icon/back Indietro

Cosa fare per un glioma infiltrante non operabile?

Buona sera, nell'agosto 2012 a mia figlia che ha 17 anni è stato diagnosticato un glioma infiltrante al tronco non operabile. Dal 6 settembre fino al 19 ottobre si è sottoposta a 30 sedute di radioterapia presso un centro oncologico. Dalla prima risonanza magnetica il 06/12/2012 è risultata una diminuzione della massa e dell'edema che si era formato, alla seconda risonanza magnetica il 06/03/2013 la situazione è rimasta invariata mentre alla terza, eseguita il 20/06/2013, è risultato un lieve ingrandimento dell'edema. Fisicamente mia figlia è un po' peggiorata nell'equilibrio e nei mal di testa che persistono. Dall'ultima visita ci hanno detto di aspettare fino alla prossima risonanza magnetica a settembre. Vorrei sapere se si può tentare qualcos'altro, posso inviare le copie delle rm! grazie

Risposta

Un glioma infiltrante del tronco è una patologia importante con chirurgia difficile e gravata da alta mortalità e morbilità, e poi se è di alto grado si deve anche vedere la prognosi quod vitam. Pensare a radio chirurgia? L'edema è la risposta infiammatoria del tessuto cerebrale e nervoso alla radioterapia ma può essere anche dovuto ad un peggioramento della lesione. Prova a parlarne con il neurologo che ha in cura tua figlia.
Risposta a cura di
Dr. Carlo Valtulina Medico Chirurgo
Dr. Carlo Valtulina
neurochirurgo
Risposte simili
Crisi atoniche e idrocefalo con impianto: cosa fare?
Potrebbe dipendere anche dal motivo della DVP e capire se le crisi, vista la terapia, siano di tipo comiziale oppure no. Per questo però ci...
Risultati risonanza magnetica cervicale: cosa indicano
Buongiorno, lo slargamento focale del canale ependimale potrebbe non avere rilevanza clinica. Purtroppo mi è impossibile darti una risposta esaustiva senza conoscere la clinica e...
Altre risposte di questo specialista
Degenza frattura l1: come deve essere il letto?
Buonasera, la problematica che hai richiesto dipende da alcuni fattori: se la frattura è importante e vi sono pericoli di instabilità o...
Aneurisma: che esami fare per capire se si è predisposti?
Buonasera,la presenza di un aneurisma cerebrale non è sempre da considerarsi congenito, ma il sospetto può portare ad indagare in una famiglia la presenza...
Vedi tutte