Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Stefano Mainetti

Stefano Mainetti ci anticipa il suo punto di vista su web e salute, in attesa del prossimo appuntamento con TEDMED

Alessandra Lucivero | Editorial Manager a Pazienti.it

Ultimo aggiornamento – 08 Settembre, 2014

Stefano Mainetti ci anticipa il suo punto di vista su web e salute, in attesa del prossimo appuntamento con TEDMED

Un’altra voce di TEDMED si racconta a Pazienti. Stefano Mainetti, Consigliere delegato di PoliHub, ci anticipa il suo punto di vista su web e salute, in attesa del prossimo appuntamento del 12 settembre a Milano.

PoliHub

Si presenti in poche righe.

Sono Stefano Mainetti, consigliere delegato di PoliHub, l’incubatore d’impresa del Politecnico di Milano. Il nostro obiettivo è favorire la creazione di imprese che facciano leva sull’innovazione tecnologica come reale elementi di discontinuità nella generazione di valore. PoliHub, grazie al supporto della Fondazione Politecnico e del MIP, Cefriel e PoliDesign, è il punto in cui le competenze offerte dal Politecnico di Milano convergono in maniera sinergica, permettendoci di supportare e accelerare il percorso di crescita delle startup.

Startup di salute e innovazione sul web. Quali sono i modelli secondo lei vincenti in questo periodo?

Negli ultimi anni, questo settore ha visto l’evolversi di diverse dinamiche: da una parte il progredire della ricerca scientifica, che sempre più fa uso dei nuovi dispositivi oggi disponibili, come i wearable devices, per ricavare informazioni sempre più precise e puntuali da analizzare. Dall’altra, la possibilità di condividere queste informazioni in maniera molto più facile e veloce rispetto al passato, grazie alle dinamiche che internet oggi mette a disposizione. Infine, il ruolo delle startup che grazie alla loro agilità riescono a trasformare rapidamente in valore di business le innovazioni frutto della ricerca scientifica. Queste dinamiche hanno la potenzialità di trasformare in modo significativo il nostro modo di concepire la medicina e la salute.

Quali saranno a suo parere le risposte degli specialisti dinanzi a questa “digitalizzazione della salute”?

Gli specialisti hanno ovviamente ben chiaro il fenomeno e stanno affrontando il percorso di cambiamento. Al momento ciò sta avvenendo a diverse velocità e a macchia di leopardo. Vi sono in atto diversi studi e iniziative per individuare come rendere questo cambiamento sistemico.

Cosa si aspetta dalla sua partecipazione all’evento di TEDMED?

Di poter dare un’ulteriore spinta nella direzione della trasformazione in atto. PoliHub ha colto subito l’opportunità di sostenere come Main Partner questo evento con l’auspicio che si possa ripetere nel futuro e diventare il punto di riferimento in Italia per il settore.

Questo è molto altro il 12 settembre a Milano, con TEDMED. È ancora possibile iscriversi all’evento, compilando il format on line.

Mostra commenti
In diretta su Pazienti l’agenda digitale #5azioni per discutere insieme di diabete e alimentazione
In diretta su Pazienti l’agenda digitale #5azioni per discutere insieme di diabete e alimentazione
Alberto Degradi, voce del prossimo TEDMED, ci parla di salute e di “internet delle cose”
Alberto Degradi, voce del prossimo TEDMED, ci parla di salute e di “internet delle cose”
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Cosa mangiare (e cosa no) quando si ha il mal di gola
Cosa mangiare (e cosa no) quando si ha il mal di gola
Come leggere (e quando fare) l’esame delle urine
Come leggere (e quando fare) l’esame delle urine
Uva, utile per la salute delle ossa (e non solo)
Uva, utile per la salute delle ossa (e non solo)
Pelle secca in menopausa? Qualcosa si può fare per evitarla
Pelle secca in menopausa? Qualcosa si può fare per evitarla