In caso di microcitoma polmonare è consigliata l'immunoterapia?

"Buongiorno Professore, mio padre da 2 anni ha un microcitoma polmonare da piccole cellule a grandi cellule, dal bronco al polmone, adesso al fegato. Sta facendo la chemio e poi lo opereranno al fegato. Potrebbe fare l'immunoterapia?"

Buongiorno,

gli studi preliminari finora eseguiti, riguardo l'immunoterapia nei tumori polmonari, hanno fornito dati promettenti, soprattutto se l'immunoterapia viene associata alla chemioterapia.

Per il momento, in Italia, l'Aifa ha approvato l'utilizzo di Pembrolizumab in prima linea per i pazienti colpiti da carcinoma polmonare che esprimono il biomarcatore PD-L1, mentre, negli USA, la FDA ha approvato la combinazione Pembrolizumab e chemioterapia anche per i pazienti il cui tumore esprima bassi livelli di PD-L1 o in assenza di PD-L1.

Attualmente, vengono studiati anche altri anticorpi monoclonali: Nivolumab, Atezolizumab, Durvalumab, Avelumab.

Speriamo che il papà possa rientrare fra i candidati all'immunoterapia.

Cordiali saluti

Hai trovato questa risposta utile:

Ho ancora dubbi

*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer

Risposte simili