Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Quello che la pelle ci dice sulla nostra salute

Quello che la pelle ci dice sulla nostra salute

Ultimo aggiornamento – 22 marzo, 2017

salute pelle: quando preoccuparci
Indice

Quando si tratta della salute della nostra pelle non bisogna essere superficiali. Un piccolo problema potrebbe diventare un disturbo più grande o addirittura nascondere una condizione più seria.

La pelle ci parla comunicando, a seconda del suo aspetto, il suo stato di salute, ma anche quello del nostro corpo in generale.

Quando bisogna preoccuparsi e indagare sui segni della pelle?

Tonalità giallastra

Una tonalità giallastra della cute può essere causata da carotenemia. Questa è una condizione in cui i livelli di beta-carotene nel corpo sono troppo alti, più comunemente a causa di un grande consumo di carote, zucche e patate dolci. La carotenemia, è una condizione innocua che regredisce diminuendo il consumo di alimenti contenente carotene e, dunque, i suoi livelli nel corpo.

La pelle gialla può anche essere un segno di ittero, una condizione estremamente grave causata da danni al fegato e accumulo di bilirubina nel sangue. La bilirubina è il prodotto di degradazione dei globuli rossi (detti anche eritrociti o emazie). L’ittero si verifica quando il fegato non è più in grado di gestire la degradazione delle emazie. I soggetti itterici assumono un colorito giallo anche nella sclera oculare. L’ittero è, solitamente, l’effetto collaterale di una varietà di condizioni, come la cirrosi, malattie del sangue, e anche di alcuni farmaci.

Pelle molto pallida

Il colorito della pelle è determinato dalla quantità di melanina, più l’incarnato è chiaro meno melanina c’è. Tuttavia un improvviso pallore potrebbe essere causato da anemia.

L’anemia è una condizione patologica caratterizzata da una significativa diminuzione del numero di globuli rossi. La riduzione eritrocitaria influisce naturalmente anche sulla quantità di emoglobina e, quindi, della capacità del sangue di trasportare l’ossigeno. La riduzione dell’emoglobina causa pallore perché questa proteina, che lega l’ossigeno e lo trasporta, è colorata e diminuendo, anche a livello capillare, determina un colorito meno roseo e più pallido.

L’anemia è sintomo aspecifico. Se primaria, ovvero non associata ad altre condizioni patologiche, con adeguato trattamento si risolve, almeno che non sia il risultato di condizioni più gravi sulle quali bisogna indagare.

Macchie viola sulla pelle

Le macchie viola sulla pelle sono un evento abbastanza comune, noto come porpora. Le lesioni somigliano a un ematoma e si formano in seguito alla rottura di vasi capillari sotto la superficie della pelle. Sono note due tipologie di porpora:

  • La porpora petecchiale, in cui gli ematomi hanno un diametro inferiore ai 3 mm.
  • La porpora ecchimotica, i cui ematomi sono più vistosi con diametro tra 1 e 2 cm.

È una condizione piuttosto comune negli adulti di età superiore ai 65 anni e può essere segno di danni alla pelle e del conseguente indebolimento dei vasi sanguigni che irrorano la cute. Tuttavia, la condizione può anche essere un indizio di problemi di salute più gravi, come:

  • disturbi della coagulazione del sangue
  • carenze di vitamina C
  • sepsi

Acne negli adulti

Nell’età adolescenziale l’acne è molto comune e, di solito, è causata dai cambiamenti ormonali che contraddistinguono la pubertà. L’acne negli adulti è una condizione molto meno frequente e può essere indice di un problema di salute sottostante come, per esempio, la sindrome dell’ovaio policistico.

Si tratta di un disturbo del sistema endocrino che colpisce le donne in età riproduttiva ed è caratterizzato da ipertrofia ovarica. La sindrome dell’ovaio policistico, oltre all’acne, può causare irsutismo (crescita eccessiva dei peli), ciclo mestruale più lungo, obesità e infertilità.

Occhiaie

Il più delle volte, gli occhi infossati circondati da occhiaie sono un segno di disturbi del sonno e insonnia.

Tra le altre condizioni che possono causare la formazione di occhiaie ci sono:

  • Carenza di vitamina C. La vitamina C è necessaria per formare il collagene, e bassi livelli di questa vitamina causano una condizione patologica nota come scorbuto che può causare la comparsa di occhiaie. Assumere integratori di vitamina C può far regredire il problema.
  • Anemia.

Pelle secca

Le cause della pelle secca possono essere molte. Tra queste troviamo:

  • Caratteristica congenita dell’individuo
  • Disidratazione
  • Freddo e clima molto rigido invernale
  • Abbronzatura prolungata
  • Carenza di vitamine A ed E

Insomma, guardandoci allo specchio è bene non sottovalutare i segni della nostra pelle… sono specchio della salute!

Mostra commenti
Piaghe da decubito? Ecco come prevenirle
Piaghe da decubito? Ecco come prevenirle
Riconoscere i sintomi della fibrosi cistica
Riconoscere i sintomi della fibrosi cistica
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
La dieta per prevenire l’osteoporosi
La dieta per prevenire l’osteoporosi
Interventi agli occhi per la correzione dei disturbi visivi: le innovazioni terapeutiche
Interventi agli occhi per la correzione dei disturbi visivi: le innovazioni terapeutiche
Fibrosi cistica: una nuova cura tutta italiana
Fibrosi cistica: una nuova cura tutta italiana
Semi di Canapa: tutti i benefici e gli usi
Semi di Canapa: tutti i benefici e gli usi