icon/back Indietro Esplora per argomento

Ecco cosa non possono mangiare i cani

Paola D'Ambrosio | Web Content Editor

Ultimo aggiornamento – 24 Novembre, 2023

cane che guarda pollo arrosto nel vassoio

Quando si vive con un animale domestico, è fondamentale sapere cosa può mangiare e cosa deve evitare. Per questi motivi, è necessario rivolgersi sempre al veterinario.

Sebbene i cani siano noti per il loro appetito vorace e la capacità di digerire molti alimenti, ci sono alcune sostanze che possono essere nocive o addirittura pericolose per loro. 

Dunque, quali sono gli alimenti che i cani non possono mangiare? Scopriamoli in questo approfondimento.

Quali sono i cibi vietati ai cani

Cosa non darei ai cani? Ecco quali sono i cibi proibiti per i cani, poiché molto pericolosi per la loro salute:

Cioccolato

Si tratta di una delle sostanze più tossiche per i cani. Il cioccolato, infatti, contiene teobromina, una sostanza chimica che i cani non possono digerire efficacemente. 

Consumare cioccolato può causare: vomito, diarrea, tachicardia, tremori, convulsioni e persino la morte nei cani. 

Caffè

Anche il caffè contiene caffeina, quindi è opportuno evitare far consumare al cane qualsiasi alimento o bevanda contenente questa sostanza. Può causare : vomito, diarrea, tachicardia, tremori, convulsioni e persino la morte nei cani. 

Dolci

Gelati, biscotti, cibi con lattosio e, più in generale, alimenti dolci  rientrano tra i cibi non adatti ai cani in quanto possono causare:

  • mal di pancia;
  • pancreatiti
  • vomito, diarrea
  • diabete;
  • problemi ai denti;
  • aumento di peso.

Uva e uvetta

Sebbene sia un cibo sano per gli esseri umani, l'uva e l'uvetta possono essere estremamente pericolose per i cani. 

Nonostante non sia del tutto chiaro perché  possano causare danni, sembra che il loro consumo può portare a insufficienza renale acuta nei cani. 

Anche soltanto una piccola quantità di questi alimenti può essere dannosa per l'animale.

Cipolle e aglio

Le cipolle e l'aglio contengono composti chiamati tiosolfati che possono danneggiare i globuli rossi nei cani, causando anemia.

Sono tra gli alimenti proibiti per cani poiché possono portare a sintomi, come:

  • debolezza;
  • vomito;
  • diarrea;
  • difficoltà respiratorie. 
  • Mucose pallide

Avocado

L'avocado costituisce un cibo proibito ai cani.

Contiene una sostanza chiamata persina, che può causare problemi gastrointestinali, come vomito e diarrea, nei cani. 

Inoltre, il nocciolo dell'avocado potrebbe rappresentare per l'animale un pericolo di soffocamento. 

Alcol

L'alcol è estremamente dannoso per i cani, anche in piccole quantità. 

Possono essere molto sensibili agli effetti dell'alcol, e il consumo può portare a sintomi gravi,come:

  • vomito;
  • diarrea;
  • difficoltà respiratorie;
  • coma;
  • morte. 

Dolcificanti artificiali

Alcuni dolcificanti artificiali, come lo xilitolo, possono essere tossici per i cani. 

Queste sostanze si trovano spesso in caramelle, chewing gum, cibi senza zucchero e prodotti da forno. 

Il consumo di xilitolo può causare un rapido aumento dei livelli di insulina nei cani, portando a una brusca diminuzione della glicemia. Questa situazione può essere pericolosa per la loro salute.

Funghi

Così come per gli umani, alcun tipi di funghi potrebbero essere altamente nocivi per il cane.

Dunque, meglio evitare di somministrarli.

Ossa, avanzi e noccioli

Le ossa di animali potrebbero provocare gravi lesioni interne o soffocamento al cane. 

Allo stesso modo, i cibi troppo grassi, come avanzi di carne (ad esempio pancetta o salsicce) possono causare pancreatite nei cani. 

Sale

Si devono evitare anche cibi altamente salati, che possono portare a problemi di pressione sanguigna e disidratazione.

Latticini

Anche il latte e i latticini  sono alimenti da non dare ai cani, in quanto possono causare disturbi gastrointestinali, poiché molti cani diventano intolleranti al lattosio con l'età. 

Noci e nocciole

Questi alimenti contengono tossine che potrebbero avere effetti indesiderati nel cane, come tremore e febbre, vomito e diarrea.

Uova crude

Le uova crude si configurano come un cibo nocivo per cani in quanto il loro consumo potrebbe causare la salmonellosi, se non pastorizzate.

Cibo per gatti

È molto sconsigliato fornire al cane il cibo per gatti, poiché ogni animale ha la necessità di consumare alimenti che tengano conto delle esigenze specifiche della specie e della razza d'appartenenza, oltre che alle singole condizioni.

Inoltre, il gatto è tendenzialmente carnivoro, mentre il cane è anche onnivoro.


Leggi anche:


Altri cibi che non fanno bene ai cani

Oltre ai cibi chiaramente tossici, esistono anche alimenti che, sebbene non siano necessariamente velenosi, possono causare disagi o problemi di salute nei cani. 

Alcuni di questi includono:

  • cibi troppo grassi, come gli avanzi di cibi fritti, che possono portare a pancreatite, eccesso di peso e diarrea;
  • alimenti piccanti o speziati, in quanto possono irritare lo stomaco dei cani e causare infiammazioni gastrointestinali.

Inoltre, il consumo eccessivo di cibo umano può portare all'obesità, che è associata a una serie di problemi di salute, tra cui malattie cardiache e articolari. 

Dunque, è importante non sottovalutare i rischi della somministrazione di cibi non adatti ai cani. Ecco perché sapere quali sono gli alimenti da non dare ai cani è essenziale per mantenerli sani e al sicuro. 

La chiave per mantenere il proprio amico a quattro zampe in salute è fornirgli un'alimentazione equilibrata, che deve essere determinata dal veterinario in base alle esigenze specifiche dell’animale. 

Infine, qualora il cane dovesse ingerire accidentalmente uno tra gli alimenti soprammenzionati o sperimentare sintomi di avvelenamento è necessario contattare tempestivamente il veterinario. 

Condividi
Paola D'Ambrosio | Web Content Editor
Scritto da Paola D'Ambrosio | Web Content Editor

Sono laureata in International Relations e ho seguito un master in Digital PR, Social Media e SEO. A pazienti.it mi occupo della realizzazione di newsletter e della creazione di contenuti SEO principalmente su temi relativi alla cura della persona, alla genitorialità, al benessere umano e animale.

a cura di Dr. Luca Buosi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Paola D'Ambrosio | Web Content Editor
Paola D'Ambrosio | Web Content Editor
in Cane

83 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Buosi
Contenuti correlati
Cane che beve da una fontanella
Quanto deve bere un cane: ecco cosa sapere

Quanto deve bere un cane? Ecco la quantità di acqua che dovrebbe assumere in base a questi parametri e tutte le cause del bere poco o del bere troppo.

Ragazza che tiene il cane che tira al guinzaglio
Il cane tira al guinzaglio? Ecco perché e cosa fare

Il cane tira al guinzaglio per diverse ragioni. Ecco le più comuni e come intervenire per evitare che questo comportamento possa creare problemi.

icon/chat