Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Omeopatia Parto

Qual è la posologia corretta dei prodotti omeopatici da assumere in vista del parto?

Buonasera, volevo avere alcuni chiarimenti sulle modalità di assunzione di alcuni prodotti omeopatici che mi hanno consigliato per il parto al posto di apermus globuli che non si trova più in commercio. Ho acquistato actaea racemosa 15 ch e arnica montana mk per il momento del parto e mi avevano detto di assumere 2 globuli di actaea a inizio travaglio e tutta la boccetta di arnica subito dopo il parto. Invece, un'altra persona mi diceva che sapeva actaea 15 ch ogni mezz'ora. Se sì, quanti granuli? E invece di arnica (però ch 200) mezzo tubetto prima del parto e mezzo dopo. Per l'mk che ho già acquistato, è tutto dopo o comunque metà prima e metà dopo? Mi hanno consigliato di prendere in preparazione del travaglio nei giorni precedenti pulsatilla pratensis 6 dh + caulophyllum thalic. 6 dh + actaea racemosa 12 dh (5 granuli di ciascuno 3 volte al giorno), ma in farmacia mi hanno procurato le gocce. Il numero di gocce equivale a quello dei granuli? Grazie anticipatamente, cordiali saluti.

Buongiorno,
preciso che la prescrizione dei farmaci omeopatici è un atto medico, altre figure professionali (a parte i farmacisti e i veterinari per le loro specifiche competenze) che ne consigliano l'uso, incappano nell'abuso di professione.
Penso quindi che il collega medico, che mi auguro ti abbia indicato i farmaci che citi, sia perfettamente in grado di rispondere ai tuoi quesiti in merito alla posologia degli stessi pre e post parto.

Saluti
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Gaia Orsetti
Dr.ssa Gaia Orsetti
Verona - Via Antonio Marzagaia, 9, 37131 Verona, VR, Italia
Risposte simili
Cocculus e mal di montagna: è indicato?
Il mal di montagna comporta diversi sintomi, fra cui la nausea e le vertigini. Senz'altro il cocculus può essere d'aiuto. ...
Gocce omeopatiche per perdere peso: funzionano?
La perdita di peso non dipende dalle pillole, che sono solo un valido ausilio ad una dieta equilibrata. Rivolgiti ad uno specialista...
Insonnia: cosa fare?
Buonasera, la situazione che presenti rivela la presenza di una sintomatologia che pare ben strutturata (visti i 2 anni). Poichè riconosci un periodo abbastanza preciso...
Altre risposte di questo specialista
Aerofagia: quale rimedio omeopatico seguire?
Buongiorno, è chiaro che per aiutarti bisogna andare alla radice del problema, ovvero all'ansia e al controllo, lo stomaco subisce di conseguenza questo tuo...
Polimialgia: si può curare con l'omeopatia?
Buongiorno, può essere un validissimo aiuto, specialmente la microimmunoterapia e l'omotossicologia. È comunque importante una buona anamnesi, anche di tipo nutrizionale, come dovrebbe avvenire sempre.Rivolgiti...
Vedi tutte
Sai che su Pazienti.it puoi trovare sconti per prestazioni mediche? Scopri di più