Fistola perianale nel cane: come si cura?

Elena Turrini

Ultimo aggiornamento – 19 Ottobre, 2023

cane-felice-sorridente

La fistola perianale è una condizione dolorosa che può colpire i cani e gatti, causando disagio e disturbi sia per l'animale che per il suo proprietario. Questo problema può verificarsi in cani di qualsiasi razza, età o dimensione ed è importante riconoscerlo tempestivamente e trattarlo adeguatamente. In questo articolo, esploreremo cosa è una fistola perianale, quali sono le cause sottostanti, i sintomi comuni e, più importante ancora, come curarla in modo efficace.

Cos'è una fistola perianale nel cane?

Una fistola perianale è un'infiammazione ascessuale della zona perianale del cane che può formare un passaggio anormale o un'apertura sotto la pelle. Questa apertura comunica con le ghiandole perianali nel cane, che si infettano e si riempiono di pus. Le cause esatte della fistola perianale nei cani non sono completamente comprese, ma sembra esserci una componente genetica nella sua insorgenza.

Sintomi della fistola perianale nel cane

I sintomi di una fistola perianale nel cane possono variare in gravità e includere:

  1. dolore e disagio: il cane può mostrare segni di disagio quando defeca o si siede, spesso cercando di leccare o mordere la zona perianale
  2. perdita di pelo: la zona perianale può diventare priva di pelo o ispessita a causa dell'irritazione cronica
  3. scarico di pus o sangue: può verificarsi un drenaggio continuo di pus o sangue dalla fistola
  4. mancanza di appetito: alcuni cani possono rifiutare il cibo a causa del dolore associato alla fistola
  5. letargia: il cane può sembrare debole o meno attivo del solito a causa del disagio

Ghiandole perianali infiammate nel cane: cause

Le cause più comuni delle ghiandole perianali infiammate nei cani includono:

  • blocco o ostruzione: una delle cause più comuni. Le ghiandole possono diventare ostruite, impedendo il corretto svuotamento durante la defecazione
  • infezioni batteriche o batteri intestinali: le infezioni batteriche possono causare infiammazione delle ghiandole
  • diarrea cronica: la diarrea può contribuire ad una scarica incompleta delle ghiandole, causando infiammazione
  • obesità: i cani obesi possono avere difficoltà a svuotare le ghiandole perianali durante la defecazione
  • stress o ansia: alcuni cani possono sfregare o leccare eccessivamente l'area anale a causa dello stress, contribuendo all'infiammazione
  • dieta inadeguata: una dieta povera può portare a feci troppo morbide o dure, causando problemi con il normale svuotamento delle ghiandole
  • irritazione da prodotti chimici: l'uso di detergenti o prodotti chimici irritanti intorno all'ano del cane può causare infiammazione delle ghiandole
  • problemi anatomici: alcuni cani possono avere anomalie anatomiche che rendono più difficile il corretto svuotamento delle ghiandole
  • tumori o cisti: in rari casi, tumori o cisti vicino alle ghiandole perianali possono causare infiammazione 

Se si sospetta che il cane abbia le ghiandole perianali infiammate, è importante consultare il veterinario. Il veterinario sarà in grado di valutare la situazione e, se necessario, potrà eseguire la procedura nota come "svuotamento delle ghiandole anali" per alleviare l'infiammazione. In alcuni casi, potrebbe essere necessario un trattamento antibiotico o altre terapie per gestire l'infiammazione sottostante.

Cosa fare in caso di fuoriuscita di sangue dall'ano del cane

La fuoriuscita di sangue dall'ano di un cane è un sintomo che richiede attenzione e valutazione da parte di un veterinario. Può essere causato da una serie di condizioni, alcune delle quali possono essere gravi. Ecco cosa fare in caso di fuoriuscita di sangue dall'ano del cane:

  1. valutare la situazione in modo sicuro: se si nota sangue nell'ano del cane, cercare di rimanere calmo. Mantenere il cane calmo e immobile per evitare il rischio di lesioni aggiuntive durante la valutazione
  2. contattare il veterinario: la cosa più importante da fare è contattare immediatamente il veterinario o una struttura veterinaria di emergenza. Spiegare chiaramente la situazione e seguire le loro istruzioni per stabilire un appuntamento o ottenere ulteriori indicazioni
  3. prendere delle note: prima di contattare il veterinario, appuntarsi delle note sulla quantità di sangue, il suo colore (rosso brillante o scuro) e se si sono notati altri sintomi o cambiamenti comportamentali nel cane, come vomito, diarrea, letargia o cambiamenti nelle abitudini alimentari. Queste informazioni possono essere utili per la diagnosi
  4. evitare l'auto-medicazione: non somministrare farmaci o rimedi casalinghi al cane senza la consulenza del veterinario. Alcuni farmaci umani possono essere dannosi per i cani e potrebbero peggiorare la situazione
  5. isolare il cane, se necessario: se il cane ha la tendenza a leccare o mordere l'area, si potrebbe considerare l'uso di un collare elisabettiano o un cono per evitare che si autolesioni o si irriti ulteriormente leccando l’area interessata
  6. mantenere l'area pulita: mantenere pulita l'area anale del cane per prevenire infezioni. Si può farlo delicatamente con acqua tiepida e un panno morbido. Evitare l'uso di saponi o lozioni irritanti
  7. non attendere: anche se il sanguinamento sembra leggero o si ferma temporaneamente, è essenziale cercare assistenza veterinaria il prima possibile. La fuoriuscita di sangue può essere causata da molte condizioni, tra cui emorroidi, ragadi anali, infezioni o problemi più gravi come tumori o problemi gastrointestinali
  8. portare il cane dal veterinario: seguire le istruzioni del veterinario. Sarà in grado di eseguire una valutazione completa del cane, includendo esami fisici, analisi del sangue e, se necessario, esami più specifici come l'endoscopia o la colonscopia

La fuoriuscita di sangue dall'ano del cane può avere diverse cause, alcune delle quali richiedono un trattamento immediato. Solo un veterinario sarà in grado di diagnosticare la causa sottostante e fornire il trattamento appropriato. Quindi, cercare sempre assistenza veterinaria professionale in questi casi.

Diagnosi della fistola perianale

Se si sospetta che il cane abbia una fistola perianale, è essenziale consultare il veterinario. Il veterinario effettuerà un esame fisico completo e potrebbe raccomandare ulteriori test, come l'aspirazione di pus per confermare la diagnosi e determinare la gravità dell'infezione.

Come si cura la fistola perianale nel cane

Il trattamento della fistola perianale dipenderà dalla gravità della condizione. Tuttavia, il trattamento tipico può includere:

  1. terapia antibiotica: per combattere l'infezione delle ghiandole anali
  2. drenaggio chirurgico: in alcuni casi, è necessario drenare chirurgicamente le ghiandole anali infette. Questa procedura può richiedere anestesia generale e può essere seguita da una cura delle ferite
  3. terapia a lungo termine: alcuni cani con fistole perianali richiedono una terapia a lungo termine con farmaci, come immunosoppressori, per controllare l'infiammazione e prevenire le ricadute, queste di solito sono genetiche e legate a razze specifiche come il pastore tedesco
  4. cambio nella dieta: in alcuni casi, può essere consigliato un cambiamento nella dieta per migliorare la salute generale del cane e ridurre il rischio di recidiva

Prevenzione della fistola perianale

Una volta che l'ascesso perianale nel cane è stato trattato con successo, è importante prendere misure per prevenirne la ricorrenza. Queste misure possono includere una corretta igiene anale, una dieta appropriata e visite regolari dal veterinario per monitorare la salute del tuo cane.

In conclusione, la fistola perianale è una condizione dolorosa e debilitante per i cani, ma può essere gestita ed eliminata con il giusto trattamento. Consultare sempre un veterinario se si sospetta che il cane possa avere una fistola perianale, in quanto il trattamento tempestivo è essenziale per il benessere del nostro amico a quattro zampe. La cura e l'attenzione che forniamo al nostro cane durante il processo di guarigione sono fondamentali per il suo recupero completo.

Elena Turrini
Scritto da Elena Turrini

Web Content Editor e SEO Copywriter, laureata in Economia e specializzata in Neurocopywriting e Storytelling aziendale. Negli anni ha coltivato la sua passione nei confronti della salute e della scienza frequentando vari corsi.

a cura di Dr. Luca Buosi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Elena Turrini
Elena Turrini
in Cane

141 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Buosi
Contenuti correlati
Donna dà al suo Chihuahua dell'olio
CBD per cani: benefici e controindicazioni nell'assunzione

Il CBD è un composto della canapa, efficace per la salute umana, ma funziona anche per i cani? Scopri tutti i benefici e le controindicazioni. 

Una cane dal veterinario
Tutto quello che c'è da sapere sugli antistaminici per cani

Scopri il ruolo degli antistaminici per curare l'allergia canina e i sintomi: tipologie, trattamenti non farmacologici e possibili effetti collaterali.