Cosa aspettarsi da un risveglio dal coma?

"Sono molto preoccupata perché una persona a me cara in seguito a un ictus è caduta in coma e da tre settimane non dà segni di ripresa benché i medici abbiano tolto i farmaci sedativi. Da due giorni apre gli occhi spontaneamente, ma fissa nel vuoto... Quanto può durare questo stato? Sappiamo che le lesioni al cervello sono tante però non si può dire fino a che punto finché non c'è il risveglio. Come si procede in questi casi? Quali cure possono favorire il risveglio? Come dobbiamo comportarci noi familiari? I medici purtroppo sono frettolosi e poco esaustivi..."

Buona sera. Tre settimane sono tante, ma in certi casi sono molto poche. Il fatto che da 2 giorni pare gli occhi spontaneamente anche se fissa nel vuoto, è un segnale positivo importante, di "risveglio". 

E' importante anche sapere la lesione cerebrale dove è localizzata. La prognosi, in questi casi di parziale recupero, non può essere espressa prima di sei mesi dall'evento. Ci si può aspettare il peggio cioè uno stato vegetativo persistente, ma è troppo presto. Abbiate pazienza e le cure affidatele ai medici.

Cordiali saluti

Risposta a cura di:
Dr. Michela Manfredi
Dr. Michela Manfredi
Neurologo Verona
(1)
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Vedi tutte le risposte