Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Tribulus Terrestris

Tribulus terrestris: guida all’integratore, funzionamento, dosaggio, utilizzi

Benedetta Borzillo | Blogger

Ultimo aggiornamento – 25 Maggio, 2015

Tribulus terrestris: guida all’integratore, funzionamento, dosaggio, utilizzi

L’ultima novità in fatto di intergatori è il Tribulus terrestris, spinosa pianta mediterranea della famiglia delle Zygophillaceae, nota anche come vite puntura o caciarello. Il Tribulus vanta potenti effetti rinvigorenti. Ma quali sono davvero i benefici di questo potente integratore?

A cosa serve il Tribulus terrestris?

“Si dice” che il Tribulus terrestris abbia un’efficacia preziosa nel potenziare le performance fisiche, atletiche e sessuali in primis. Inoltre, sembra dare buoni risultati sul fronte dei disturbi cardiaci e della circolazione.

Alcuni studi hanno descritto gli effetti positivi connessi all’assunzione di Tribulus, ad esempio per l’infertilità e per alleviare i sintomi dell’angina.
Molte altre indagini sono tutt’ora in corso per valutare l’efficacia scientifica dell’integratore, da più punti di vista.

Di certo c’è che l’integratore aumenta la produzione di testosterone, e questo è il suo effetto principale sull’organismo.

Qual è il dosaggio consigliato?

È bene rivolgersi a uno specialista per valutare con correttezza quale sia il dosaggio consigliato, a seconda dei casi. Ogni integratore ne propone uno differente, manca uno standard e spesso il paziente non ha idea di quanto ne debba assumere. Che sia il dosaggio corretto? E se fosse inefficace? Queste sono le domande a cui è bene dare risposta, affidandosi a un nutrizionista.

Il Tribulus terrestris si può ingerire in natura senza un processo di lavorazione?

No. Anzi, è molto pericoloso. Mangiare i frutti o i fiori del Tribulus colti direttamente in natura può portare a serie conseguenze. I collassi respiratori dovuti all’ingestione dei frutti del tribolo non sono una novità! Quindi sì al Tribulus, ma a patto che sia controllato.

Tribulus terrestris: quali sono gli effetti collaterali?

Effetti collaterali. Prendere il Tribulus per periodi limitati è probabilmente sicuro, a condizione di essere sani e di non essere in gravidanza o in allattamento.

È interrompere l’assunzione di Tribulus almeno due settimane prima di un intervento chirurgico, onde evitare problemi di controllo della glicemia.

Interazioni. Sono state dimostrate interazioni importanti con varie tipologie di farmaci.
Il Tribulus terrestris può incrementare l’effetto dei farmaci per il cuore e per il controllo della pressione.
Può aumentare l’effetto degli steroidi sul tuo corpo.

Mostra commenti
World Cancer Day 2014: 4 miti da sfatare
World Cancer Day 2014: 4 miti da sfatare
Arriva MyDario, l’app per controllare il diabete
Arriva MyDario, l’app per controllare il diabete
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Yogurt? Ok, ma solo se è al 100% naturale
Yogurt? Ok, ma solo se è al 100% naturale
Diabete di tipo 2: i pro e contro della metformina
Diabete di tipo 2: i pro e contro della metformina
Sono arrivati i 60 anni? La dieta che riduce il rischio di mortalità
Sono arrivati i 60 anni? La dieta che riduce il rischio di mortalità
Vitamina A: non fa bene alle ossa, quando assunta in eccesso
Vitamina A: non fa bene alle ossa, quando assunta in eccesso