Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Vuoi Ridurre Il Rischio Di Cancro Segui Questi 10 Consigli Dettati Dalla Scienza

Vuoi ridurre il rischio di cancro? Segui questi 10 consigli (dettati dalla scienza)

Giorgia Lagattolla | Blogger

Ultimo aggiornamento – 05 Settembre, 2018

Vuoi ridurre il rischio di cancro? Segui questi 10 consigli (dettati dalla scienza)

Secondo l’Associazione Italiana Registri Tumori (AIRTUM), in Italia vengono diagnosticati circa 1.000 nuovi casi di cancro ogni giorno. Numeri che ci fanno capire il reale impatto del fenomeno.

Qualcosa si può fare per ridurre questa incidenza? Difficile trovare (e dare) una risposta, soprattutto a chi si trova a fare i conti con questa patologia. I fattori di rischio esterni che incidono sull’evolversi di queste malattie sono tanti, troppi oseremmo dire.

Certo, non possiamo determinare il nostro patrimonio genetico, non possiamo risolvere le cause dell’inquinamento. E non possiamo nemmeno rimanere giovani in eterno. Eppure, qualcosa possiamo fare. Il perché ce lo spiegano gli esperti.

Ridurre il rischio di cancro: qualche ottimo suggerimento arriva dalla scienza

Lo studio più recente dell’organizzazione World Cancer Research Fund ha dimostrato che un modo per prevenire e ridurre il rischio della comparsa di un cancro esiste. Anzi, ne esistono dieci.

In particolare, lo studio è stato condotto su un campione di 51 milioni di soggetti, dei quali 3,5 milioni erano affetti da cancro.

Se il precedente studio della WCRF dimostrò che il sovrappeso fosse responsabile di sette tipi diversi di tumori, l’ultimo studio ha aumentato questa cifra a 12 tipi di tumore, fra cui: cancro al fegato, alle ovaie, alla prostata, allo stomaco, alla bocca e alla gola, al colon-retto, alla cistifellea, ai reni, all’esofago, al pancreas e all’utero.

Scopriamo allora quali sono i 10 consigli da mettere in pratica per ridurre del 40% il rischio di cancro:

  1. Mantenere un peso sano
  2. Condurre uno stile di vita più attivo e meno sedentario
  3. Mangiare più cereali integrali, verdure, frutta e fagioli
  4. Evitare cibi altamente calorici
  5. Limitare il consumo di carni rosse o insaccati a tre porzioni settimanali, prediligendo le varietà bovina, di maiale e di agnello, e riducendo il più possibile il consumo di salumi e insaccati, come la pancetta e il salame
  6. Limitare il consumo di bevande zuccherate e dolcificate, che aumentano il peso e favoriscono l’insorgere di tumori
  7. Evitare e abolire il consumo di alcool, strettamente legato all’insorgenza di sei diversi tipi di tumori. Basti pensare che si è recentemente scoperto che anche il consumo basso o moderato di sostanze alcoliche aumenta il rischio di contrarre un cancro al seno
  8. Seguire i consigli del proprio medico per ciò che riguarda l’assunzione di integratori e vitamine se siete sottoposti a particolari trattamenti
  9. Favorire – laddove possibile – l’allattamento al seno
  10. …continuare a seguire questi consigli anche dopo una eventuale diagnosi di cancro!

Prevenzione del cancro: altri consigli (molto) utili

Oltre alla lista stilata dalla World Cancer Research Fund, vi sono ulteriori accorgimenti che possono essere utili ai fini della prevenzione di numerosi tumori.

Si tratta di scegliere uno stile di vita più sano, che potrebbe aiutarci a scongiurare la possibilità di sviluppare un tumore letale.

  1. Dite addio al tabacco – Le sigarette, così come tutti i prodotti a base di tabacco, aumentano notevolmente l’esposizione a tumori al cervello, ai polmoni, ai bronchi, alla gola, alla bocca, alla vescica e al colon.
  2. Sottoponetevi a controlli regolari – La maggiore adesione agli screening è stata di rilevante importanza, almeno in Italia, nella diminuzione della mortalità nei casi di cancro. Individuando un tumore ai primi stadi, infatti, le possibilità di sconfiggerlo e sopravvivere aumentano.
  3. Attenzione ai raggi ultravioletti – Il sole e le lampade UV espongono la nostra pelle al rischio di contrarre un cancro della pelle. Utilizzate delle protezioni solari, preferibilmente con un fattore SPF maggiore di 30. Non solo quando andate in spiaggia, ma anche durante le normali attività quotidiane all’aperto. Evitate inoltre la manicure che prevede l’utilizzo di fornetti con lampade UV: anche in questo caso, la percentuale del rischio di contrarre melanomi potrebbe aumentare. aumenta esponenzialmente.

Ricordate, infine, che quando si parla di cancro, la prevenzione è la nostra migliore alleata. Seguite questi consigli e consultate sempre il vostro medico per sapere quali sono gli esami da effettuare per la prevenzione del cancro anche in base alla vostra età.

Mostra commenti
Quando l’intestino smette di funzionare: i rischi che corri
Quando l’intestino smette di funzionare: i rischi che corri
Quanto si può sopravvivere dopo un trapianto di fegato?
Quanto si può sopravvivere dopo un trapianto di fegato?
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Cosa fare in caso eosinofili alti
Cosa fare in caso eosinofili alti
Cosa mangiare quando si soffre di bradicardia
Cosa mangiare quando si soffre di bradicardia
Anche il fegato può soffrire di malattie autoimmuni
Anche il fegato può soffrire di malattie autoimmuni
La dieta per chi soffre di creatinina alta
La dieta per chi soffre di creatinina alta