Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Attacchi Di Panico Diarrea

Come sono collegati tra loro gli attacchi di panico e la diarrea?

Buongiorno. Sono una ragazza di 20 anni e ultimamente il mio stomaco mi dà problemi ed ho anche gli attacchi di panico. Circa 2 mesi fa, ho avuto un attacco di panico pesante e non lo avevo da 2 anni (dopo che ho subito un incidente in macchina, capottamento). Non riuscivo a stare in macchina e questo sta continuando da mesi. Qualche giorno dopo, con il mio fidanzato, siamo lontano da noi 170 km circa e ho avuto 3 attacchi di panico in autostrada. Ho avuto numerosi episodi di diarrea e mal di stomaco (non ho mai avuto "mal d'auto"). Ho notato sanguinamento dell'ano ed avevo pensato ad un problema dovuto allo sforzo. Da quel periodo ho iniziato ad avere sia attacchi di panico continui sia ansia anticipatoria inoltre ho iniziato ad accusare: crampi fissi quotidiani nella parte superiore dello stomaco, movimenti e rumori nella parte sinistra dello stomaco e continua diarrea. Con l'inizio di dicembre ho iniziato a non mangiare farinacei e alimenti complessi da digerire e i crampi si erano attenuati, ma la diarrea no. Ho fatto vari prelievi riguardo la celiachia, le intolleranze e gli ormoni. Non è risultato nulla se non che l'estriolo è indosabile e l'lh plasmatico è a 33,40. Non avendo il ciclo da circa 4 mesi, il medico di base mi ha detto che è come se fossi in menopausa e non ho più ormoni femminili. Ho avuto gli ossiuri per qualche mese, ma con il Vermox è andato tutto a posto, ma continuando a guardare le feci sono sempre state strane: il colore variava dal marrone chiaro al verde scuro e a volte contenevano sangue. Non so più cosa fare, il medico di base mi ha detto che potrebbero essere emorroidi (mai avute) ma qualche mese prima mi aveva detto che era la sindrome del colon irritabile. Come mi devo comportare?

Carissima, ti consiglio 3 cose: 1) di chiedere sostegno psicologico per vedere se tale sostegno ti porta a stare notevolmente meglio, magari con la scomparsa degli attacchi e dei vari sintomi; 2) per la presenza di sangue nelle feci, invece vai da uno specialista che ti farà fare gli esami opportuni; 3) ti serve anche l'endocrinologo e il ginecologo. Se hai bisogno di qualche cognome di specialista che reputo valido, contattami pure. Resto a tua disposizione per l'ambito psicologico.

Un caro saluto

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Margherita Scorpiniti
Dr.ssa Margherita Scorpiniti
Roma
Risposte simili
Depressione : quali differenze esistono?
Esistono delle grosse differenze tra uomo e donna, se non altro per le fluttuazioni e variazioni ormonali che caratterizzano il percorso esistenziale femminile e che...
Sviluppo sessuale in adolescenza: come avviene?
Lo sviluppo sessuale nei maschi è più ritardato e più lungo di quello delle femmine: in genere, avviene intorno ai 12-13 anni.Uno dei primi segni...
Attacchi di panico: quali sono i sintomi?
I sintomi di un attacco di panico appaiono improvvisamente, senza alcuna causa apparente. Possono includere: aumento della...
Altre risposte di questo specialista
Autismo: quali sono i primi sintomi?
Gentile mamma, il bambino ha appena un anno. Forse piange per qualche sintomo fisico. Magari ha un'allergia, un'irritazione e non prende pace....
Timidezza patologica: come superarla?
Come tu stessa riconosci, non ti relazioni in modo rilassato con i coetanei dell'altro sesso. Probabilmente non hai una buona considerazione degli uomini. Forse temi...
Disturbo borderline: quali sono i sintomi e come curarlo?
Buongiorno. Non possiamo fare diagnosi a distanza. Comunque, da quello che scrivi, il tipo di comportamento che stai avendo, dal tempo delle scuole medie in poi, lascia spazio...
Instabilità umorale: come affrontarla?
Gentile lettore, mi scrivi che hai un umore instabile e che la tua ultima relazione ha avuto breve durata a...
Ansia da prestazione: che cosa fare?
Buongiorno,hai dunque un problema d'ansia. Hai paura di non vivere bene il rapporto che si sta svolgendo con la persona che frequenti per cui...
Vedi tutte
Altre risposte di questo specialista
Autismo: quali sono i primi sintomi?
Gentile mamma, il bambino ha appena un anno. Forse piange per qualche sintomo fisico. Magari ha un'allergia, un'irritazione e non prende pace....
Timidezza patologica: come superarla?
Come tu stessa riconosci, non ti relazioni in modo rilassato con i coetanei dell'altro sesso. Probabilmente non hai una buona considerazione degli uomini. Forse temi...
Disturbo borderline: quali sono i sintomi e come curarlo?
Buongiorno. Non possiamo fare diagnosi a distanza. Comunque, da quello che scrivi, il tipo di comportamento che stai avendo, dal tempo delle scuole medie in poi, lascia spazio...
Instabilità umorale: come affrontarla?
Gentile lettore, mi scrivi che hai un umore instabile e che la tua ultima relazione ha avuto breve durata a...
Ansia da prestazione: che cosa fare?
Buongiorno,hai dunque un problema d'ansia. Hai paura di non vivere bene il rapporto che si sta svolgendo con la persona che frequenti per cui...
Vedi tutte