Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Lettura Bambino Salta Parole

Per quale motivo, durante la lettura, vengono saltate alcune parole?

Se un bambino di 7 anni quando legge salta le parole, quale può essere la ragione?

Buongiorno,

le ragioni possono essere molteplici, non è facile individuare un solo motivo. Partendo dalla considerazione che il fatto di saltare le parole, di per sè, può non significare nulla, ma diventa significativo considerando quante volte il bambino commette questo errore, se il tipo di testo o di carattere cambiano la prestazione e se questo errore influisce in modo negativo sulla comprensione finale del testo letto.

Può essere ricollegabile a difficoltà di attenzione, sia a livello più generale, sia a livello specifico (attenzione visiva), può essere collegato a difficoltà visive più generali (movimenti oculari ad esempio) e via discorrendo si potrebbero individuare altre cause. Il primo suggerimento è quello di far leggere al bambino "tenendo il segno", abituatelo cioè a seguire con il dito il rigo che sta leggendo, senza correre, quindi senza anticipare le parole che seguono. Se leggete insieme potete tenere voi il segno per lui, mettendovi accanto e seguendo la lettura con una matita che tiene il rigo. Potete fare anche l'esercizio opposto, cioè mentre voi leggete allenatelo a tenere il segno, sia con la matita che con il dito e fermatevi facendo completare a lui le frasi che state leggendo.

Se la difficoltà persiste e risulta importante al punto da manifestarsi in ogni lettura e da compromettere anche la fluidità della lettura e la comprensione del testo, rivolgetevi ad uno specialista che potrà fare una valutazione e indicarvi la strada per risolvere il problema (un logopedista o uno psicologo cognitivo specializzato nella valutazione della lettura).

Saluti

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Erika Marcadini
Dr.ssa Erika Marcadini
Roma - Via Carlo Ludovico Bragaglia, Roma RM, Italia
Altre risposte di questo specialista
Tetraparesi: cosa prevede la fisioterapia?
Cosa intendi per programma più specifico? Immagino che tua sorella sia seguita da un centro di riabilitazione o da un ospedale, che solitamente eleborano il...
Dislessia: come curare il disturbo da anziani?
Buongiorno, innanzitutto, è necessario un chiarimento. Parlando di dislessia è opportuno distinguere le due forme: la dislessia evolutiva e la dislessia acquisita. La dislessia...
Disgrafia: cosa fare?
Buongiorno, se tuo figlio ha già compiuto 18 anni il servizio di riferimento non è più neuropsichiatria infantile, come avviene invece per i minori, ma...
Erre moscia: quali esercizi svolgere?
Buongiorno, è difficile consigliare una serie di esercizi standard da effettuare, vi sono molte variabili da considerare, soprattutto perchè il ragazzo è molto grande. Inoltre...
Ipoacusia: può influire sullo sviluppo del linguaggio?
Buongiorno, l'ipoacusia, cioè un abbassamento dell'udito, può influire sullo sviluppo del linguaggio. Dipende innanzitutto dal grado di ipoacusia, se lieve, medio o grave; dal...
Vedi tutte
Risposte simili
Difficoltà di lettura e scrittura: si ha diritto al sostegno?
La normativa per gli alunni con diagnosi specialistica di DSA prevede il dovere da parte delle istituzioni scolastiche di predisporre un Percorso Didattico Personalizzato (PDP)....
Esercizi per la pronuncia: quali sono?
La R è l'ultimo suono di acquisizione della nostra lingua perchè richiede contemporaneamente una buona tonicità e agilità della lingua, che deve vibrare attraverso il...
Ritardi nella lallazione: cosa fare?
Bisogna stimolare il bambino facendoli noi; se il bambino non ha subito traumi inizierà ad imitare e quindi dalla lallazione passerà alle prime paroline. ...