Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Chemioterapia Ecchimosi Sport

Durante la chemioterapia, con stress e affaticamento possono manifestarsi ecchimosi?

Sono stato sottoposto ad un trapianto di fegato in seguito ad HCC epatico, epatite HCV da emotrasfusione 7 anni fa. Ho osservato tutti i suggerimenti degli specialisti, evitando di assumere alcolici per 12 mesi, anziché i 6 mesi consigliati. Ho dovuto riprendere la mia attività professionale dopo 60 giorni dal trapianto. In seguito a terapia immunodepressiva nel 2001, ETP esofagea, trattata con 6 chemioterapie e 28 radioterapie. Mentre con il trapianto sono tornato a praticare sport (sci, tennis), dopo la chemioterapia sono comparse delle ecchimosi sul dorso delle mani e sulle braccia. È preferibile che io smetta di praticare sport?

La presenza delle tue ecchimosi non è direttamente correlabile a quanto in oggetto.

Ti consiglio comunque di verificare lo stato generale del tuo organismo anche attraverso esami ematochimici completi

Cari saluti
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
Roma - VIA F.A.GUALTERIO, 127
Risposte simili
Volume dei globuli rossi: devo preoccuparmi?
Il valore RDV SD e il valore RDW CV indicano l'ampiezza della curva del volume dei globuli rossi. I valori alti rispetto alla norma indicano...
RDW SD e RDW CV alti: quali problemi possono causare?
L'RDV SD indica l'ampiezza della curva del volume dei globuli rossi.Se il tuo valore è un po' sopra la norma, indica che i globuli...
Sempre freddo anche in estate: perché?
Buongiorno, se non avevi la febbre quando hai avuto la sensazione di freddo, è probabile che la causa sia una...
Altre risposte di questo specialista
Eritrodisestesia: cos'è?
L'eritrodisestesia palmo plantare, anche nota come sindrome mano-piede in oncologia, è il risultato di alcuni trattamenti con farmaci oncologici, si presenta con arrossamento e...
Linfonodi all'inguine: cosa comportano?
La presenza di linfonodi inguinali è cosa normale dal punto di vista anatomico. Se tali linfonodi sono dolenti o ingranditi di volume, la prima ipotesi...
Carcinoma ovarico: quali cure seguire?
Il principio attivo Avastin è un agente inibitore dell'angiogenesi ed è un farmaco ormai di comune utilizzo. Occorre verificare però le condizioni generali...
Marcatori tumorali: cosa indicano?
Il CEA è un marcatore tumorale. Tale marcatore non possiede una specificità ed una sensibilità del 100%, pertanto può trovarsi alterato anche in condizioni non...
Ulcere durante la chemioterapia: cosa fare?
E' indispensabile che tu ti sottoponga ad una visita clinica per verificare lo stato effettivo delle ulcerazioni. Se non dovessero tendere a guarigione, è opportuno...
Vedi tutte
Sai che su Pazienti.it puoi trovare sconti per prestazioni mediche? Scopri di più