Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. La Pepsi dice addio all’aspartame

La Pepsi dice addio all’aspartame

Ultimo aggiornamento – 08 settembre, 2015

Indice

Per le esigenze dei consumatori, la Pepsi ha deciso di immettere sul mercato un nuovo prodotto a basso contenuto di zuccheri, rimpiazzando l’aspartame con un altro dolcificante artificiale. Con il nuovo lancio, la compagnia cercherà di capire se la perdita di clienti è legata all’utilizzo del vecchio dolcificante.

Esistono ancora bevande a base di aspartame?

Sul mercato, attualmente, ci sono diverse bevande che utilizzano ancora l’aspartame, come la Diet Coke e la Fanta Zero.

Quale strategia di marketing adotterà la Pepsi?

Nella speranza di vedere un aumento delle vendite, la Pepsi distribuirà dei campioni di prova nei supermercati e svariati sconti nelle prossime settimane.

Il sapore resterà invariato?

Per quanto riguarda il sapore, Kaufman, vice presidente della compagnia, ha affermato che non sarà identico ma di sicuro familiare ai consumatori abituali di Diet Pepsi.

La Pepsi ha sempre utilizzato aspartame?

Non è la prima volta che la Pepsi cerca di avere un incremento delle vendite, utilizzando diversi dolcificanti. Nel 2012 infatti, era stata immessa sul mercato la stessa bevanda dolcificata con una combinazione di aspartame e acesulfame potassio, noto anche come ace-K, un edulcorante che mantiene il sapore intatto nel tempo.

Cosa avrà di diverso questa nuova Diet Pepsi?

L’ultima versione di Diet Pepsi conterrà sia l’ace-K che il sucralosio, conosciuto anche come Splenda. Inoltre, tutti i contenitori della rinnovata bevanda saranno facilmente riconoscibili dalla scritta “Aspartame free” sul noto logo della compagnia.

Mostra commenti
La nostra storia clinica in un microchip: arriva la Sanità Digitale
La nostra storia clinica in un microchip: arriva la Sanità Digitale
Caduta dei capelli: è davvero colpa delle stagioni?
Caduta dei capelli: è davvero colpa delle stagioni?
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Tumore al seno in fase avanzata: qual è il nuovo farmaco rimborsabile
Tumore al seno in fase avanzata: qual è il nuovo farmaco rimborsabile
Prevenire il fegato grasso: mai saltare pasti e no ad abbuffate notturne
Prevenire il fegato grasso: mai saltare pasti e no ad abbuffate notturne
Capire il comportamento autistico
Capire il comportamento autistico
Mangiare più fibre diminuisce il rischio di diabete di tipo 2
Mangiare più fibre diminuisce il rischio di diabete di tipo 2