Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Intolleranza Gastroprotettori

Una persona intollerante ai gastroprotettori cosa può assumere?

Sono intollerante a tutti i gastroprotettori, ne esiste qualcuno che non mi faccia male? Ho un'esofagite da reflusso e una gastrite duodenale.

Già provato con il Rabeprazolo da 20 mg per 30 giorni prima di colazione? Di solito, è ben tollerato e tutto sommato può aiutare.

In alternativa, i farmaci formanti  barriera (di solito, le formulazioni sono in bustine), 2 volte al giorno, per almeno 15-30 giorni.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Alberto Damiani
Dr. Alberto Damiani
Ancona - Via Industria, 1, Osimo, AN, Italia
Altre risposte di questo specialista
Prelievo bioptico a lesioni gastriche: come si legge?
Salve, direi che di veramente grave non ci sia nulla. In assenza di chiari segni o sintomi di allarme,...
Gastroscopia: come si legge?
Ci sono segni di gastrite e di esofagite cioè lieve infiammazione dell’esofago e dello stomaco? È stata fatta la
Gastroduotenite e litiasi biliare: come curarle?
Gli effetti indesiderati e/o negativi degli inibitori di pompa sono ormai ampiamente conosciuti. No, non eseguierei terapie a vita, ma al massimo...
Gastrite nervosa: come trattarla?
Per quanto riguarda il vomito ormai ricorrente, potrebbe essere utile al momento eseguire una gastroscopia. Ulteriori decisioni alla luce del quadro...
Esofagogastroduodenoscopia: come si legge?
Da quanto scritto, l’esame con ha evidenziato nulla di che, una lieve gastrite e basta. Le biopsie chiariranno di che tipo di gastrite...
Vedi tutte
Risposte simili
Pancreatite cronica: che cos'è?
La pancreatite è un'infiammazione del pancreas che continua negli anni causando forti dolori. Nell'80% dei casi è causata da un abuso di alcol....
Pancreas: quando va operato?
La chirurgia del pancreas è necessaria nel caso di pancreatite acuta nella sua forma grave, nella pancreatite cronica nei suoi ultimi stadi (dopo 3-5 anni),...
Calcoli alla cistifellea: cosa mangiare?
La calcolosi biliare è spesso associata ad una situazione di sovrappeso e ad un'alimentazione ricca di grassi, ma esiste anche un'associazione con regimi...