Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Pronti per il vaccino JOHNSON & JOHNSON? Una guida completa

Pronti per il vaccino JOHNSON & JOHNSON? Una guida completa

Ultimo aggiornamento – 23 aprile, 2021

Vaccino antiCovid Johnson & Johnson
Indice

11 marzo 2021: ricordate la data, perché è quella in cui l'Ema, Agenzia europea del farmaco, darà l'eventuale autorizzazione al vaccino di JOHNSON & JOHNSON. Questo momento, se positivo, potrà favorire l'Italia nella campagna vaccinale già in atto. 

Vaccino JOHNSON & JOHNSON: cosa sappiamo dai test

Il colosso farmaceutico statunitense ha effettuato numerosi test con esiti ottimali e ciò vuol dire che potrebbe essere distribuito dal prossimo 15 marzo. Se così fosse, il siero si andrebbe a sommare a quelli di Pfizer, Moderna e AstraZeneca, dando una spinta in termini di velocità alle vaccinazioni. 

Dal Governo, capeggiato da Mario Draghi, si fa sapere che sarebbero i medici di base a somministrarlo.  

Vaccino JOHNSON & JOHNSON: come funzionerà e quali saranno i vantaggi?

La sua formulazione è, certamente, interessante: si tratta di un vaccino monovalente costituito da un vettore ricombinante basato su un Adenovirus umano che codifica per la sequenza completa della glicoproteina Spike S di SARS-CoV-2. A seguito della inoculazione del vaccino, la glicoproteina S di SARS-CoV-2 viene espressa in modo transitorio, attivando diversi tipi di anticorpi e risposte immunitarie cellulari dirette contro l'antigene S, con una funzione protettiva contro il Covid19. 

Il vaccino di JOHNSON & JOHNSON è diverso dagli altri anche perché è sufficiente una sola dose e, cosa ancor più importante, non ha problemi di temperatura di conservazione: a 2/8 gradi è stabile per tre mesi, a -20 gradi addirittura per due anni.  

A testarlo, in questi mesi, i pazienti con patologie come obesità, diabete, tumori, Hiv. Il risultato? Una copertura totale, pensando alle ospedalizzazioni, e dell'85% contro le forme più gravi di Covid-19.

Qual è la sua efficacia sulle varianti?

Ovviamente, la domanda in queste ore è sempre la stessa: il vaccino di JOHNSON & JOHNSON sarà efficacie sulle varianti

Dai vertici della società fanno sapere di sì, con una media di efficacia sulle varianti stimata intorno al 66%. 

Insomma, manca solo il via libera per una grande partenza: secondo le informazioni che ci giungono, la Commissione Europea (CE) ha siglato un accordo preliminare di acquisto di 200 milioni di dosi. Inoltre, i Paesi membri dell’UE potranno anche acquistare fino a 200 milioni di dosi supplementari.

Paul Stoffels, Vice Presidente del Comitato Esecutivo e Chief Scientific Officer, Johnson & Johnson, ha affermato: “La pandemia di COVID-19 continua a minacciare le popolazioni di tutto il mondo. Abbiamo la responsabilità di garantire l’accesso al nostro vaccino contro il COVID-19 non appena sarà pronto. Siamo grati del supporto della Commissione e degli Stati membri al nostro candidato vaccino e ai nostri sforzi di ricerca e sviluppo”.

Staremo a vedere e, come sempre, grandissima è la fiducia riposta nel lavoro di questi scienziati. 

Autorizzazione del vaccino JOHNSON & JOHNSON

Di recente, Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha autorizzato il vaccino JOHNSON & JOHNSON con una comunicazione avvenuta via Twitter. La Commissione Europea ha infatti autorizzato la dose singola del vaccino anticovid, per prevenire il virus nei maggiori di diciotto anni. Si tratta quindi del quarto vaccino ad essere autorizzato in Europa, dopo Pfizer, AstraZeneca e Moderna.

La dose unica del vaccino J&J potrebbe quindi accelerare la somministrazione del vaccino in Europa. Tale vaccino, a differenza di quelli a mRNA come Pfizer o Moderna, risulta inoltre meno costoso perché non necessita di una conservazione a bassissime temperature. Si spera dunque che la sua distribuzione avvenga in maniera più rapida e consenta l'avanzamento della campagna vaccinale, per porre fine alla pandemia.

Anche l'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) si è pronunciata in merito, approvando l'utilizzo del vaccino JOHNSON & JOHNSON per la prevenzione di Covid-19 nei cittadini maggiorenni. Il vaccino sarà quindi reso disponibile in Italia a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Vuoi saperne di più? Ascolta il podcast sul vaccino anticovid.

Ascolta "Vaccino anticovid: 10 miti da sfatare" su Spreaker.


Per maggiori informazioni sui vaccini anti-Covid, invitiamo a visitare il portale ufficiale del Ministero della Salute, cliccando  qui .

Mostra commenti
In Russia 7 casi di influenza aviaria: qual è il pericolo per l'uomo?
In Russia 7 casi di influenza aviaria: qual è il pericolo per l'uomo?
Variante inglese: ecco perché un metro di distanza non basta più
Variante inglese: ecco perché un metro di distanza non basta più
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Il legame tra colesterolo e tumore al seno
Il legame tra colesterolo e tumore al seno
La dieta dell’estate: 15 cibi per perdere peso
La dieta dell’estate: 15 cibi per perdere peso
5 minuti di yoga per iniziare al meglio la giornata
5 minuti di yoga per iniziare al meglio la giornata
Punture d’insetto: quando allarmarsi?
Punture d’insetto: quando allarmarsi?