatto con il soggetto, tramite l’ambiente circostante (terreno, residui della pelle di altri animali o umani, spore) o un animale.

Nei casi in cui l’integrità della pelle è compromessa, il micete riesce ad instaurarsi e a diffondersi più efficacemente di quanto il sistema immunitario riesca a ostacolarlo. 

I principali fattori di rischio che favoriscono l’infezione sono i seguenti:

  • Fattori che distruggono il film idrolipidico della pelle, la sua naturale protezione, come l’uso eccessivo di detergenti.
  • Mantenere un’elevata umidità della pelle, in conseguenza del caldo e della sudorazione, alterando quindi il normale pH della pelle. 
  • Seguire un’igiene poco accurata.
  • Seguire terapie prolungate con antibiotici e cortisonici. I primi infatti alterano la flora batterica, in particolare quella intestinale, favorendo l’instaurarsi di una candidosi. I secondi abbassano le naturali difese immunitarie dell’organismo rendendo aggressivi anche alcuni funghi che sono presenti nella pelle. 
  • Diabete.
  • Obesità.
  • Gravidanza, a causa dei cambiamenti ormonali.

Le infezioni fungine si possono dividere in maniera semplice, a seconda della tipologia di fungo che ne è alla base:

  • Muffe
  • Lieviti 
  • Funghi propriamente detti

Un esempio molto comune di lievito è la candida, un organismo normalmente presente nella flora intestinale, vaginale o orale, ma che, in particolari situazioni, si rivela patogeno e può andare a causare una serie di infezioni genitali, intestinali, orali. 

Un altro esempio è la tigna: un insieme di infezioni micotiche dovute a diversi tipi di funghi dermatofiti, caratterizzati da un aspetto filiforme, molto contagiosi, che si stabiliscono sulla pelle e si nutrono di cellule morte.

Infezioni fungine della pelle

Le micosi cutanee rappresentano quelle malattie a carico dell’epidermide e del derma causate da miceti. I funghi sono normali commensali presenti nella flora della pelle e non costituiscono un pericolo di per sé, convivendo con l'organismo.

Tuttavia, in alcune situazioni, questo equilibrio viene perturbato: ciò avviene, per esempio, con la compromissione del sistema immunitario dell’ospite; in questo modo questi organismi si trasformano in patogeni invasivi, determinando la malattia. 

Infezioni fungine genitali

La composizione microbica dell'ambiente vaginale delle donne può talvolta essere perturbata da diversi fattori. Alcuni funghi possono proliferare, in particolare la specie candida.

I sintomi principali sono pruriti, bruciori, perdite biancastre. Queste candidosi o micosi genitali molto spiacevoli possono essere curate per via generale (capsule o compresse) o per via locale (compresse vaginali, ovuli o creme).

Nell’uomo, la candidosi è meno comune e riguarda solitamente il glande. La balanite del glande è un'infezione micotica del solco che si trova tra il glande e il prepuzio. La terapia dipende dalla diagnosi, che si basa sull'aspetto delle lesioni (macchie, erosioni, eritemi) e sulla caratterizzazione dell'infezione. 

Infezioni fungine polmonari

Micosi polmonari sono definite tutte quelle malattie infettive a eziologia micotica che riguardano l’apparato respiratorio. Possono essere causate da diverse tipologie di funghi, ognuno responsabile di sintomi differenti.

Molto spesso, questo tipo di patologie non compare da solo, ma insorge in concomitanza con altre situazioni in cui si verifica un deficit della risposta immunitaria, come ad esempio a patologie tumorali, chemioterapia, trapianti di organi, AIDS.

Di solito, i miceti causano difficoltà respiratorie, tosse, febbre e talvolta anche conseguenze più gravi, come le emorragie polmonari e l’insufficienza respiratoria

Quali sono i sintomi della candida?

Le infezioni vaginali sono molto comunemente dovute ad una crescita eccessiva della specie fungina Candida albicans. Se questo organismo prende il sopravvento, è in grado di distruggere il normale equilibrio tra batteri e funghi che sono normalmente presenti nella vagina. All’origine di questa situazione, ci sono, tra le altre cose, l’utilizzo di antibiotici, lo stress, squilibri ormonali, una dieta non bilanciata.

I sintomi di un'infezione da candida comprendono:

  • Prurito e gonfiore intorno alla vagina
  • Sensazione di bruciore durante la minzione o il rapporto sessuale
  • Rossore o irritazione all’interno e intorno alla vagina
  • Perdite vaginali inusuali, a volte bianche, che ricordano la consistenza della ricotta. Altre volte, le perdite sono di natura più liquida. 

In alcuni casi, si può sviluppare un eritema cutaneo. Le infezioni da lievito devono essere curate velocemente perché i sintomi possono aggravarsi molto se non trattati. 

Quali sono le terapie?

Le infezioni fungine si trattano tramite dei farmaci che contengono degli antimicotici, cioè delle sostanze di sintesi o naturali che sono dannose per i funghi. Questi assumono diverse formulazioni sul mercato a seconda dell’uso che il paziente deve farne:

  • Preparazioni locali (creme, gel, polveri)
  • Preparazioni sistemiche (via orale)

Esistono in commercio anche altri prodotti coadiuvanti questi medicinali, come shampoo, smalti e lacche.

Le principali sostanze antimicotiche utilizzate sono:

Rimedi naturali:

  • Olio essenziale di melaleuca (tea tree oil)
  • Semi di pompelmo
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Mal di pancia
Il mal di pancia è un disturbo molto comune, anche tra i più piccoli. Può essere causato da un eccesso di aria intestinale, da un virus o...
Febbre
Con il termine febbre si indica una temperatura corporea superiore a 38°C. La febbre si verifica quando le difese immunitarie combattono ...
Singhiozzo
Il singhiozzo è un fenomeno normale ed innocuo, anche se talvolta può risultare fastidioso. In casi molto rari, esso può celare una condi...