Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Creatinina 1 35

Se la creatinina varia tra 1,35 e 1,55, ci possono essere delle conseguenze a livello renale?

Buonasera, sono un uomo di 75 anni. Alcuni anni fa, in seguito ad un'ecografia alla prostata, veniva accertato che il rene sinistro era "grinzo". Non avevo mai sofferto di coliche renali o altri disturbi riconducibili a malattie renali. Ora che la creatinina si è quasi assestata su valori di 1,35 - 1,55, vorrei conoscere eventuali conseguenze dal punto di vista renale. Ho ragione a preoccupami? Ho anche diabete tipo 2 - insulino dipendente.

Dalle informazioni fornite, è assai verosimile che tu abbia già un certo grado di insufficienza renale, condizione cronica (ovvero di vecchia data), determinata dalla concomitanza di "rene unico" dal punto di vista funzionale e diabete mellito. Occorre quindi, che tu faccia regolari controlli specialistici (esami e visite nefrologiche) per evitare che tale condizione possa progredire, con peggioramento ulteriore della funzione renale.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Francesco Pitingolo
Dr. Francesco Pitingolo
Monza e Brianza - Via Bice Cremagnani, 15a, Vimercate, MB, Italia
Risposte simili
Coliche renali e dilatazione ureterale destra: cosa significa?
Se soffri di coliche renali, significa che tendi a formare calcoli e questi, migrando, possono causarti sia le coliche, sia la...
Diabete, ipertensione e proteinuria alta: come curarli?
La proteinuria elevata indica una condizione di nefropatia diabetica, che è curabile tenendo sotto controllo il diabete: se la Hb A1c (che è...
Dolore al fianco fino all'inguine associato a nausea: qual è la causa?
Se sei una donna, potrebbe trattarsi di un ovaio o una salpinge che, in fase di ovulazione o per flogosi o per...
Altre risposte di questo specialista
Aneurisma sottorenale: come tenerlo sottocontrollo?
Nella condizione sommariamente descritta, è sufficiente monitorare la situazione con un'ecografia/ecocolordoppler annuale, preferibilmente presso lo stesso operatore, trattandosi di un esame operatore-dipendente. In tal modo,...
Rene pelvico: a cosa si va incontro?
Dal punto di vista clinico, il bambino potrebbe essere predisposto ad infezioni urinarie recidivanti che, nel corso del tempo, potrebbero ripercuotersi sulla funzionalità del rene...
Surrene sinistro ingrandito: che cosa fare?
Innanzitutto, va precisato che non esiste alcuna relazione tra il tuo mal di schiena e il reperto occasionale (incidentaloma) di ingrandimento surrenalico sinistro. In...
Angiotac con liquido di contrasto: a cosa si va incontro?
Essendo tu paziente già in emodialisi, quindi con funzione renale "sostituita" dal trattamento extracorporeo, non ci sono conseguenze all'uso di mezzo di contrasto per...
Litotrissia extracorporea: quali sono i post operatori?
In assenza delle complicanze più frequenti ed importanti dal punto di vista clinico (perforazione della via escretrice, emorragie arteriose o venose, ematomi perirenali...
Vedi tutte