Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Tutto quello che c’è da sapere sul fegato

Tutto quello che c’è da sapere sul fegato

Ultimo aggiornamento – 21 giugno, 2016

Indice

Il fegato è il secondo organo più grande del corpo e pesa circa tre chili. Si trova sotto la gabbia toracica a destra e ha la forma di un pallone da calcio appiattito su un lato.

Il fegato svolge diversi compiti, tra cui la trasformazione di ciò che si mangia e si beve in energia e sostanze nutritive che il corpo può utilizzare. Inoltre, rimuove le sostanze nocive dal sangue. Se si segue una dieta sana, si pratica esercizio fisico regolare e si evita l’assunzione di tossine che possono danneggiare il fegato, si può mantenere in salute a lungo questo organo.

Senza un fegato funzionante, il corpo non può sostenere la vita. Se circa tre quarti del tessuto epatico si danneggia gravemente, il fegato inizia a non lavorare più e potrebbe essere necessario un trapianto.

Ci sono più di 100 malattie del fegato. Scopriamo insieme le più comuni.

Epatite A

L’epatite A è una malattia causata dal virus dell’epatite A (HAV) e porta il fegato a gonfiarsi e a non funzionare bene. Viene trasmessa attraverso il contatto da persona a persona ed è generalmente limitata a contatti molto stretti. Per prevenire l’epatite A, la vaccinazione è il modo migliore, ma anche lavarsi sempre le mani con sapone e acqua calda subito dopo aver usato il bagno o cambiato un pannolino aiuta a evitare il contagio.

Epatite B

L’epatite B è una malattia causata dal virus dell’epatite B (HBV)e porta il fegato a gonfiarsi e a sviluppare cirrosi e cancro del fegato.

Per prevenire il contagio, oltre a fare la vaccinazione, bisogna stare attenti a praticare il sesso sicuro, non condividere aghi, rasoi, spazzolini da denti o altri oggetti personali e prestare attenzione quando viene eseguito un tatuaggio o un piercing.

Epatite C

L’epatite C è una malattia causata dal virus dell’epatite C (HCV) e presenta le stesse caratteristiche dell’epatite B.

Non esiste nessun vaccino per prevenire l’epatite C e l’unico modo per evitareil contagio è quello di evitare il contatto diretto con il sangue infetto. Per questo è molto importante non condividere aghi, praticare il sesso sicuro e richiedere assistenza medica se si pensa di essere stati esposti a sangue infetto.

Steatosi epatica non alcolica (NAFLD)

Questa malattia del fegato è conosciuta comunemente anche come fegato grasso ed è causata dall’accumulo di grasso nelle cellule epatiche. Di solito, porta il fegato a gonfiarsi e può portare a cirrosi e raramente causa il cancro al fegato. Per prevenire questa malattia occorre seguire una dieta sana, tenere sotto controllo il peso, svolgere attività fisica e limitare la quantità di alcol che si assume.

Steatoepatite non alcolica (NASH)

Questa malattia del fegato è simile alla precedente con la differenza di essere associata a un’infiammazione del fegato. Il fegato tende a gonfiarsi e diventare danneggiato a causa di motivi estranei all’alcol, anche se presenta delle lesioni e sintomi simili a quelle della cirrosi.

Per prevenire questa malattia, come per la precedente, occorre seguire una dieta sana, tenere sotto controllo il peso, svolgere attività fisica e limitare la quantità di alcol che si assume.

Colangite biliare primitiva  (PBC)

La colangite biliare primitiva è una malattia autoimmune progressiva, ossia il sistema immunitario attacca il proprio corpo, e danneggia o distrugge i dotti biliari nel fegato. Quando i condotti sono distrutti, la bile si accumula nel fegato e contribuisce a creare infiammazione e cicatrizzazione (fibrosi). Alla fine questo può portare a complicazioni, come la creazione di tessuto cicatriziale che sostituisce il tessuto epatico sano, compromettendo sempre di più la funzione del fegato.

La causa esatta della malattia è sconosciuta. Tuttavia, è dimostrato che questa malattia non sia causata da alcool o droghe. È una malattia autoimmune che si verifica in individui geneticamente predisposti e non può essere evitata.

Malattie del fegato causate dall’alcool

L’abuso di alcool porta molti problemi al fegato che diventa ingrossato e presenta tessuto cicatriziale e cirrosi.

Il modo migliore per prevenire questo tipo di malattie del fegato è quello di non bere più alcool rispetto alla dose giornaliera massima consentita.

In cosa consiste una corretta prevenzione?

La prevenzione è il miglior modo per combattere l’insorgenza di questo tipo di malattie. Per fare una corretta prevenzione, si dovrebbe seguire una dieta sana e bilanciata che includa ogni genere di alimento, soprattutto frutta e verdura, si dovrebbe controllare il peso e svolgere regolarmente attività fisica.

Inoltre, si dovrebbe prestare molta attenzione alle medicine che si assume perché molti farmaci hanno degli effetti negativi a lungo tempo sul fegato che spesso non vengono evidenziati in maniera giusta.

Mostra commenti
Nephro Day: una giornata dedicata alla salute dei reni
Nephro Day: una giornata dedicata alla salute dei reni
Quello che non sai sull’ictus
Quello che non sai sull’ictus
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Quando gli antibiotici sono dannosi per la salute?
Quando gli antibiotici sono dannosi per la salute?
Riconoscere i sintomi della fibrosi cistica
Riconoscere i sintomi della fibrosi cistica
Stop alle aritmie cardiache: testata una mappa che le individua e blocca
Stop alle aritmie cardiache: testata una mappa che le individua e blocca
Sincronizzazione delle mestruazioni: è possibile?
Sincronizzazione delle mestruazioni: è possibile?